CASERTA. Mancano le autorizzazioni, scattano i sigilli all'ospedale. Il “San Rocco" di Sessa Aurunca, coinvolto oggi nell'indagine su casi di assenteismo di numerosi medici della struttura, è stato posto sotto sequestro dai carabinieri del Nas, che hanno riscontrato «la mancanza della prevista autorizzazione all'esercizio della struttura nosocomiale», oltre a «carenze strutturali, funzionali e organizzative». La struttura continuerà comunque ad operare per evitare disagi agli utenti.

VISITA ISPETTIVA REGIONALE. La Direzione regionale della Campania per la Tutela della Salute, appresa la notizia relativa al sequestro del presidio ospedaliero di Sessa Aurunca con facoltà d'uso della struttura, ha disposto con immediatezza una visita ispettiva regionale per individuare eventuali responsabilità, la qualità dell'assistenza offerta nel nosocomio e garantire la regolare presa in carico dei pazienti, senza interruzione delle prestazioni ai cittadini.