Martedì 13 Novembre 2018 - 22:32

“Malto Reale”, un pub da... re

Nel settembre 2014, nella città in cui Carlo di Borbone fece costruire la sua residenza estiva, nota come Reggia di Caserta, nasce il pub “Malto Reale”. Nella bella piazza della Vaccheria, costruita dal Re per le vacche sarde e i cani da caccia, si affaccia questo locale che trasmette una sensazione di relax nel momento stesso in cui si entra. Il “Malto Reale” è un locale che si sviluppa su due livelli, per un totale di 110 posti a sedere, più quelli del banco. Nel periodo che va da aprile a settembre, sono disponibili altri 100 posti anche all’esterno, nell’affascinante Biergarten attiguo alle sale coperte. Con le sue 14 spine, per gran parte occupate da birre artigianali, “Malto Reale” riesce a soddisfare ogni esigenza di gusto dei suoi clienti. La gestione della cucina è affidata al ventenne chef Michele Baratonia con la supervisione dello chef Raffaele D’Addio del Foro dei Baroni di Puglianello (Bn). Da un anno Baratonia ha preso in mano le redini della cucina, sperimentando nuove combinazioni di gusti, che hanno portato alla realizzazione del menù autunnale, che da qualche giorno è sulle tavole del “Malto Reale”. Uno dei piatti più richiesti nei pub è il panino. Su questo prodotto “Malto Reale” investe molto, a partire dal pane, che viene realizzato nella cucina del locale. Le farciture sono tutte ricercate, con una selezione di carne acquistata da Bifulco, così come i formaggi de Il Casolare e le salse prodotte in casa. Oltre ai panini sopra citati, nel nuovo menù troviamo piatti classici come i fritti, le patate e le insalate. Per richiamare la cultura gastronomica della Germania meridionale, patria delle birre di bassa fermentazione, troviamo il Piatto Bavarese, realizzato con tre tipologie di wurstel, bretzel, cavolo rosso e senape. Parlando con lo chef, mi ha particolarmente incuriosito il metodo di cottura molto laborioso, durato quattro giorni, per la preparazione del Pulled Pork. Credo che sia uno dei migliori che abbia mai mangiato, con un equilibrio del gusto davvero unico. Da non dimenticare la novità del menù per bambini, per dare la possibilità di mangiare a tutta la famiglia. Altro punto forte del “Malto Reale” è la pizzeria. La tipologia di pizza disponibile è quella in pala, che s’ispira alla tradizione romana, pur offrendo farciture tipicamente "napoletane". L’elevata idratazione e la lunga lievitazione/maturazione di 48 ore, fanno si che il risultato finale sia quello di un impasto leggero e digeribile. Molto interessante e ricca la carta dei dolci. Il pasticciere è Marco Merola di Caserta. I dessert sono realizzati in porzioni singole e coprono una gamma di gusti davvero completa. Una scelta interessante del “Malto Reale” è quella di avere tante portate gluten free, dai panini ai dolci, passando per la birra. Una scelta che va nella direzione della massima apertura a tutti i tipi di clienti, senza distinzione rispetto alle problematiche alimentari. I dipendenti di “Malto Reale” sono una vera e propria famiglia. A coordinare la gestione del pub è Lorenzo Lannino, un punto fermo di “Malto Reale” fin dall’apertura. Questo locale l’ho sempre considerato un luogo portatore di relax e piacere, forse per la cordialità delle persone che ci lavorano, per qualità delle birre e del cibo, per la nebbia che a volte appare nella piazza antistante o semplicemente perché l’atmosfera che si respira è allegra e conviviale. Ci ritorno sempre con piacere. Cheers! alfdelforno@gmail.com

di Alfonso Del Forno

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici