Venerdì 22 Febbraio 2019 - 4:18

Basket, Villani: «Presto per pensare in grande»

NAPOLI. La vittoria contro l'Eurobasket Roma ha portato una nuova ventata di entusiasmo in casa Mimi's Napoli. Poco fa l’ala Christian Villani è intervenuta a Radio Punto Zero (emittente ufficiale della società) per parlare del successo contro i capitolini. «Abbiamo giocato una grande partita, loro sono una squadra ben organizzata ed erano ancora imbattuti». Il campionato positivo che i partenopei stanno portando avanti è frutto del lavoro di un grande gruppo: «Abbiamo la consapevolezza di essere una grande squadra che può raggiungere l’obiettivo prefissato: riportare Napoli nel basket che conta. Il coach vuole una squadra di giocatori versatili e che possono offrire varie soluzioni sia in attacco che in difesa in modo tale da rendere più difficile il lavoro delle altre formazioni che non possono contare su punti di riferimento. Noi siamo un gran gruppo anche fuori dal campo. La strada per vincere il campionato è ancora lunga, le difficoltà sono dietro ogni angolo». E sul ritorno al PalaBarbuto: «Lo facciamo da capolista, penso non poteva essere una situazione migliore. Vogliamo portare quanta più gente possibile al palazzetto, per raggiungere gli obiettivi importanti abbiamo bisogno del nostro pubblico».

Serie D. La Turris asfalta il Pomigliano

TURRIS             3
POMIGLIANO    0

TURRIS: D’Amico 6.5, Gallo 6, Somma 6, Perrino 6, Imparato 6, Manzi 6.5, Schettino 6 (21’ st Pappadia 6), Manzo 6, Tarallo 7.5 (41’ st Ferraro sv), Yeboah 6.5, Romano 6.5 (35’ st Cirillo sv). A disp.: De Sio, Salvatore, Cigliano, Mazzei, Gisoni, Senè. All. Di Maio 6.5
POMIGLIANO: Vitale 5 (25’ st Caliendo 5.5), La Mura 5.5, Rea 5.5, Visciano 5.5, Esposito 5, Alfano 5.5, Pontillo 5 (16’ st Mignogna 5.5), Guadalupi 5.5, Galizia 5, Somma 5.5, Perna 5.5 (33’ st Prisco sv). A disp.: Di Finizio, Russo, Festa, Labriola, Panico, Liberti, Prisco. All. Seno 6
ARBITRO: Berger di Pinerolo 6
RETI: 23’ pt e 24’ st Tarallo, 32’ st Romano.

TORRE DEL GRECO. Due volte Tarallo e una volta Romano. La Turris ne fa tre al Pomigliano nella prima domenica infelice per Biagio Seno in panchina. Dopo aver esultato al debutto, contro il San Severo, il neo tecnico dei granata incassa la prima sconfitta al termine di una gara divisa a metà: primo tempo equilibrato, ripresa da dimenticare. Il Pomigliano subisce lo svantaggio a freddo, prova a rientrare in partita prima di crollare definitivamente nel finale.

Sarri soddisfatto: ma restiamo con i piedi per terra

VERONA. È soddisfatto e non lo nasconde Maurizio Sarri, il tecnico del napoli, dopo la vittoria dei suoi al bentegodi contro il verona. ma l'allenatore degli azzurri, ai

microfoni di Premium Sport, mantiene i piedi per terra e raffredda entusiasmi troppo facili.  Scudetto è ancora una bestemmia ? "Ci sono ancora 7 mesi di

campionato, è tutto prematuro, non siamo partiti con questi obiettivi prestigiosi, dice sarri. ora pensiamo alla partita di giovedì in coppa poi penseremo all'inter. non dobbiamo andare

oltre alla realtà, non siamo partiti con questo obiettivo, stiamo facendo bene, ma credo che alla fine di questa giornata saremo terzi. stiamo facendo bene ma abbiamo ancora squadre

davanti, non mi sembra che le altre stiano avendo degli alti e bassi, ma solo degli alti. in particolare la fiorentina che sul piano del gioco sta facendo benissimo".

Sarri è contento anche per quest'altra partita senza subire gol: "La squadra è equilibrata nel suo insieme. questo ci da solidità e tranquillità per riuscire a avere pazienza per

sbloccare queste partite". Infine un pensiero per i suoi gioielli del gol: Insigne "attribuisce un pò di merito a me per la rete perché non è uscito quando è entrato el kaodduri. e' rimasto in campo e ha

segnato. Higuain ha fatto bene, non era in una situazione semplice perché ha giocato con la nazionale, ha fatto un viaggio molto lungo e nei giorni scorsi era un pò stanco ma fortunatamente oggi ha fatto un'ottima partita".

Insigne: speriamo di arrivare il più in alto possibile

VERONA. "Andiamo in campo per imporre il nostro calcio e cercare di vincere le partite, speriamo di arrivare il più in alto possibile", è contento per la vittoria del Napoli 2-0 al Verona al Bentegodi Lorenzo Insigne autore al 67' del gol che ha sbloccato la partita. "Segnare è una grandissima soddisfazione. Il mio gol lo dedico alla città, che ci teneva tanto -prosegue il numero 24 ai microfoni di Sky Sport-. Sapevamo che avremmo affrontato una squadra dura fisicamente, siamo stati bravi a non tirarci indietro, a imporre il nostro calcio qui. Sono contento per la vittoria". L'attaccante azzurro spiega poi l'abbraccio col tecnico Maurizio Sarri dopo il gol: "Il mister mi sta dando fiducia e io cerco sempre di ricambiare la fiducia in campo, niente di particolare".

Insigne e Higuaìn segnano
Il Napoli fa festa col Verona

VRONA-NAPOLI 0-2

VERONA (4-3-3): RAFAEL 6,5, PISANO 6, BIANCHETTI 6, MORAS 6,
ALBERTAZZI 5,5 (2'ST HELANDER 5,5), GRECO 5, CHECCHIN 6 (23'ST
WSZOLEK SV), HALLFREDSSON 6, JANKOVIC 5,5 (27'ST TONI SV),
PAZZINI 5,5, GOMEZ 5,5. A DISP: 37 COPPOLA, 95 GOLLINI, 16
SILIGARDI, 20 ZACCAGNI, 41 WINCK, 74 GUGLIELMELLI. ALL:
MANDORLINI 5,5
NAPOLI (4-4-2) REINA 6, HYSAJ 6, ALBIOL 7, CHIRICHES 7,
GHOULAM 6, CALLEJON 5,5 (20'ST EL KADDOURI 6), ALLAN 6, JORGINHO
7, HAMSIK 7,5 (32'ST LOPEZ SV), INSIGNE 7'5 (43'ST MAGGIO SV),
HIGUAIN 7,5. A DISP 1 RAFAEL, 22 GABRIEL, 3 STRINIC, 4 HENRIQUE,
6 VALDIFIORI, 20 DEZI, 94 CHALOBAH, 96 LUPERTO. ALL: SARRI 8
ARBITRO: DAMATO DI BARLETTA 6
RETI: 22'ST INSIGNE 28'ST HIGUAIN
AMMONITI: GRECO, JANKOVIC PER GIOCO FALLOSO. PISANO
E HYSAJ
PER RECIPROCHE SCORRETTEZZE. INSEGNE PER COMPORTAMENTO NON
REGOLAMENTARE
RECUPERI: 0'PT, 3'ST
ANGOLI: 5-2 PER IL napoli
SPETTATORI: 17.473

I GOL
22'ST: PERCUSSIONE CENTRALE DI HAMSIK, LA DIFESA DEL VERONA
LEGGE MALE IL MOVIMENTO DEGLI ATTACCANTI DEL napoli E LIBERA
INSIGNE CHE DI DESTRO BEFFA RAFAEL CON UN RASOTERRA CHE INCOCCIA
IL PALO ALLA DESTRA DEL PORTIERE BRASILIANO.
29'ST AZIONE DA MANUALE DELL'ATTACCO DEL napoli. HAMSIK PER
INSIGNE CHE TROVA HIGUAIN AL CENTRO DELL'AREA DEL VERONA E PER
IL PIPITA E' UN GIOCO DA RAGAZZI REALIZZARE IL RADDOPPIO DEL
napoli.

Vola il Napoli. E lo fa contro un Verona che ha cercato di difendersi ma poi ad un certo punto ha dovuto alzare bandiera bianca. La sfida si è decisa nel secondo tempo nel giro di cinque minuti con i gol di Insigne e Higuaìn. La superiorità è stata netta, mancavano solo i gol e nella ripresa sono arrivati grazie ad una qualità unica degli attaccanti. Superata la Roma, ora si aspettano le sfide di Inter e Fiorentina

3 minuti di recupero

43' Maggio per Insigne

39' Ghoulam per Higuaìn che si fa parare il tiro da Rafael

33' David Lopez per Hamsik

31' Allan per Higuaìn, Rafael para in angolo

29' Hamsik per Insigne, palla al centro per Higuaìn che di sinistro anticipa tutti e raddoppia

27' Toni per Jankovic

25' Higuaìn di spalle si gira di destro e sfiora il raddoppio

22' Hamsik per Insigne che di destro colpisce il palo con la palla che va in gol. Bentegodi zittito

20' El Kaddouri per Callejon

15' sinistro di Jancovic, para Reina

14' ammonito Insigne per aver allontanato la palla

11' ammonito Jankovic per fallo su Hamsik

7' Ammoniti Hysaj e Pisani

4' Destro di Higuaìn, para Rafael

2' Helander per Albertazzi

SECONDO TEMPO

Così come previsto il Verona pensa solo a difendersi e per il Napoli nel primo tempo risulta difficile sfondare il muro dei veneti. Dominio territoriale tutto azzurro, occasioni vere e proprie non ce ne sono state ma gara a senso unico. 

FINE PRIMO TEMPO

39' destro di Insigne che finisce a lato

24' Destro di Hamsik che sfiora il sette

18' Hamsik di testa per Higuaìn, destro a volo che finisce di poco a lato

11' Albiol per Ghoulam che non riesce a calciare di sinistro

4' Callejon per Hamsik che tutto solo calcia lento e Rafael para

PARTITI

PRIMO TEMPO

Problemi alla rete della porta difesa da Rafael. Si parte in ritardo

Inno francese prima del fischio di inizio in ricordo delle vittime degli attentati di Parigi

 

Higuaìn, tango argentino con Belen al San Carlo

NAPOLI. Gonzalo Higuaìn, nonostante la stanchezza per le due partite con la sua Nazionale, ha trovato anche il tempo di concedersi per un inedito tango argentino con la connazionale Belen Rodriguez. L'attaccante del Napoli è stato al Teatro San Carlo, dove sono in corso le registrazioni di una serata di beneficenza organizzata da Andrea Bocelli che sarà trasmessa su Rai 1 il prossimo 11 dicembre. Tra gli ospiti, anche la celebre star del cinema, Sophia Loren. 

Sarri: «A Verona molte insidie»

VERONA. "Il Verona è la stessa squadra più o meno che pochi mesi fa ha battuto il Napoli. Vale di più della classifica che ha, avrà una grande voglia di riscatto e i miei non faranno quest'errore di sottovalutarlo. L'orario delle 12,30 è un'altra insidia così come il fatto di giocare dopo la sosta". Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri avverte la sua squadra alla vigilia della trasferta contro i gialloblù, ultimi in classifica in compagnia del Carpi e ancora senza vittorie nelle prime 12 partite di campionato. "Ai ragazzi ho detto che al di là di tutti gli aspetti, per i nostri tifosi è una gara importante -aggiunge Sarri in conferenza stampa facendo riferimento alla rivalità storica tra Napoli e Verona- e quando uno vive in una città deve calarsi anche nella realtà e quindi se è importante per i tifosi lo diventa anche per noi. Faremo di tutto per soddisfarli". L'ex allenatore dell'Empoli si sofferma poi sulle condizioni di Higuain tornato solo giovedì dalla trasferta in Sud America con la nazionale argentina: "L'ho trovato come uno che ha giocato in un altro continente a temperature calde e poi ha fatto un viaggio lunghissimo. E' stanco come ovvio in queste situazioni ma speriamo che domani sia in condizioni discrete. Io per lui avevo pensato ad impiego parziale, ma devo fare scelte diverse visto che in attacco ho gli uomini contati".

Sarri: «Higuaìn è tornato stanco
La trasferta in Belgio? Vediamo che succede»

CASTELVOLTURNO. "Non dipende da noi la questione in Belgio. Se ci sono margini di sicurezza meglio giocare. Se non ci sono saranno le autorità a decidere. La nostra preoccupazione è di tutti quello che viaggiano in Europa. Vediamo cosa succede. Noi pensiamo al Verona", l'ha detto Maurizio Sarri nella conferenza stampa di presentazione di Verona - Napoli. 
"Higuain l'ho trovato come uno che ha giocato in un altro continente due gare - ha proseguito il tecnico azzurro -. L'ho trovato stanco. Spero che sia in condizioni discrete. La situazione ci porta a fare scelte diverse viste anche le assenze di Gabbiadini e Mertens".

"Il non giocare ci comporta che quando riprendiamo lo facciamo con ritmi ben più bassi rispetto ai soliti. Poi si aggiunge che tanti calciatori sono stati in giro per il mondo a fare partite che spesso sono anche inutili. Le altre squadre che possono beneficiare della sosta sono avvantaggiate, noi la subiamo", l'ha spiegato Sarri alla vigilia della sfida di campionato contro il Verona.

"Il Verona? Vale molto di più della classifica che ha in questo momento, si riprenderà. Si giocherà a un orario difficile per tutti e questa è la gara che viene dopo la sosta. Il Verona ha voglia di riscattarsi, la partita sarà estremamente difficile", ha detto ancora Sarri.

Pallanuoto A1: la Canottieri frena
alla Scandone, pari in rimonta con Bogliasco

NAPOLI. Un punto guadagnato o due punti persi? Nell’anticipo della nona giornata di serie A1 la Canottieri Napoli rimonta e impatta il Bogliasco nell’ultimo quarto, dopo aver guardato i liguri dal basso verso l’alto per tutto il resto della gara. I giallorossi potevano sicuramente fare meglio tra le mura amiche della Scandone, ma per come si era messa la partita il 5-5 finale è un risultato che non può lasciare scontenta la formazione di Paolo Zizza.

NONA GIORNATA: Napoli-Bogliasco 5-5. Domani ore 16: Ortigia-Lazio (ore 15), Roma Vis Nova-Acquachiara, Savona-Pro Recco, Sport Management-Posillipo, Trieste-Brescia, Florentia-Sori.

CLASSIFICA: Brescia e Pro Recco 24; Sport Management 19; Posillipo 18; Canottieri Napoli* 17; Acquachiara 14; Bogliasco* 11; Savona 10; Trieste e Roma Vis Nova 9; Ortigia e Lazio 4; Florentia 3; Sori 0.    *una gara in più

Domani l'approfondimento nelle pagine sportive del Roma

Ischia, torna Bruno contro il Benevento

Una vittoria per ripartire, è questo il motto dell’Ischia che scenderà in campo oggi allo stadio “Mazzella” (ore 14) e sfiderà il Benevento, quarta in campionato e pronta a tutto per conquistare i tre punti.  La squadra del tecnico Bitetto (nella foto) dovrà fare una partita priva di sbavature e deve essere pronta sfruttare la prima distrazione dei sanniti.

Domani sul "Roma" l'approfondimento nelle pagine sportive

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano