Venerdì 19 Ottobre 2018 - 18:38

W gli sposi, aspettando Maurizio Sarri

Il cervello si sa, è ’na sfoglia ’e cepolle e, sfoglia oggi, sfoglia domani, nascoste in un recesso della memoria, ci son tornate alla mente, le stupende favole del Pentamerone, o se preferite, “Lo Cunto de li Cunti”, scritte nel ’600 da Giambattista Basile, da Benedetto Croce definito “Il Boccaccio Napoletano”; pertanto eccoci qui a raccontarvi non una fiaba seicentesca, bensì una dei giorni nostri; una storia d’amore, all’inizio giudicata da molti, impossibile da realizzarsi e invece...; eh sì, perché i due protagonisti sono originari di due mondi diversi; il primo è tale HarryLuigino, nato nella city LondonAvellinese e cresciuto a Buckingam d’Arco, mentre il secondo, ahi ahi, è tale MeghanMatteo, nato negli states della Bela Madunina, con un precedente matrimonio alle spalle; eh già, perché in precedenza, questo Unnomemeghino era unito con tale “Silvio rimembra ancor le tue olgettine...”. Ora (speriamo di non essere smentiti), mentre il nostro “Roma” va in stampa, proponendovi l’odierno “fattariello”, pare proprio che questo matrimonio “s’abbia a fare” in quanto, i due futuri sposini, sono saliti di nuovo al Colle (Windsor? Boh), dove ad attenderli c’era il PresidenteArcivescovo di CanterbuGhigi Mr. Mattarella, pronto ad officiare la loro unione e, grazie ad una nostra talpa, vi possiamo raccontare come veramente si è svolto l’incontro (la stampa ufficiale non ve lo dirà mai). Dunque, il Matta ha pronunciato la fatidica frase “se c’è qualcuno pronto a dimostrare una giusta causa o un impedimento per cui non possono essere uniti, parli adesso o taccia per sempre”. A questo punto, sempre grazie alla nostra talpa, si è fatto avanti Maurizio Martina che, mentre stava per esporre i suoi veti, è stato bloccato da Sir Matteo Renzi “oh bischero, oh che tu fai? Te forse nun riordi mia (sarebbe “non ricordi mica” ma, i fiorentini non pronunciano la “c”) che fino a prova ontraria il segretario sono io”; ed ecco precipitarsi lady Melon degli Italian’s brothers, “aho, ndò annate? Voi artri nun siete gnente; fate parlà a chi ha preso li voti”; ed ecco, colpo di scena, fendere la folla Lui: The Knight (cioè ’o cavaliere) “Mi consenta Mr. President, ma codesto essere MeghanMatteo, si era promesso a me, quindi questo matrimonio non s’ha da fare! The President, a questo punto, non sapendo più che fish prendere, pare accetterebbe il Conte come premier; ma noi, ci permettiamo dargli un modesto suggerimento “Presidè stateve accorto pecchè pare che Conte abbia già firmato col Napoli; allora facite ’na bella cosa: non sappiamo il contratto sottoscritto dagli sposini, di quanti punti si compone ma, sappiate che c’è chi di punti ne ha ben 91 e, al momento, sarebbe pure disponibile. Comme se chiamma? Uha Presidè, e ce vò tanto a capì? Se chiamma Maurizio Sarri. Alla prossima.

di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli