Lunedì 18 Febbraio 2019 - 20:36

Caserta, via Amato fa acqua da tutte le parti

Caserta. Il gruppo Facebook #Casertaè” nasce dall'idea di alcuni cittadini casertani, profondamente legati alla propria città. Lo scopo del gruppo è quello di sensibilizzare gli amministratori, i dirigenti, gli enti e le istituzioni affinchè si possa vivere in una società migliore. #Casertaè vuol mettere in risalto le problematiche che sono sotto gli occhi di tutti, ma che spesso vengono considerate solo da chi ne fa le spese sulla propria pelle, in genere bimbi, anziani e disabili che quotidianamente s’imbattono nelle barriere architettoniche presenti. Oggi il gruppo scende in campo per dare l’ennesimo contributo ai cittadini casertani segnalando una continua perdita d’acqua in strada tra via Pasquale Amato e via Ferrarecce che persiste da circa 10 giorni, creando inesorabilmente uno spreco.  Le immagini sono eloquenti e parlano da sole.

Una settimana fa si segnalò la perdita alla Polizia Municipale e dopo un controllo repentino di una volante, il nulla. Caserta così continua a far “acqua da tutte le parti”! Dai comuni della Provincia, dove si lamentano persistenti carenze d'acqua, i residenti possono recarsi in via P. Amato per gli opportuni approvvigionamenti.

SMCV. Appuntamento dell'opposizione al bar 'Seven up'

Dopo la caduta dell’amministrazione Di Muro a Santa Maria Capua Vetere, gli esponenti di quella che ormai è l’ex opposizione consiliare, si riuniranno mercoledì prossimo alle ore 12 presso il bar ‘Seven up’. Sarà l’occasione per discutere ulteriormente dei motivi che hanno causato la rottura degli equilibri interni al governo cittadino. Intanto il sindaco Biagio Di Muro preferisce non rilasciare dichiarazioni e chiudersi in silenzio stampa, nonostante le parole forti pronunciate dagli ex esponenti dell’opposizione come quelle di Nicola Leone, che ha accusato la sua famiglia di essersi arricchita negli anni ai danni della città.

Maddaloni. Tentato furto di liquori alla Conad, fermati due uomini

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni, a seguito della richiesta di intervento pervenuta alla centrale operativa di quel Comando, sono intervenuti in via A. Moro presso il supermercato Conad, dove hanno deferito, in stato di libertà, un trentunenne e un ventiduenne provenienti dai comuni di Marigliano e Acerra. I due sono ritenuti responsabili di tentato furto di bottiglie di liquore per un valore complessivo di circa 100 euro. I militari dell’Arma, infatti, giunti sul posto, li hanno bloccati ancora all’interno dell'esercizio commerciale e, dopo averli sottoposti a perquisizione, li hanno trovati in possesso della merce che avevano tentato di rubare. Gli stessi sono stati altresì proposti per il foglio di via obbligatorio dal comune di Maddaloni.

San Nicola La Strada. Arrestata la moglie di "Carosone"

I Carabinieri della stazione di San Nicola la Strada, hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Corte di Appello di Napoli nei confronti della pregiudicata Immacolata Cortese, 47enne, del luogo.  La donna, moglie del detenuto Bruno Antonio, detto “carosone”, referente del clan camorristico dei Belforte per i comuni di San Nicola la Strada e San Marco Evangelista , è ritenuta affiliata al suddetto clan camorristico, pertanto ritenuta responsabile di associazione per delinquere di stampo mafioso, per fatti risalenti agli anni 2009-2010. L’arrestata è stata accompagnata presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 

Benevento, 150 trattori in marcia verso la Prefettura

BENEVENTO. Circa 150 mezzi agricoli hanno iniziato a BENEVENTO la "marcia" dei trattori, promossa dalla "Agrisemi Minicozzi", una delle numerose aziende messe in ginocchio dall'alluvione e dalla esondazione del fiume Tammaro nello scorso ottobre. La manifestazione ha preso il via dall'area industriale di Ponte Valentino e sta percorrendo le strade cittadine per raggiungere la prefettura di BENEVENTO. Tra i partecipanti ci sono la parlamentare Nunzia De Girolamo, che è salita su uno dei trattori, e il vicepresidente nazionale di Coldiretti, Gennaro Masiello, che è alla guida del suo mezzo agricolo. «A Governo e Regione Campania chiediamo fatti e non parole», ha detto Antonio Minicozzi, amministratore della omonima azienda, che capeggia la marcia. 

Santa Maria Capua Vetere (Ce). Forza Italia lancia la campagna #fraternità

I forzisti Evangelista Campagnuolo, Gabriele Di Marzo, Vincenzo D’Angelo e Giuseppe Simeone, rappresentanti del movimento giovanile di Benevento, di Forza Italia San Tammaro e del Club di S. Maria C.V., lanciano una campagna di sensibilizzazione attraverso i social network avente come tema il rispetto di tutti i credi religiosi ma con la necessità e l’orgoglio di ricordare le nostre radici.

In un momento storico come quello che stiamo vivendo vogliamo lanciare questa campagna di sensibilizzazione, aperta a tutti, con un messaggio semplice cioè siamo tutti figli di uno stesso Dio. Chiediamo a coloro che vogliono aderire alla nostra iniziativa di scattare una foto con la slide che abbiamo preparato, postarla sui social network ed utilizzare l’hashtag #fraternità.

Abbiamo scelto questa parola perché essa rappresenta un sentimento presente in tutte le culture ed assume un significato sia religioso che laico. Un doveroso rispetto per tutti ma senza dover abbandonare le nostre radici.

Cgil Campania, Camusso: «Commissariamento necessario»

NAPOLI. «Siamo convinti che siano necessarie iniziative straordinarie perché un'organizzazione non può vivere in uno stato di difficoltà come questo». È così che il segretario generale della Cgil Susanna Camusso annuncia il commissariamento della segreteria campana, dopo le dimissioni del segretario generale Franco Tavella e del segretrio della Camera del Lavoro di Napoli Federico Libertino. E Camusso replica anche alle ragioni espresse da Tavella in merito alle sue dimissioni. «Non si scarica la responsabilità sui singoli - dice - ci sono delle responsabilità collettive. Ma se la risposta a una condivisione del processo è inventarsi divergenze politiche, è un po' complicato fare le cose necessarie». La divergenza secondo Camusso sorge sulla situazione economica della Cgil Campania, che bisogna «mettere in sicurezza». 

Caserta, i "Re" di Napoli al Duel per il Festival della vita

Tra gli appuntamenti in anteprima alla VI edizione del ‘Festival della vita’, evento promosso dalla Società San Paolo e dal Centro Culturale ‘San Paolo Onlus Campania’, diretto dal Dottor Raffaele Mazzarella, si inserisce lo spettacolo canoro-teatrale “Mille note, cento volti…I Re di Napoli”, che andrà in scena venerdì 11 dicembre alle ore 20.45 al Teatro Duel Village di Caserta. Gaetano Maschio, accompagnato come sempre con classe ed eleganza dal soprano Filomena Piro, attraverso la sperimentata formula del “Mille note, cento volti…”, con la quale ha ottenuto grandi successi in Italia e all’estero, dedica l’ edizione 2015 del suo spettacolo, di cui è autore e regista, a sette grandi personaggi del panorama artistico napoletano: Caruso, Eduardo, Totò, Nino Taranto, Mario Merola, Sergio Bruni, Carosone. Saranno proprio questi mostri sacri della tradizione napoletana a dare il “la” al “cantattore” ischitano per l’omaggio che vorrà dedicare loro. Grazie alle tecniche moderne Gaetano Maschio e Filomena Piro, accompagnati al piano da Silvano Trani, canteranno i più famosi classici napoletani. Durante lo spettacolo canoro-teatrale, si passerà dalla Napoli lirica di Caruso, alla Napoli classica di Eduardo, dalla Napoli romantica di Sergio Bruni alla Napoli della macchietta di Taranto e della sceneggiata di Merola, senza tralasciare la musicalità della Napoli di Carosone e la vena melodica del Principe Totò.
 

Santa Maria Capua Vetere: sciolto il Consiglio, nominato il Commissario

Il Prefetto di Caserta, dottor Arturo De Felice, ha formulato al Ministero dell’Interno proposta di scioglimento del Consiglio Comunale di Santa Maria Capua Vetere, a seguito delle dimissioni rassegnate da quattordici Consiglieri comunali. Ha disposto nel contempo la sospensione del civico consesso, con la contestuale nomina del Commissario Prefettizio nella persona del Viceprefetto Vicario, dottor Michele Campanaro. 

Sono stati, altresì, nominati subcommissari i Viceprefetti dottoressa Rosanna Sergio, dirigente dell’Area II - Raccordo con gli Enti Locali e consultazioni elettorali - della Prefettura di Napoli  e  la dottoressa Daniela Parisi, Capo Ufficio di staff della Direzione Centrale Politiche dell’Immigrazione e Asilo presso il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno.

Paola Perego alla Sun, successo per il convegno

Si è tenuto oggi, presso l’aulario di Via Perla, il convegno dal titolo “Linguaggi della comunicazione televisiva” con gli interventi di Lucio Presta manager e produttore artistico, Paolo De Marco docente di Storia contemporanea, Giuseppe Angelone docente di Cinema, fotografia e televisione, e la conduttrice televisiva Paola Perego. L’incontro organizzato dal Dipartimento di Lettere e Beni Culturali della SUN, è stato l’occasione per tracciare un quadro completo sull’evoluzione della comunicazione televisiva dagli esordi della TV fino ai giorni nostri.

«La televisione degli inizi ha avuto una grande importanza per la nostra società, innanzitutto perche ci ha insegnato a parlare – ha dichiarato Paolo De Marco – A partire dai programmi di intrattenimento, essa aveva uno scopo didattico ed utilizzava un linguaggio evoluto volto ad alfabetizzare le masse. La televisione commerciale, invece, non ha la pretesa di insegnare alcunché».

Il manager Lucio Presta ha rilevato l’aspetto economico ed il benessere che la televisione di oggi avrebbe apportato al nostro Paese, definendola come una delle industrie più produttive al mondo. Secondo Presta lo strumento televisivo è mutato principalmente attraverso due fasi: quella del “bianco e nero” nella quale dominava la fantasia, e quella dei “colori” in cui la realtà ha preso il sopravvento sull’immaginazione.

«Ho cominciato questo lavoro all’età di 16 anni – ha detto l’ospite d’eccezione Paola Perego – quando la televisione era sistematizzata da norme più rigorose. Il linguaggio doveva essere lento e si tendeva a rasentare la perfezione. Io parlavo molto velocemente, allora mi fu detto che quella non era la strada per me. Ad oggi però sono ancora sul piccolo schermo. Al contrario la comunicazione televisiva odierna tende ad imitare la quotidianità e vi è un ritmo molto più veloce. Anche la pubblicità svolgeva un ruolo diverso: il Carosello degli anni ’60 era un momento di condivisione che lasciava spazio ai sogni, la pubblicità contemporanea è caratterizzata da tecniche che inducono il pubblico a comprare un determinato prodotto».

«Sono molto entusiasta – ha dichiarato la professoressa Chirico - della grande risposta che tale appuntamento ha ricevuto da parte degli studenti, spero che gli argomenti trattati in questa sede, possano contribuire alla formazione culturale di tutti coloro che hanno deciso di partecipare».

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno