Martedì 13 Novembre 2018 - 7:02

Bolle d’acqua e bolle di sapone

Opinionista: 

Pietro Lignola

Cari amici lettori, l’evento che ci ha toccato più da vicino in questi giorni è stato il tornado che si è abbattuto su di noi, sia pure con virulenza minore rispetto alle altre regioni.Pecchésto, nun dammo auriénzia ê ‘nzirie ‘e Giggino ‘e Pumpigliano pe vvia d’a Tav, d’a Tap, d’o top, d’o tip-tap e d’o tricche-trac. E manco â scemità ‘e Giggino ‘a ‘ncòpp’o Vòmmero ca ‘nzèrra ‘e scòle quando vène ‘o picciariéllo e no quanno vène ‘a trubbéja. A trubbéja, eggià. Io non ne avevo mai vista una simile: non credo ci sia stata qui a Napoli nell’ultimo secolo. Bombe d’acqua e sciròcco ca se purtava tutto cosa. Alberi che cadevano da tutte le parti, pure addosso alla gente, facendoci scappare il morto. Eppure l’amministrazione comunale aveva fatto una grande opera di prevenzione. Come dite? Che avete sentito parlare di giardinieri comunali da noi pagati ma non li avete mai visti? Sì, avete ragione, ma dovreste aver visto i ceppi d’innumerevoli alberi abbattuti. Quando percorro, ad esempio, Via Orazio, mi viene una cosa nello stomaco pensando non solo alla verde collina di Posillipo nei miei anni anch’essi verdi, ma anche al filare di alberi che fino a pochi anni fa aggarbava il marciapiedi lato mare. Sembra strano che il Comune abbia lasciato ancora in giro qualche albero per consentire al vento di abbatterlo. Bah, parliamo di cose allegre. Per esempio Bolsonero, il nuovo presidente del Brasile. Un altro dei quattro Stati più grandi del mondo ha un presidente come si deve, refrattario alle ideologie che stanno distruggendo l’umanità. Tempi duri per i bolscevichi come Maduro, tanto cari alla nostra stupida intellegentsia. E poi, ci sono serie speranze che il terrorista assassino Cesare Battisti metta fine alle sue allegre vacanze e ci sia reso per pagare i suoi debiti alla Giustizia. Si parla molto di un altro cambio della guardia, in un posto più vicino a noi. Le elezioni in Assia sono state un altro mazziatone per il governo tedesco, dopo quello della Baviera. I due maggiori partiti di governo hanno perso più del dieci per cento dei voti ciascuno (in assoluto, perché la perdita percentuale è stata di un terzo per i socialisti e di oltre un quarto per i cristiano democratici), cedendo gli elettori di sinistra ai Verdi e quelli di destra alla A.f.D. Allora la Merkel se ne va? Sì, l’ha detto lei stessa che non si ricandiderà né per il governo né per il partito. Speriamo di vedere il cambio della guardia, perché, a meno d’incidenti di percorso, se ne parla di qui a tre anni, nel 2021: in quell’anno, infatti, si terranno le prossime elezioni politiche in Germania. Aspetta cavallo, che l’erba cresce…! Sempre meglio, in ogni modo, di tutti i piddini che avevano promesso di lasciare la politica (magari per andarsene in Africa) e, invece, sono ancora lì a litigare con i “compagni” e a rimproverare il nuovo governo per non aver sinora fatto tutte le cose che proprio loro in tutti questi anni si erano guardati bene dal fare! La Merkel mi sembra, sotto quest’aspetto, al livello di Gianfranco Fini, il quale si è ritirato, in mancanza di cittadini disposti a votarlo ancora, ma soltanto dopo aver completato la legislatura da Presidente della Camera. Penzammo â salute e gudìmmoce sta lènza ‘e sole ca, pe tramènte ca scrivo, trase ‘a dint’a fenèsta. Sperando che i meteorologi siano stati pessimisti, quando hanno parlato di nuove bolle d’acqua in arrivo per i Santi e i Morti, nonché per quell’orribile festa pagana di Halloween. Che non siano bolle ma balle o, almeno, che tutto finisca in bolle di sapone.

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici