Martedì 28 Marzo 2017 - 15:49

Gol, sorrisi e rinnovo: il miglior Insigne di sempre: «Ora pensiamo alla Juve»

L'attaccante aspetta una chiamata da De Laurentiis

Quinta vittoria di fila in trasferta, terza consecutiva in generale per il Napoli. Ancora una volta nel segno di Lorenzo Insigne, decisivo con i suoi gol: due, con un rigore lasciato a Mertens in apertura. «Ma Dries è il primo rigorista, poi gli ho chiesto di tirare il secondo e me l’ha concesso», ha spiegato. Ma i due, insieme, formano un tandem micidiale. Anche ieri tre gol divisi tra Mertens e Insigne (nella foto), miglior coppia del campionato a livello realizzativo: 32 gol insieme, come Belotti e Iago Falque del Torino. E per Lorenzo seconda doppietta consecutiva, dopo il Crotone punito anche l’Empoli. E ormai non ci sono più dubbi: questo Insigne merita il rinnovo. De Laurentiis ha promesso al ragazzo di accontentarlo, si attende l’incontro per chiudere l’accordo. Nel frattempo, in campo, Insigne continua a fare la differenza. Dodici gol fino a questo momento, messe a segno tra l’altro tutte nelle ultime 17 partite. Prima del 19 novembre, infatti, Insigne era a quota 0 gol in stagione: da Udine in poi non si è più fermato. Un miglioramento costante, numeri pazzeschi. Doppia doppia cifra (per gol ed assist) stabilita già la settimana scorsa, statistiche che però si aggiornano di settimana in settimana: 13 gol in tutte le competizioni e 10 assist. Dodici volte in rete soltanto in campionato, eguagliato il record personale stabilito lo scorso anno, con possibilità concrete di migliorarlo in questo finale di stagione. Perché Insigne è in gran forma, gioca senza sosta ed è insostituibile per Maurizio Sarri. Che non rinuncia al suo numero 24 ormai da 28 partite consecutive: venti in campionato, più cinque in Champions League e tre in Coppa Italia. L’ultima partita in panchina a Crotone, il 23 ottobre scorso: l’unica gara in cui Lorenzo Insigne non è sceso in campo in questa stagione. Talentuoso, concreto ed anche stakanovista. Lorenzo non si ferma più, le sue fatiche non conoscono sosta. Neanche se la Serie A si ferma. In questi giorni è arrivata la convocazione in Nazionale, inevitabile considerato il rendimento che il calciatore azzurro sta avendo in questa fase della stagione. Resterà quindi in Toscana, da Empoli a Coverciano, per preparare con Ventura la doppia sfida contro Albania ed Olanda. In dolce compagnia, però. La famiglia Insigne, al gran completo, era presente al Castellani per assistere alla gara tra Empoli e Napoli. Ed ha portato fortuna a Lorenzo, autore di una fantastica doppietta. Con dedica speciale in occasione dell’1-0, spiegata nell’intervallo: «La panchina dell’Empoli se l’è presa con me per l’esultanza – ha dichiarato poi Insigne – ma forse non hanno capito. Ho dedicato il gol alla mia famiglia che era allo stadio, sono andato ad esultare verso di loro». E in Toscana, la famiglia Insigne, ci resterà anche fino a domani. Ieri pomeriggio in sieme in un resort, poi Lorenzo sarà impegnato a Coverciano. «Sono felice ed è stato un modo anche per fare gli auguri a mio padre per la festa del papà. È stata una vittoria importante su un campo difficile. Ora pensiamo a proseguire su questi risultati anche in vista degli impegni importanti che ci aspettano dopo la sosta», da un azzurro all’altro, con l’obiettivo di conquistare anche Ventura e la Nazionale. E proseguire con l’Italia questo magic moment.

10:33 20/03

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

SEX AND NAPLES
di Mariagrazia Poggiagliolmi
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)