E' ormai diventato quanto meno grottesco l'altarino formatosi attorno allo stadio San Paolo. Comune ed Ssc Napoli sono ormai in "battaglia" da anni, senza riuscire a trovare una soluzione che possa soddisfare tutti. Eppure, in questo marasma, un piccolo aspetto positivo c'è: il San Paolo ha avuto, con qualche giorno di anticipo rispetto al passato, il certificato di agibilità. Certo, una buona notizia, se non fosse per il fatto che i problemi attorno all'impianto di Fuorigrotta sono altri: De Laurentiis e De Magistris ormai non si parlano nemmeno, e per la convenzione i tempi sembrano essere biblici. Per il momento non se ne parla, ed il Napoli sarà costretto a noleggiare il San Paolo volta per volta. Nel frattempo, l'impianto è un cantiere a cielo aperto, e lo sarà probabilmente per tutta la stagione.