Domenica 23 Luglio 2017 - 0:46

Ritrarre il corpo nudo del partner

Un incontro originale impresso su una tela: sembra essere proprio questa l'ultima originale tendenza messa in atto da uomini e da donne. A che cosa ci riferiamo nello specifico? Ad una sorta di stuzzicante gioco tra le parti che prevede la possibilità di ritrarre su una tabula completamente bianca, il corpo nudo, o quasi, del proprio partner. Spazio ad acrilici, a tempere, a pastelli colorati tradizionali oppure ad olio, spazio insomma ad un mix perfetto di sfumature per riuscire ad immortalare non solo il volto ed i muscoli di un Lui o di una Lei, ma anche evidenti e forti stati d'animo.Altro che macchine fotografiche: la magia che si sprigiona tra due innamorati complici in questo momento così accattivante non ha euguali.Poco importa se si sa disegnare o meno: come novelli pittori su quella tela bianca si riusciranno, comunque, ad imprimere tutte le sensazioni nascoste del momento. Ma qual è il tempo migliore per ritrarre il corpo nudo del proprio partner? Si dice che sia proprio quello dopo aver fatto l'amore: già, in quei minuti eterni e dolci, che seguono ad una travolgente passione sembra che ci si senta, infatti, più liberi e meno problematici, più seducenti e desiderosi di esporre il proprio corpo ed i propri pensieri, anche se si diventa pure, in un certo senso, più vulnerabili.Gli occhi sono languidi, i seni turgidi, il colorito è acceso, la pelle appare morbida e vellutata..Ed ecco, allora, che mai quadro vi riuscirà meglio e, soprattutto, mai espressione del viso apparirà più lieta e distesa, se non in questa calda occasione ricca di pathos. Provare per credere... m.poggiagliolmi@email.it

di Mariagrazia Poggiagliolmi

Commenta

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale