Venerdì 15 Dicembre 2017 - 18:47

Una eliminazione che non può rovinare il programma scudetto

Opinionista: 

Salvatore Caiazza

Bye bye Champions. Niente ottavi di finale per il Napoli quest’anno. Nello scorso torneo addirittura gli azzurri si qualificarono da primi, stavolta sono dovuti uscire da terzi sbarcando così in Europa League. Tutta colpa del City che è stato sconfitto dallo Shakhtar per 2-0. Non se l’è sentita Guardiola di giocarsela alla pari con gli ucraini inserendo tanti giovani che avevano visto poco il campo in precedenza. In verità Hamsik e compagni neanche l’hanno vinta la partita con il Feyenoord ma mentalmente, una volta conosciuto negli spogliatoi il risultato dell’altro campo, sono rientrati senza mordente e addirittura a tempo scaduto l’hanno persa. In realtà questa qualificazione era stata messa in discussione già alla prima partita della fase a gironi quando il Napoli venne sconfitto proprio dallo Shakhtar. Quel ko è stato un macigno fino alla fine ma si sperava che il City volesse chiudere a punteggio pieno. Ma così non è stato. Guardiola si era pavoneggiato dopo la vittoria del San Paolo: «Il Napoli dovrà cercare di fare il suo poi ci penseremo noi». A quanto pare Pep ha badato più a far riposare i suoi big piuttosto che fare un piacere al suo amico Sarri. Gli elogi si sonso precati da parte del trainer spagnolo nei confronti del suo collega ma alla resa dei conti non ha mantenuto la promessa. Ma neanche ce la possiamo prendere più di tanto con lui. Pure perché ognuno guarda in casa propria. Molto probabilmente se il match di Fuorigrotta contro gli inglesi fosse finita in parità, ieri sera il City si sarebbe comportato diversamente con gli uomini di Fonseca. Dunque, niente ottavi di finale ma solo sedicesimi di Europa League. Scende di categoria internazionale la formazione partenopea e chissà se il sor Maurizio cercherà di vincerla questa Coppa visto e considerato che deve provare a conquistare lo scudetto. Da febbraio cambierà il giorno delle sfide: toccherà giocare il giovedì e quindi i giorni per poter recuperare in vista del match di campionato saranno ancora di meno. Certo è che sarebbe bello poter mettere in bacheca un trofeo del genere. Le possibilità ci sono tutte per arrivare fino in fondo ma le valutazioni andranno fatte in corso d’opera. Adesso il Napoli deve concentrarsi solo ed esclusivamente sul torneo di A. Domenica al San Paolo arriva la Fiorentina mentre sabato ci sarà Juventus-Inter allo Stadium. La perdita del primo posto potrebbe durare davvero molto poco se solo si pareggiasse a Torino o se ad avere la meglio fosse la Signora. A patto, però, che si batta la Viola senza mezzi termini. Altrimenti sarebbe tutto inutile. Va detto, comunque, che la sconfitta di iersera conta a poco. Certo, sarebbe stato bello poter chiudere con un successo l’esperienza Champions ma il ko non deve fare rumore più di tanto. Vietato fare processi. Adesso chi odia Sarri si divertirà a bacchettarlo e a considerarlo ancora di più un tecnico modesto che gioca bene ma non vince mai niente. La parola d’ordine è serenità. Due sconfitte in cinque giorni sembrano una punizione troppo dura per un gruppo che anche con la Juve avrebbe meritato almeno un pareggio. Ma si sa che nel calcio è inutile guardarsi indietro. Chissà, forse l’uscita dalla Champions potrebbe essere addirittura un vantaggio per un gruppo troppo stanco che ha bisogno di riposarsi un po’ dopo aver giocato davvero già tante partite. Oggi, intanto, si torna a casa dopo una sgambatura mattutina. Da domani si preparerà seriamente la sfida contro la Fiorentina. Che già ha datto sapere che non vuole essere una vittima sacrificale. Ma molto probabilmente se ne dovrà fare una ragione perché questo Napoli può rialzarsi facilmente. A patto che tutti credano in ciò che hanno programmato ad inizio stagione. A cosa? Allo scudetto naturalmente.

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli