Martedì 13 Novembre 2018 - 4:29

Gomorra, de Magistris: «Non nego le stese ma nella fiction non si vede mai il bene»

Il primo cittadino: «In contesti scivolosi questa rappresentazione è pericolosa»

di Mario Pepe

NAPOLI. Non lega gli ultimi episodi criminosi, quelli del ferimento di Arturo a opera di una babygang a via Foria a Napoli e il ferimento di Luigi a Parete, sia legati alla fiction ma insiste sul rischio di fenomeni imitativi. Luigi de Magistris, nel consueto appuntamento settimanale su Radio crc, torna sulla questione-Gomorra: «Non si può negare la fascinazione del simbolo negativo, visto che è sempre esistita a contrapposizione tra il male e il bene. Ma una produzione culturale dovrebbe fotografare la realtà: qui nessuno nega le stese le stese, le babygang. Ma nella fiction a non si vede un poliziotto, un parroco o un insegnante: non ci sono persone perbene. In contesti scivolosi questa rappresentazione è pericolosa. Per questo motivo presenterò un progetto al Comitato per l'ordine pubblico dopo l'Epifania».

15:18 28/12

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici