Martedì 22 Gennaio 2019 - 14:55

Ecomafie e rifiuti, a lezione da Patrone

Mercoledì 20 maggio alle ore 14.30 presso l’Aula G4 dell’Università Federico II – Complesso di Monte Sant’Angelo si terrà l’incontro dal titolo “Il business delle Ecomafie e gli investimenti nel settore dei rifiuti della criminalità organizzata”.  Interverranno il Capo del Corpo Forestale dello Stato Cesare Patrone, il comandante regionale del Corpo Forestale Sergio Costa ed il magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia Maria Cristina Ribera.

L’incontro si inserisce nel ciclo LEMIC (Laboratorio di Economia e Management delle Imprese Criminali), organizzato dal Prof. Roberto Vona, che da ormai cinque anni, con l’aiuto del procuratore Giovanni Conzo, tiene annualmente cicli di seminari sul tema dell’economia criminale.

In particolare, nelle lezioni e testimonianze del LEMIC si approfondiranno argomenti di grande rilievo etico, sociale e tecnico, collegati ai fondamenti dei “business” mafiosi, alle fonti di approvvigionamento del capitale criminale, all'internazionalizzazione dell’imprenditorialità criminale, al riciclaggio dei capitali illeciti, all'amministrazione giudiziaria e alla gestione delle aziende sequestrate e confiscate, alla corruzione e al controllo mafioso degli appalti nella Pubblica Amministrazione, portando l’attenzione degli studenti sugli straordinari sforzi effettuati dallo Stato per contrastare la metamorfosi e lo sviluppo aziendale delle attività malavitose.

L'iniziativa, interamente realizzata con la collaborazione e la partecipazione di protagonisti assoluti della Procura della Repubblica e del Tribunale di Napoli, della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, della Direzione Nazionale Antimafia, dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Banca d'Italia e della Banca Centrale Europea, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli, dell'Associazione studentesca UNINA, si propone l'obiettivo di alimentare la cultura della legalità attraverso l'informazione tecnica e professionale, per contribuire alla formazione delle coscienze e per sostenere le scelte dei professionisti e dei manager del futuro.

Riciclo d'autore, studenti premiati ad Aversa

AVERSA. Riciclo d’Autore, una marea di giovani e giovanissimi circa 500, hanno affollato la splendida cornice del Palajacazzi in via Salvo D’Acquisto. Tutti insieme, dirigenti, docenti e alunni si sono dati appuntamento per la giornata conclusiva dell’evento denominato Riciclo d’autore organizzato dall’Azienda Senesi SpA  al fianco della Exton VolleyBall Aversa del Presidente Sergio Di Meo (nella foto con Rodolfo Briganti, manager Senesi), già partner della campagna "Salute e Sport".  Le scuole del territorio protagoniste della kermesse mirata alla salvaguardia ambientale attraverso la cultura della differenziata, sono state per categoria, premiate dalla giuria.  Oltre ai premi e le medaglie date agli alunni nei vari settori e nelle varie categorie, sono state consegnate le targhe di partecipazione. A ritirare il premio di partecipazione, la scuola media G. Pascoli, con il dirigente Maria Rosaria Bocchino coadiuvata dalle docenti Anna Sarno e Livia Fattore; l’Istituto comprensivo A. De Curtis con la dirigente Olga Iorio e i docenti Marianna Lama e Caterina Borrelli; la Domenico Cimarosa con il dirigente Cecilia Amodio e i docenti Vincenza Brusciano e Enzo Cannnavale, e l’isitituto Comprensivo del II Circolo Didattico con la dirigente Elena Tornincasa e la docente Melina Gnasso. Il progetto ha inteso stimolare i bambini ed i ragazzi ad esprimere la loro visione dell'ambiente attraverso la realizzazione di creazioni artistiche, con l'impiego di materiali da riciclo. I materiali sono stati reperiti presso le attività commerciali e le utenze domestiche, affinché l’evento didattico rappresentasse un momento creativo e di considerazione sulla sostenibilità ambientale. 

Giuseppe Bianco

Whirlpool, Landini a Carinaro: «Il Governo intervenga»

CASERTA. «Il caso Whirlpool e Alenia dimostrano che c'è un problema Campania dove anche il Governo deve fare la sua parte». Così Maurizio Landini, leader della Fiom, in visita allo stabilimento Whirlpool di Carinaro dove ha incontrato gli 800 operai che rischiano il posto di lavoro. «C'è da parte dell'azienda una contraddizione che non si può accettare. A Varese dice che farà 300 assunzioni e poi vuole chiudere Carinaro - dice ai lavoratori - negli incontri avuti fino ad oggi deve essere chiaro che da parte della multinazionale non c'è stata alcuna apertura della modifica del piano industriale che sostanzialmente è disposta a mantenere l'accordo preso nel non licenziare nessuno fino al 2018 e a un nuovo impegno produttivo su Napoli, ma poi Carinaro chiude».

Avellino, guardia carceraria ferita da detenuto

AVELLINO. Un agente penitenziario è stato colpito da un pugno sferrato da un detenuto mentre ne soccorreva un altro colpito da una crisi epilettica. A darne notizia è il Sindacato autonomo di polizia (Sappe). «Il nostro personale, con grande professionalità, ha fornito assistenza al detenuto epilettico, all'agente ferito ed ha ricondotto alla ragione il detenuto aggressore, in evidente stato di forte agitazione. 

Rimborsopoli in Regione, la Procura: Foglia vada a giudizio

NAPOLI. La Procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio del presidente del consiglio regionale, Pietro Foglia, nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi ai componenti del parlamentino campano.  Foglia è accusato di peculato. Secondo quanto emerso dall’inchiesta condotta dal pm Giancarlo Novelli e coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino, l’ex esponente dell’Udc, confluito poi in Ncd, avrebbe ricevuto circa 12.500 euro a titolo di rimborsi per il funzionamento dei gruppi consiliari giustificandoli con false ricevute per l’acquisto di carburante presso un distributore in Irpinia. Altre ricevute presentate da Foglia sarebbero relative all’acquisto di quotidiani. Il rinvio a giudizio con l'accusa di peculato e falso, è stato chiesto anche per un collaboratore di Foglia, Carmelo Azoug, che avrebbe fornito le false attestazioni per l’acquisto di carburante e che, subito dopo l’esplodere della vicenda, era stato allontanato. Metterò a disposizione della magistratura - dice Foglia - tutti gli elementi utili a stabilire la verità e la mia personale estraneità alle accuse che vengono ipotizzate».

Regionali, Caldoro: «De Luca scappa»

NAPOLI. «Sono andato a Roma per confrontarmi con gli altri candidati e con la desolazione di una sedia vuota. De Luca scappa senza dare spiegazione, con i suoi insulti rivolti a tutti, le sue menzogne». Così Stefano Caldoro, presidente della Campania e candidato del centrodestra alle regionali, commentando l'assenza dell'ex sindaco di Salerno alla puntata di ieri sera a Matrix su Canale 5. «Tutto questo - ha aggiunto - non può reggere ad un confronto diretto sui fatti, sulle cose concrete. Ieri sera abbiamo visto la novità su Vincenzo De Luca: dopo gli impresentabili tocca agli' impresentati'. Il problema reale è in verità molto più complesso». 

Avellino, operaio muore su raccordo autostradale

AVELLINO. Un operaio di 58 anni, originario di Mondragone, è morto mentre stava effettuando la manutenzione del verde sul raccordo autostradale Salerno-Avellino all’altezza di Piazza di Pandola in direzione Salerno. Probabilmente a causa del restringimento della carreggiata, un tir ha invaso il cantiere, affidato dall’Anas ad una impresa privata, che ha travolto l’operaio mentre gli altri suoi colleghi di lavoro sono riusciti a mettersi in salvo. 

Sanità, nuovi concorsi per mille precari

NAPOLI. La Struttura commissariale alla Sanità della Regione Campania ha scritto alle direzioni delle aziende sanitarie, invitandole a bandire le procedure concorsuali per titoli ed esami riservate al personale precario avente i requisiti di legge per la stabilizzazione, nel limite massimo del 50% delle risorse finanziarie destinate alle assunzioni relative agli anni 2015, 2016, 2017 e 2018. A concorso, scaglionati nel triennio, i primi 1000. Di questi, l’80% circa sono riservati ai sanitari, tra medici e gli infermieri, gli altri al personale amministrativo ai vari livelli. Con il Governo si lavora per aumentare il numero. 

Traffico illecito di rifiuti, arrestati i fratelli Roma

NAPOLI. Beni mobili e immobili per cinque milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia di Napoli ai frarelli imprenditori Generoso, Elio e Raffaele Roma, di 68, 64 e 61 anni. I tre, tutti casertani, sono ritenuti in stretti rapporti con la fazione Bidognetti del clan di camorra dei Casalesi. Secondo gli inquirenti, i fratelli Roma avevano stretto rapporti di affari nel settore dello smaltimento illegale dei rifiuti con Gaetano Cerci, nipote del boss Francesco Bidognetti e con il re delle ecomafie Cipriano Chianese. Decisive le rivelazioni di Domenico Bidognetti.

Giannone Day, settima edizione al liceo di Caserta

CASERTA. Questa mattina, con inizio alle ore 10,30 presso l’Aula Magna dell’antica sede storica del Liceo “Pietro Giannone” di Caserta si svolgerà il “Giannone day 2015” tradizionale appuntamento annuale organizzato dall’ “Associazione ex allievi del Liceo Giannone” di cui è presidente il preside Giorgio Iazeolla. Quest’anno l’evento assume particolare significato in quanto coincide con il 150° anno dalla fondazione del l’Istituto. L’iniziativa, che rientra tra le finalità dell’associazione, intende promuovere i contatti tra i numerosissimi ex allievi del Giannone  residenti in Caserta,  in Italia ed anche all’estero, molti dei quali affermatisi nelle professioni, nelle istituzioni, nell’impresa e nel mondo della cultura e dello spettacolo.  Il programma della manifestazione, giunta alla settima edizione, prevede, dopo i saluti istituzionali, la relazione di Giorgio Iazeolla, già preside del Liceo, sui “150 anni di vita del Liceo Giannone di Caserta”. Saranno poi premiati gli studenti che hanno ottenuto significativi riconoscimenti in competizioni nazionali ed internazionali e saranno proclamati i vincitori della sesta edizione del  Concorso letterario, indetto dall’Associazione, in memoria della scienziata Anastasia Guerriero ex allieva, oncoematologa e ricercatrice di fama internazionale, con un primo premio di euro 500 offerto dalla famiglia Guerriero. Sono poi previsti intermezzi musicali a cura dell’Istituto Comprensivo “P. Giannone” a cura della professoressa Maria Perna e della “Camerata “ del Liceo Giannone a cura del prof. Nicola Di Cerbo. Saranno infine consegnate le tessere di Socio onorario a tre ex allievi che hanno conseguito particolari meriti professionali in Italia ed all’estero e che, pur non vivendo in Caserta, hanno continuato a mantenere vivo il loro legame affettivo con il Liceo Giannone: Giuseppe Forlani, prefetto di Parma, Francesco Grillo, professore di Economia alla Oxford University, Raffaele Landolfi, direttore del Dipartimento di Scienze Mediche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. 

Valentina Rampetta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici