Venerdì 21 Settembre 2018 - 9:14

Juve Stabia, Improta: «Il Lecce ha giocato una grande gara»

CASTELLAMMARE. La sconfitta di Lecce ha lasciato l'amaro in bocca alla dirigenza della Juve Stabia. E non solo. Il presidente Gianni Improta, da sempre attento all'armonia del gruppo, analizza il ko del Via del Mare: «Il campo reso pesante dalla pioggia non può rappresentare un alibi, i calciatori devono dimostrarsi in grado di mutare il proprio gioco proprio in relazione allo stato del terreno su cui sono chiamati ad esprimersi. Su questo aspetto i nostri avversari sono stati perfetti disputando una grande gara, alla luce della nostra prestazione per noi sarebbe risultato d’oro anche un pareggio a reti bianche che siamo tra l’altro stati vicini a conquistare grazie ad un grandissimo Pisseri».

Incidente stradale, muore l'arbitro Colosimo

TORINO. Il calcio italiano è a lutto: l'arbitro Luca Colosimo, 30 anni, è morto nella notta in conseguenza di un incidente stradale sulla tangenziale di Torino. Stava rientrando a casa dopo aver arbitrato, ieri a Ferrara, Spal-Prato in Lega Pro.

Zola esonerato dal Cagliari, torna Zeman

CAGLIARI. Il Cagliari Calcio comunica di avere esonerato Gianfranco Zola e il suo staff dalla guida tecnica della prima squadra.Una decisione presa a malincuore nei confronti di un grande uomo che ha scritto pagine indimenticabili della storia del Cagliari, dando lustro e prestigio internazionale alla terra sarda. A lui e ai suoi collaboratori vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto in questi mesi con dedizione, professionalità e passione, e il più sentito in bocca al lupo per il prosieguo della carriera. Torna Zeman in panchina, proverà a risalire la china ed arrivare alla salvezza.

Il Napoli domina, segna due gol ma nel finale si fa raggiungere dall'Inter

NAPOLI. Il Napoli perde un'altra occasione per portarsi a -2 dalla Roma. Il pareggio con l'Inter lascia tutto invariato con Fiorentina e Lazio che domani potrebbero avvicinarsi di più

41' Rigore battuto da Icardi, 2-2

40' Henrique atterra Palacio, rigore ed espulsione

35' Punizione di Hernanes, para Andujar

34' Gabbiadini per Hamsik

28' De Guzman per Mertens

27' Accorcia Palacio dopo tanti errori difensivi

24' destro di Icardi, palla che sfiora il palo

23' rischio autogol per Koulibaly sul cross di Santon

18' Hamsik per Higuaìn che stoppa e finta su Juan Jesus, destro a giro e palla che tocca il palo e va in porta

15' Inler per Hamsik, tiro da fuori, para Handanovic

12' angolo di Shaqiri, testa di D'Ambrosio, palla sopra la traversa

9' cross di Shaqiri, testa di Icardi di poco fuori

6' Cross di Henrique dalla destra, testa di Hamsik e goooool

5' Higuaìn per Hamsik, tiro a giro altissimo

4' Ammonito Henrique per tocco di mano

INIZIO SECONDO TEMPO

Lo 0-0 alla fine del primo tempo va stretto al Napoli che pur dominando e tirando molte volte in porta non è riuscito a segnare. Protagonista il portiere dell'Inter Handanovic che ha parato tutto

FINE PRIMO TEMPO

38' Botta di Higuaìn, para Handanovic

36' ammonito Brozovic per fallo su Mertens

31' contropiede Hamsik per Mertens, palla al centro per Higuaìn che a porta vuota calcia alto

29' Koulibaly per Hamsik, sinistro altissimo

21' Pallonetto di Higuaìn, para Handanovic

15' Ammonito Mertens per simulazione

14' Mertens in contropiede, palla ad Hamsik che di sinistro calcia ma Handanovic para in angolo

13' Mertens per Higuaìn, destro potente fuori

9' Pallonetto di Guarin, palla alta sulla traversa

6' destro di Higuaìn, para Handanovic in angolo

6' Andujar para su Palacio

5' Napoli aggressivo, colpo di testa di Mertens di poco fuori

1' Juan Jesus atterra Higuaìn e viene ammonito

Partiti

FORMAZIONI UFFICIALI 
Napoli (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All. Benitez 
Inter (4-3-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Juan Jesus, Santon; Guarin, Medel, Brozovic; Shaqiri; Icardi, Palacio. All. Mancini 

NAPOLI. Rafa Benitez non guarda in faccia a nessuno. Il tecnico spagnolo fa turn over anche contro l'Inter tenendo fuori Manolo Gabbiadini all'inizio e lanciando di nuovo Mertens a sinistra. In difesa c'è Henrique al posto di Maggio e Strinic al posto di Ghoulam.

La Rari Nantes Napoli presenta ricorso per la sfida con l'Ossidiana

I diisagi causati dal maltempo, abbattutosi sulla Penisola non consentono alla Races Rari Nantes di disputare la nona giornata del campionato di Serie B di pallanuoto contro l’Ossidiana Messina, ultima in classifica. La partita di sabato 7 marzo, prevista per le ore 15:30,  non verrà mai giocata. Padroni di casa andati via e biancocelesti che arrivano nell’impianto siciliano alle 16:23 e non trovano più nessuno, se non l’arbitro Maggiolo e il delegato Fin. «Abbiamo fatto di tutto per giungere in orario, una volta oltre la mezz'ora canonica di tolleranza. La squadra avversaria poteva giocare lo stesso ma ha deciso di non farlo. Siamo sicuri che la Federazione accoglierà tutte le prove prodotte» puntualizza coach Elios Marsili. Entro le 16 di oggi tutta la documentazione a Roma per il ricorso per scongiurare lo 0-5 a tavolino.

Lega Pro, si torna in campo mercoledì

Ecco i risultati della 28ª giornata di Lega Pro:

Ischia-Catanzaro 0-0

Savoia-Foggia 2-1

Salernitana-Benevento 2-0

Melfi-PAGANESE 1-0

Cosenza-Matera  2-0

Barletta-Caserta 0-2  (al 6,pt Karamokom Cisse, 56' Tito)

Serie B, Avellino-Bari 2-0

 

AVELLINO. Torna a vincere l'Avellino che batte in casa il Bari per 2-0 con gol di D'Angelo nel primo tempo e raddoppio di Trotta nella ripresa. Gli irpini balzano al terzo posto in classifica.

Risultati 30/A GIORNATA
(ENTELLA-CITTADELLA LUNEDÌ 9 MARZO, ALLE 20,30):
AVELLINO-BARI 2-0
CATANIA-SPEZIA 2-2
CROTONE-TRAPANI 1-0
LATINA-CARPI 0-1
LIVORNO-TERNANA 3-1
MODENA-FROSINONE 1-0
PERUGIA-LANCIANO 0-0
PESCARA-VICENZA 2-2
PRO VERCELLI-BRESCIA 0-0
VARESE-BOLOGNA 1-3

LA CLASSIFICA
CARPI 59 30 16 11 3 45 21
BOLOGNA (-1) 51 30 14 10 6 39 26
AVELLINO 49 30 13 10 7 31 25
VICENZA 48 30 13 9 8 34 28
FROSINONE 47 30 13 8 9 42 36
LIVORNO 47 30 13 8 9 47 33
PESCARA 43 30 11 10 9 51 40
SPEZIA 43 30 11 10 9 39 32
LANCIANO 40 30 8 16 6 43 37
PERUGIA 40 30 9 13 8 32 34
BARI 37 30 10 7 13 32 39
TERNANA 36 30 9 9 12 26 36
MODENA 36 29 8 12 9 26 25

PRO VERCELLI 35 30 9 8 13 31 41
TRAPANI 34 30 8 10 12 39 52
CITTADELLA 34 29 7 13 9 38 40
LATINA 34 30 7 13 10 24 27
BRESCIA 33 30 8 9 13 34 41
ENTELLA 33 29 7 12 10 26 39
CROTONE 31 30 8 7 15 30 40
CATANIA 30 29 7 9 13 42 46
VARESE (-3) 28 30 7 10 13 33 46
- VARESE PENALIZZATO DI 3 PUNTI PER IRREGOLARITÀ
AMMINISTRATIVE.
BOLOGNA PENALIZZATO DI UN PUNTO PER LE STESSE MOTIVAZIONI.
CATANIA, CITTADELLA, ENTELLA E MODENA UNA PARTITA IN MENO.

Eccellenza, Turris: il marchio storico
diventa un caso

TORRE DEL GRECO. Una storia infinita. Sembrava ormai in procinto di concludersi con una fumata bianca la trattativa che avrebbe finalmente restituito ai tifosi corallini il marchio storico della Turris ed invece, a pochi giorni dall’incontro definitivo innanzi al Notaio, l’improvviso ed immotivato ripensamento di Rosario Gaglione. Dopo l’ultima comunicazione ufficiale inoltrata all’ex presidente, il club Orgoglio Corallino- cui Gaglione si era detto disposto a cedere il marchio a titolo gratuito- era in attesa di un riscontro per la definizione della data in cui perfezionare la cessione. Un’attesa rotta dal diniego che Gaglione ha comunicato in via del tutto informale proprio al presidente di Orgoglio Corallino, che dal canto suo ha rassegnato le proprie dimissioni. Forte la reazione del club, che con un comunicato-fiume ha censurato il comportamento tenuto da Gaglione, qualificandolo contraddittorio ed offensivo della storia e della tradizione calcistica di Torre del Greco, ribadendo al contempo in maniera energica il proprio impegno al fine di condurre in porto l’iniziativa avviata quattro mesi fa, che tanto successo aveva riscosso in città.

L’orgoglio dopo la festa:
«Canottieri punto di riferimento»

NAPOLI. Non si è spenta l’eco per la “Festa degli sportivi”, che giovedì al Molosiglio ha visto, dopo il conferimento al circolo giallorosso del Collare d’Oro, massima onorificenza del Coni, consegnato personalmente al presidente della Canottieri Edoardo Sabbatino dal presidente del Comitato Olimpico italiano Giovanni Malagò, la tradizionale premiazione degli atleti del Circolo Canottieri Napoli che si sono particolarmente distinti nel corso della stagione scorsa. «È stata la giornata più bella dopo il Centenario, il Circolo è diventato un punto di riferimento in città», è stato l'eloquente commento deil vicepresidente amministrativo della Canottieri Vittorio Lemmo.

De Laurentiis: «Troppa violenza negli stadi
Senza modello inglese non metto i miei soldi»

NAPOLI. «Subito il modello inglese per gli stadi o non ci metto i miei soldi per farmi distruggere il San Paolo», è questo l'aut aut del presidente del Napoli, Aurelio De  Laurentiis, presente oggi alla Canottieri Napoli assieme al presidente del Coni, Giovanni Malagò e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Il numero uno azzurro è stanco delle violenze gratuite ed è per questo che chiede alle due istituzioni di far intervenire presto Alfano. «Sono disposto ad intervenire sul San Paolo ma ci vuole sicurezza». «Sono d'accordo con il presidente de Laurentiis sull'applicazione del modello inglese - ha detto il sindaco de Magistris e come comune insieme alla societa calcio Napoli faremo di tutto affinché i lavori per lo stadio San Paolo comincino entro il primo luglio. Intanto ho formalizzato al presidente del Coni Malagò la candidatura di Napoli per le olimpiadi per ospitare gli sport acquatici.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli