Mercoledì 22 Novembre 2017 - 13:47

Il partito dei polemisti all’attacco di un Cuorno

Opinionista: 

Giovanni Lepre*

No, per favore, fermatevi finché siete in tempo! Mi sembra davvero grottesco cominciare fin d’ora a litigare su un “Cuorno”, per magari sviluppare un dibattito nei prossimi mesi in attesa della decisione che assumerà l’amministrazione comunale in vista delle prossime festività natalizie. Pensiamo, piuttosto, a Bagnoli, salutiamo con interesse, magari sostanziato da qualche utile consiglio, gli esiti dell’intesa crescente tra il ministro per il Mezzogiorno De Vincenti e il sindaco di Napoli de Magistris. Se, insomma, abbiamo a cuore le sorti del territorio napoletano, contribuiamo a tracciarne le linee di marcia per un forte sviluppo economico e sociale. Pensiamo a queste cose, invece di prenderci in giro con i “Cuorni”. Per ora, si tratta soltanto di un’idea e non di una decisione definitiva, eppure è già sotto il tiro dei polemisti. I polemisti sono un partito che per decenni ha governato Napoli e non si rassegna a perdere la posizione dominante. Il loro credo è l’immobilismo, chiunque faccia qualcosa viene additato come un attentatore alla salute pubblica. Si impianta NAlbero? È un sacrilegio! Si propone un Cuorno? È un obbrobrio! Nulla conta che la struttura del Natale 2016 abbia calamitato migliaia di visitatori e fornito un apporto al rilancio dell’immagine e dei conseguenti flussi turistici, registrati a Napoli in questi ultimi tempi. Nella città di Pulcinella, si grida allo scandalo se qualche istituzione ripropone simboli atavici della superstizione e del folclore. Ma, attenzione, è vietato anche fare l’opposto. Si demonizza l’iniziativa Monumentando, con cui il Comune cede temporaneamente spazi espositivi pubblici per far sponsorizzare il restauro di beni culturali. Finché ci si limitasse a criticare le modalità d’attuazione del progetto, nulla da dire. Il problema è che gli intellettuali snob ne fanno una questione di principio: la cultura non va contaminata con il vile denaro privato, a costo di marcire nel degrado e nell’abbandono. Non ho mai sposato la causa di Palazzo San Giacomo, ma criticare il sindaco su questi fronti significa preferirgli l’inazione di qualche suo illustre predecessore. Se il “Cuorno”, possibilmente pregevole sotto il profilo dell’opera d’arte, dovesse dare nuovo impulso a un trend turistico già in confortante crescita, ben venga sul lungomare Caracciolo! Difendiamo le idee e i valori, ma non trascuriamo l’economia. È ora di finirla di contrapporsi sterilmente per fare la guardia al bidone di una metropoli da decenni segnata da povertà e sottosviluppo.

Share

Commenta

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Full HTML

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica