Lunedì 20 Novembre 2017 - 4:47

Rc auto, sconti obbligatori contro gli squilibri tariffari

Gli ultimi dati pubblicati dall’Ivass, relativamente al secondo trimestre 2017, rivelano che il premio medio della polizza Rc Auto in Italia è di 412 euro. In particolare, il 90% degli assicurati paga meno di 633 euro, il 50% corrisponde una tariffa media inferiore a 372 euro e solo per il 10% l’importo scende sotto € 234. Napoli si conferma la provincia che detiene il primato dei prezzi: è l’unica, infatti, ad avere un premio medio superiore a 600 euro (627), precedendo, nell’ordine, Prato (599), Caserta (535), Pistoia (517), Reggio Calabria (514), Firenze (510), Crotone (505), Massa-Carrara (505) e Vibo Valentia (492). I giovani rappresentano la categoria che paga di più: fino a 24 anni la tariffa media nazionale è di 710 euro, raggiungendo i picchi massimi a Prato (1.105), Massa-Carrara (987), Napoli (959) e Caserta (927). Per quanto riguarda invece gli assicurati “virtuosi”, ovvero coloro i quali occupano la prima classe bonus/malus (quella cioè di massimo sconto), la tariffa media è di 382 euro, molto al di sotto rispetto a quella rilevata nelle province di Napoli (608), Prato (538), Caserta (517) e Reggio Calabria (498). Nell’arco di un anno il premio medio a livello nazionale è diminuito del 2,2%: la Calabria è la regione ad aver registrato la massima flessione (-5,1%); il Trentino Alto Adige, invece, quella minima (-0,6%). In Campania la riduzione media delle tariffe è stata del 3,7%, mentre solo in Val d’Aosta il trend risulta in aumento (+3,1%). Nell’ultimo triennio la diminuzione dei costi della copertura assicurativa per la responsabilità civile dei veicoli a motore ha avuto intensità diverse nelle varie province: più intensa nei territori caratterizzati da premi elevati, ovvero al Sud; in linea con il dato nazionale (-15,6%) al Centro e più contenuta al Nord. Nonostante ciò, il gap territoriale resta elevato, come dimostra la differenza tariffaria tra la regione più cara, ovvero la Campania con un premio medio di 537 euro, e quella più economica, cioè la Valle d’Aosta (€ 301). Per ridurre tali squilibri, ormai consolidatisi nel tempo, la recente legge sulla Concorrenza prevede una serie di sconti obbligatori e significativi a favore dei residenti nelle province a maggior tasso di sinistrosità che non abbiano provocato sinistri negli ultimi quattro e che abbiano installato, o installino, la “scatola nera” a bordo del veicolo. L’obiettivo, specifica la stessa legge, è quello di garantire la progressiva riduzione delle differenze dei premi applicati sul territorio nazionale nei confronti di assicurati con le medesime caratteristiche soggettive e collocati nella stessa classe di merito. Artefice di questo incoraggiante provvedimento è stato l’on. Leonardo Impegno che, per la determinazione con cui ha portato avanti, nelle aule del Parlamento, la battaglia contro la discriminazione tariffaria, è stato insignito del prestigioso Trofeo Megaris. Si tratta di un riconoscimento che l’omonima Associazione, presieduta da Carlo Postiglione, attribuisce, annualmente, con il patrocinio dell’Aci Napoli, a personalità della società napoletana particolarmente distintesi nei rispettivi ambiti professionali. Il Premio è stato consegnato (nella foto) all’on. Impegno dal Presidente dell’Automobile Club partenopeo, Antonio Coppola, «quale segno di apprezzamento per la sua determinazione e ammirevole volontà in difesa dei diritti e dei bisogni dei cittadini».

di Automobile Club Napoli

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
TECNOLOGIA&INNOVAZIONE
di Michela Raiola
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica