Sabato 22 Settembre 2018 - 16:05

Napoli centrale, palpeggia una ragazza alla Stazione: in manette un 25enne

NAPOLI. Nell’ambito dei controlli in ambito stazione su persone sospette, venditori ambulanti, passeggeri e bagagli predisposti dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania nella stazione F.S. di Napoli Centrale, ieri, nel tardo pomeriggio, all’interno della Stazione di Napoli Centrale, l’attenzione degli agenti veniva attirata dalle urla di due donne. I poliziotti intervenivano subito in loro soccorso: una delle due, una ragazza napoletana di 21 anni, ancora molto scossa e spaventata, indicava un uomo riferendo che lo stesso l’aveva palpeggiata nelle sue parti intimo poco prima. G. A., senegalese di anni 25, veniva subito bloccato dai poliziotti, ammetteva le sue responsabilità e  veniva arrestato per il reato di violenza sessuale. Associato presso le camere di sicurezza della locale Questura è stato  condotto stamattina presso il Tribunale di Napoli per la celebrazione del rito direttissimo conclusosi con la condanna ad un anno e quattro mesi di reclusione.

Nella giornata odierna inoltre gli uomini della squadra di polizia giudiziaria compartimentale durante lo svolgimento dei servizi finalizzati alla repressione dei reati all’interno della stazione ferroviaria di Napoli Centrale, bloccava e controllavano un cittadino extracomunitario, noto perché già arrestato per il reato di furto aggravato. G. A., marocchino di anni 31,  in modo frettoloso e con fare circospetto si dirigeva verso l’uscita della stazione reggendo nelle mani un telefono cellulare Iphone. Alla specifica richiesta di chi fosse il telefonino, lo straniero non forniva risposte convincenti.  Deferito in stato di libertà per il reato di ricettazione, dai controlli effettuati  emergeva a suo carico una nota di rintraccio per la sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, per il reato di furto e violenza sessuale ai danni di una donna avvenuta in Torre del Greco.

 

Scippo, preso 16enne di Scampia

NAPOLI. A Scampia i carabinieri della stazione Marianella hanno tratto in arresto un 16enne del luogo in esecuzione di un'ordinanza di applicazione del collocamento in comunità emessa dal tribunale per i minorenni di Napoli per furto con strappo e resistenza a un pubblico ufficiale in concorso. Il ragazzino è stato identificato come il complice di un coetaneo insieme al quale 22 febbraio, nel quartiere Marianella, su via Marco Rocco di Torrepadula, scippò una 50enne portandole via la borsa con dentro effetti personali e poche decine di euro. Intervenuti in emergenza, i carabinieri arrestarono subito uno dei due, rintracciato non lontano dal luogo del fatto mentre rovistava nella borsa: provò ad evitare l'arresto anche ingaggiando colluttazione con i militari ma venne bloccato; l'altro riuscì a correre via. Adesso il primo si trova nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei, il secondo in una comunità. 

Preso in Brasile Pasquale Scotti: era sposato, con due figli e faceva il ristoratore. Le sue prime parole: «Sono morto negli anni Ottanta»

NAPOLI. È finita dopo trent'anni la latitanza di Pasquale Scotti, boss della Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo. Aveva un documento falso intestato a un italiano ed è stato stanato a Recife dalla sezione criminalità organizzata della Squadra mobile di Napoli diretta da Lucio Vasaturo, in collaborazione con l'Interpol. Lo hanno tradito le impronte digitali dopo un esame comparativo molto accurato. A breve inizieranno le procedure per l'estradizione. Gli investigatori sarebbero giunti a lui seguendo alcuni imprenditori.

Ricercato per spaccio si fa arrestare: «Sono io, prendetemi»

NAPOLI. Era ricercato dall’ottobre 2013 perchè colpito da un ordine di carcerazione per spaccio di stupefacenti. È stato bloccato e arrestato stamattina presto sul corso secondigliano dai carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli, si tratta di Pietro Carrano, 28enne napoletano, già noto alle forze dell'ordine. Una pattuglia del pronto intervento dell’Arma incrocia lo scooter con i due soggetti a bordo. il conducente appena vede l’autoradio svolta repentinamente come a voler evitare l’eventuale controllo. I militari notano  la manovra elusiva e girano dietro allo scooter. inizia un inseguimento durato un paio di chilometri, dopodiché’ i carabinieri riescono a raggiungere e bloccare i fuggitivi. La centrale operativa comunica subito agli operanti che la targa risulta di un veicolo rubato. i due a bordo vengono identificati e il carrano, vistosi ormai in trappola,  poco prima dell’arrivo dell’esito dell’interrogazione in banca dati sul suo conto informa i militari dicendo: “prima che ve lo dicono loro ve lo dico io, ‘vado scappando’”.

Agguato nella notte in via Pessina: 15enne ferita a coltellate

NAPOLI. Forse alla base c'è un litigio tra ragazzine, una gelosia per qualche fidanzato ma ieri sera in via Pessina una 15enne è stata vittima di un vero e proprio agguato. In due si sono avvicinanti e l'hanno ferita a coltellate ad una gamba.  La ragazza è stata portata all'ospedale Vecchio Pellegrini dove è stata giudicata guaribile in quindici giorni. Sul fatto indaga il commissariato di polizia di Montecalvario. A Forcella invece un romeno è stato ferito all'addome, da due coltellate. Aveva litigato con un coetaneo che avrebbe anche riconosciuto. 


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli