Martedì 13 Novembre 2018 - 6:49

Otto squadre nella zona Champions

Opinionista: 

Mimmo Carratelli

Otto squadre in sette punti. C’è folla nella zona Champions dai 22 punti di Napoli e Inter ai 15 di Roma, Fiorentina, Sampdoria, Sassuolo, in mezzo i 18 punti di Lazio e Milan. S’accende il campionato degli inseguitori. L’Inter a tutto gas, sei vittorie consecutive, 18 punti, proposta come la nuova anti-Juve. Nella stessa striscia di partite, 13 punti per Napoli e Milan, 12 Lazio, 10 Roma. Il Napoli deve darsi una mossa. Napoli-Empoli nell’anticipo serale di questo venerdì (martedì c’è Napoli- Psg) è la partita “da vincere” mentre viene pompato il “risveglio” delle squadre milanesi. Prevista poca gente al San Paolo. Crisi economica, partite ravvicinate, dirette tv, la Champions vicina. Lo stadio di Fuorigrotta, lo “stadio di Maradona” come si dice spesso, non è più un polmone gonfio di passione. Il tifo sta cambiando. È impressionante il distacco con altre piazze. Il San Paolo fa registrare la media più bassa di spettatori fra le prime sei del campionato. Nel campionato scorso dei 91 punti, il Napoli fece registrare la terza migliore media-spettatori dopo Inter e Milan e prima di Juve, Roma e Lazio. Stasera il Napoli dovrà sbrigarsela “da solo”. L’Empoli di Andreazzoli è terzultimo. Non ha mai vinto fuori. In casa ha ceduto alla Juve (1-2), alla Roma (0-2), alla Lazio (0-1) pareggiando col Milan (1-1). Lotta per risollevarsi in classifica. Non è più lo scoppiettante Empoli di Sarri e Giampaolo. Giocherà per strappare almeno un punto. Francesco “Ciccio” Caputo, pugliese di Altamura, 31 anni, 1,81, è il goleador con quattro centri segnando anche al Milan e alla Juventus. Pare che Ancelotti “rinfreschi” la linea difensiva, cambia quella mediana (unici punti fermi Callejon e Allan), in attacco insisterebbe su Milik in coppia con Insigne. Lorenzo è il cannoniere (4 gol) dei confronti con l’Empoli. Le concorrenti della zona Champions giocheranno tutte in casa ad eccezione del Milan (Udine) e della Roma (Firenze). Se la nuova rivale per il secondo posto è l’Inter (a Milano col Genoa), il Napoli deve fare il pieno contro l’Empoli, sulla carta avversario più abbordabile della formazione genovese. Oltretutto, c’è da non perdere di vista la Juventus (+6) che in casa affronterà il Cagliari, vittoria prevista. Il Napoli è la seconda squadra del campionato per numero di tiri (Juventus 217, Napoli 185), ma non è nelle prime posizioni nella percentuale delle realizzazioni (terzo attacco). Contro la Roma, sei tiri nello specchio su diciotto. Contro il Parma, otto su venti. Nei tiri in porta, il Napoli è quarto (56) dopo Juventus (76), Milan (69), Roma (67). Bisogna aggiustare la mira. Prendere a pallate gli avversari, ma centrando la porta con la metà e anche meno dei tiri è uno spreco. Callejon e Hamsik sono ancora a secco. Zielinski appena due reti in 700 minuti giocati, percentuale bassissima, un gol per Fabian Ruiz (286’ in campo). Da questi ultimi due Ancelotti pretende più conclusioni da fuori area. Insigne, “centravanti di movimento”, ha collezionato sei gol come Icardi e Immobile: da cannoniere, non essendo una punta vera, sta facendo il suo giocando 671 minuti sui 900 delle prime dieci partite. In ritardo Mertens (4 gol), ma è stato in campo 530 minuti. Meno frenesia e più lucidità sotto porta. Sui cross non svetta ancora Milik (3 gol in 547 minuti in campo). E’ per questo che si torna a parlare di Cavani e della necessità di avere un centravanti “vero” con migliore incidenza di tiro. Il ruolo del numero 9 si è ristretto al polacco dopo le partenze di Pavoletti e Inglese. Non se ne farà nulla quest’anno. La migliore capacità offensiva del Napoli resta legata all’impiego contemporaneo di Callejon, Mertens e Insigne.

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici