Venerdì 25 Maggio 2018 - 8:58

Napoli non interessato a Dybala
Arriva il comunicato del club azzurro

NAPOLI. Il Napoli non ha gradito alcune voci che avrebbero visto Bigon parlare con i procuratori di Dybala per trattare l'acquisto dell'attaccante argentino. Per questo motivo è arrivata una secca nota di smentita sul sito ufficiale: "In merito ad alcune fonti stampa secondo le quali a Palermo, nei giorni scorsi, ci sarebbe stato un incontro tra il Direttore Sportivo del Napoli Riccardo Bigon e gli agenti del calciatore Dybala, il Napoli comunica che questa “notizia” è priva di qualsiasi fondamento".

De Laurentiis, compleanno a Capri festeggiando Ancelotti

Compleanno in famiglia, a Capri, per il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Il patron del club partenopeo e' giunto in serata sull'isola azzurra con la moglie, i figli e alcuni amici, con i quali trascorrera' alcuni giorni di relax. Per il soggiorno De Laurentiis ha scelto il grand hotel Quisisana, uno degli storici alberghi dell'isola, che il presidente frequenta fin da quando era ragazzo e dove stasera festeggera' i suoi 69 anni.

Torna il Galà Aic del calcio “dilettante”

NAPOLI. Puntuale come ogni anno torna quella che si può definire una vera e propria festa del calcio campano: si tratta del Galà AIC del calcio “dilettante”, organizzato dal responsabile dell’Associazione Italiana Calciatori in Campania, Antonio Trovato. L’appuntamento è per martedì 29 maggio alle 18,30 nella splendida cornice del teatro “Umberto” di Nola, in provincia di Napoli. Nel corso della serata saranno premiati tutti i calciatori dalla Serie D alla Prima Categoria. In particolare, ci saranno le top 11 di Eccellenza, Promozione e Calcio Femminile scelte dagli allenatori dei rispettivi campionati, con la novità della top 11 Serie D Under dei calciatori campani votata dalla testata giornalistica Campania Football. Non mancheranno, come al solito, i premi ai capocannonieri e vice dei diversi campionati, ai capitani delle squadre vincitrici e i riconoscimenti ai calciatori campani che hanno vinto fuori regione, in particolare nei campionati dilettantistici di Molise, Basilicata, Calabria e Lazio e ai protagonisti delle promozioni in serie C di Potenza e Vibonese. Durante la serata, che vedrà la conduzione di Alberto Cuomo e Amelia Amodio con la madrina Rita Cocca, tanti ospiti si avvicenderanno sul palco del teatro. Saranno presenti i rappresentanti dell’AIC con il Vice Presidente Vicario Umberto Calcagno, la responsabile del Settore Calcio Femminile Katia Serra, il Responsabile del Dipartimento Dilettanti Giorgio Gaggioli, il Responsabile Ufficio Legale Ilaria Pasqui e il Responsabile del Calcio a 5 Valerio Bernardi. Per quanto riguarda la Lega Nazionale Dilettanti sarà ospite il Presidente Cosimo Sibilia, mentre per il Comitato Regionale Campania ci sarà il Presidente Salvatore Gagliano insieme al Presidente AIAC Nino Scarfato e il Presidente del CRA Campania Virginio Quartuccio. Queste le dichiarazioni del Responsabile AIC Antonio Trovato: “L’appuntamento del Galà del calcio dilettante è la grande festa del calcio campano, come mi piace definirla. Premieremo tutti coloro che si sono distinti dalla Serie D passando per Eccellenza, Promozione, Prima Categoria fino al calcio a 5 e in particolare il Calcio Femminile, che merita molta attenzione perché è in costante crescita. Rivolgo l’invito a tutti gli addetti ai lavori, alle società sportive e agli organi di stampa, ricordando che l’ingresso sarà libero. Sono sicuro della grande partecipazione di tutti come avvenuto nella scorsa edizione”.

Figc, calcio dilettanti: arriva la "panchina lunga"

ROMA. Una svolta davvero totale quella decisa dalla Figc. Dopo la sperimentazione della scorsa annata che ammetteva nei campionati dilettantistici la possibilità di ben cinque cambi durante i novanta minuti, giunge ora uan nuova regola che rivoluzionerà senza alcun ombra di dubbio la nuova stagione 2018/2019. Stando infatti a quanto deciso dalla Figc in merito alla richiesta giunta in sede, la panchina si allunga: fino a nove giocatori.

Di seguito il comunicato della Figc che regolarizza la suddetta novità: «Il Commissario Straordinario della F.I.G.C.  in accoglimento dell’istanza della Lega Nazionale Dilettanti, ha deliberato di consentire, in deroga alle decisioni ufficiali della F.I.G.C. relative alla Regola 3 del Regolamento del Giuoco del Calcio, l’inserimento di un massimo di nove giocatori di riserva nella distinta di gara, in luogo dei sette previsti dalla vigente normativa, tra i quali scegliere gli eventuali sostituti. Resteranno invariate le disposizioni previste dalla Regola 3, punto 7, per le competizioni organizzate dal Dipartimento Interregionale e per i Campionati Nazionali Allievi e Giovanissimi, nonché le attuali previsioni per la disciplina del Calcio a Cinque». Al momento però sembrerebbe che l’ambito della deroga avrebbe carattere facoltativo e, pertanto, l’applicazione è rimessa alle autonome determinazioni dei singoli comitati competenti, che valuteranno – in relazione alle specifiche condizioni organizzative delle proprie attività ufficiali – se avvalersene o meno, come si legge ancora nel comunicato stampa: «L’approvazione del provvedimento da parte della F.I.G.C. viene incontro alla richiesta del Consiglio Direttivo della L.N.D. – ha dichiarato il Presidente Cosimo Sibilia -. Ad un anno dall’entrata in vigore della norma che ha innalzato da tre a cinque le sostituzioni nei Campionati dilettantistici, i tempi risultavano ormai maturi per questa iniziativa, che nella prossima Stagione Sportiva potrà dare un nuovo impulso alle competizioni agonistiche».

Insigne: "Ancelotti un grande, non me lo aspettavo"

Lorenzo Insigne, esterno del Napoli, è arrivato al ritiro della Nazionale e ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dei cronisti presenti, tra cui Premium Sport: "Ancelotti? Gli faccio un grosso in bocca lupo, speriamo che ci darà grossa mano per affrontare tante partite importanti. E' un grande allenatore. Non me l'aspettavo, ma sappiamo che il nostro presidente ha questi colpi. Ha fatto un gran bel colpo.

Messaggio a Sarri? Dobbiamo dirgli solo grazie, in questi tre anni ci ha dato tanto, siamo cresciuti tanto e se siamo arrivati dove siamo è merito suo".

I primi nomi del mercato di Ancelotti: Suso, Benzema, Vidal

È cominciata l’era Ancelotti. Il Napoli avrà un volto diverso, non c’è dubbio. Sicuramente cambierà l’appeal sul mercato. Sulla scia di come avvenne con Benitez, la sola presenza di Ancelotti è un richiamo forte per qualsiasi tipo di giocatore. Stavolta sarà facile prendere qualche stella, ma ad oggi accostare nomi altisonanti al Napoli è come vendere fumo.

È ANCORA PRESTO, perché la squadra di Ancelotti si costruirà partendo dal nuovo modulo, passando poi per le cessioni: questo il punto chiave del Napoli che sta nascendo. Qualcuno andrà via, è inevitabile: Reina ha già salutato, Jorginho è al passo d’addio, Hamsik ha dichiarato di ritenere chiuso il suo ciclo, e non finisce qui. Ma Ancelotti, come nel suo stile, agisce con calma e sangue freddo. Si lavorerà sul 4-2-3-1, ma senza integralismi. Le variabili dovrebbero essere il 4-3-3 “classico” di stampo Sarriano, e l’amato “alberello” di Ancelotti, ossia il 4-3-2-1. Quindi i calciatori saranno valutati in base al nuovo impiego. Se la partenza di Jorginho è compatibile con le nuove esigenze tattiche (60 milioni dal City), Ancelotti ha invece espresso perplessità sull’addio di Hamsik. Il capitano, spossato dalle continue sostituzioni con Sarri e da un rendimento non esaltante, vuole andare via. Ad oggi l’intenzione è stata comunicata a De Laurentiis e confermata anche con l’arrivo di Ancelotti, ma l’allenatore chiamerà Hamsik per convincerlo a rimanere. Di certo serve un portiere: difficile fare previsioni, ma Bernd Leno è ben conosciuto da Ancelotti e probabilmente preferito a Rui Patricio. Situazione in evoluzione. Ancelotti non vorrebbe perdere Callejon, mentre avrebbe registrato la voglia di Mertens di restare: il belga è un ammiratore di Ancelotti e potrebbe perfino aprire al rinnovo con eliminazione della clausola. Dries, però, potrebbe rassegnarsi a tornare a fare l’esterno. Magari non sempre, però per esigenze tattiche potrebbe essere necessario. Vanno verso la conferma Milik, che Ancelotti apprezza moltissimo, Zielinski (erede di Hamsik già benedetto dal nuovo tecnico), e Albiol. Poi si punterà a puntellare la rosa, renderla più competitiva. Ma De Laurentiis vorrebbe almeno un colpo ad effetto. Con la partenza di Jorginho un centrocampista dovrebbe arrivare: il cileno Arturo Vidal, ex Juventus, è in scadenza col Bayern nel 2019 ed è legato all’allenatore. Può essere fattibile, ma ha un ingaggio faraonico. Difficile pensare a un grande attaccante, soprattutto se resteranno Milik e Mertens, ma Ancelotti ha fatto il nome di Benzema come eventuale garanzia per l'attacco. Insomma, se De Laurentiis deciderà di regalare un nuovo colpo alla Higuain, il prescelto può essere il francese, che però ha rinnovato lo scorso anno e per ora sembra far parte del progetto Real: tra l'altro i madrileni aspettano il nuovo tecnico (forse lo stesso Zidane in caso di vittoria in Champions) per dare il via libera al mercato. Altri pezzi da novanta possono essere previsti solo in caso di partenze illustri. Ad esempio Callejon potrebbe essere sostituito da Suso, pallino di De Laurentiis apprezzato anche da Ancelotti. Clausola alta, ma con Ancelotti i colpi ad effetto arriveranno: almeno uno per legittimare le rinnovate ambizioni scudetto.

Ancelotti: "Felice e onorato di allenare in una città unica"

"Sono veramente felice e onorato di allenare la squadra di una città unica, sostenuta da un tifo impareggiabile". Sono queste le prime parole di Carlo Ancelotti da allenatore del Napoli. Prima in italiano, poi anche in inglese, francese e spagnolo. Si esprime così il poliglotta Carletto, che in un video molto simpatico - che comincia con una GIF del classico 'sopracciglio alla Carletto' - apparso sui canali Twitter della società partenopea ha chiuso il suo intervento con un "Forza Napoli!".

Effetto Ancelotti: anche Xabi Alonso tifa per il Napoli

NAPOLI. Si fa già sentire "l'effetto Ancelotti" sul Napoli: con un messaggio su Instagram il nuovo allenatore degli azzurri ha voluto ufficializzare la sua nuova avventura sulla panchina del club partenopeo e sono stati tanti i messaggi di risposta arrivati. Su tutti quelli di ex suoi calciatori, come Xabi Alonso, campione d'Europa e del Mondo con la Spagna ed ex Real Madrid e Bayern Monaco. Xabi Alonso rispondendo ad Ancelotti gli ha augurato buona fortuna rivelandosi un nuovo tifoso degli azzurri: "Suerte Mister. Forza Napoli!!!"

La Juve Stabia saluta il sogno B, passa la Reggiana

Harakiri Juve Stabia al Mapei Stadium. Le vespe, in vantaggio di un gol e di un uomo sino a dieci minuti dal termine, gettano clamorosamente al vento la qualificazione regalando il pari ad una Reggiana forte del doppio risultato a proprio favore dopo lo 0-0 dell'andata. Dopo un primo tempo molto bloccato, Caserta mette quattro attaccanti in campo e la Juve Stabia passa in vantaggio grazie al colpo di testa di Simeri. Poco dopo un'incredibile ingenuità di Bovo che colpisce Vicente a gioco fermo e viene espulso, sembra spianare la strada alla squadra di Castellammare ma Bastrini sugli sviluppi di un cross dalla destra, insacca dove Branduani non può arrivare. Nel finale poi Vicente si fa espellere per proteste e sulla serata gialloblù si stende la parola fine che viene ufficializzata dal triplice fischio finale del signor Volpi di Arezzo.

 

Ufficiale: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli

ROMA. Adesso è ufficiale. Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli. Il tecnico emiliano ha firmato un contratto triennale e l'annuncio dell'ingaggio è statao dato sul sito della società partenopea. "Il Calcio Napoli - è scritto - è lieto di annunciare di aver definito un accordo con l'allenatore Carlo Ancelotti avente ad oggetto la guida tecnica della Prima squadra per le prossime tre stagioni e quindi a partire dal 2018-2019". Gli ultimi dettagli sono stati definiti in mattinata dopo il meeting di circa tre ore di ieri che ha fatto sedere l'ex tecnico del Bayern alla panchina azzurra. Carlo Ancelotti firma per 6,5 milioni l'anno, definiti i componenti dello staff: il figlio Davide, il genero Mino Fulco, il preparatore atletico Mauri ed il figlio di quest'ultimo Francesco.

Secondo incontro tra Carlo Ancelotti e Aurelio De Laurentiis negli uffici della Filmauro a Roma. L'ormai ex allenatore del Bayern Monaco in tarda mattinata ha raggiunto la sede di Via XXIV Maggio per discutere con il presidente del Napoli i dettagli del contratto che lo legherà al club partenopeo. All'incontro hanno partecipato anche i membri dello staff di Ancelotti: suo figlio Davide, il preparatore Francesco Mauri, l'osservatore Luigi La Sala e il nutrizionista Mino Fulco. Oltre a questi, il tecnico emiliano dovrebbe avvalersi anche di Bonomi e Calzona, attuali collaboratori di Maurizio Sarri che resteranno a Napoli. Il presidente azzurro avrebbe offerto ad Ancelotti un biennale da almeno 5 milioni di euro a stagione più bonus da un milione e con opzione per il terzo. 

Aveva ragione Aurelio De Laurentiis quando dopo il successo contro il Crotone disse: «Sarri? Il tempo è finito». Non aspettato molto il presidente del Napoli e ieri sera ha incontrato ufficialmente Carlo Ancelotti per convincerlo a guidare la squadra azzurra. Due ore e mezza assieme sono stati il produttore e l'ex tecnico del Bayern. Hanno anche cenato. Presente la moglie di Carletto, la signora Jaqueline, l'amministratore delegato Chiavelli e i figli del presidente Luigi ed Edoardo. Sul piatto sono stati messi 6,5 milioni a stagione per due anni e un mercato importante. Poco dopo mezzanotte Ancelotti è uscito dal palazzo della Filmauro con la promessa di rivedersi oggi per mettere nero su bianco. A quel punto De Laurentiis mollerà Sarri e se nessuno porterà gli otto milioni della clausola lo farà rimanere fermo. Subito si è scatenato il mercato parlando di Vidal e Benzema. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica