Domenica 18 Novembre 2018 - 14:22

Maltempo a Napoli, allagamenti e crolli: nuova allerta meteo per domani

Per il vento forte e i fulmini due aerei sono stati dirottati a Bari. Scoperchiato il tetto di una palazzina a San Pietro a Patierno

NAPOLI. Si contano i danni dopo il maltempo di questa mattina. Per il vento forte e i fulmini due aerei che dovevano atterrare all'aeroporto di Capodichino sono stati dirottati su quello di Bari, mentre per altri voli si registrano lievi ritardi. Il vento ha anche scoperchiato il tetto di una palazzina nel quartiere di San Pietro a Patierno, e alcune auto sono rimaste danneggiate dai materiali caduti. I vigili del fuoco hanno comunque dichiarato l'edificio agibile. Strade allagate, poi, e disagi in tutta la città. In via Nuova Poggioreale, la carreggiata è stata invasa da un flusso d'acqua che trascinava detriti e rifiuti, creando problemi alla circolazione dei veicoli e anche a quella dei pedoni. Disagi anche a Posillipo, in via Petrarca, dove è franato un tratto di muro.

FOTOGALLERY

Intanto la Protezione civile ha diramato una nuova allerta per domani, che si aggiunge a quello attualmente in atto. In particolare, dalle 6 del mattino e fino alle 18 si prevedono ulteriori precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, tali da determinare una criticità di colore Giallo sulle zone 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 2 (Alto Volturno e Matese), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), 5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana Sele e Alto Cilento), 8 (Basso Cilento). A tale quadro meteo sono associate anche raffiche di vento nei temporali. L'allerta attualmente in vigore per le zone 1, 2, 3 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Alto Volturno e Matese; Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) permane fino alle 20 di stasera e riprenderà domani. Le precipitazioni registreranno una diminuzione in nottata per intensificarsi nuovamente nelle prime ore della giornata di domani anche sugli altri settori. Si prevedono, infatti, fenomeni temporaleschi caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione. La criticità idrogeologica è Gialla ed è legata all’impatto sul territorio delle precipitazioni. Tra le avvertenze connesse ai fenomeni di dissesto idrogeologico si segnalano possibili fenomeni franosi anche rapidi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili; Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse. Inoltre, possibili danni alle coperture e strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento e fulminazioni.

13:23 1/09

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale