Sabato 17 Novembre 2018 - 17:11

Avellino, Taccone: «Arbitraggio sconsiderato all’andata»

Il patron avellinese, Taccone è molto deluso dall'elimazione dai playoff della sua squadra«Sono amareggiato perché non mi va di uscire dai play-off per colpa di un arbitraggio sconsiderato nel match di andata. Sono però orgoglioso per la splendida prova dei ragazzi che hanno disputato una partita incredibile. E’ stata una giornata splendida, abbiamo scritto un altro capitolo della nostra storia». Il futuro? «Ho sempre creduto in questa squadra. Il prossimo anno dovremo ripartire pensando prima di tutto alla salvezza per non illudere la piazza in maniera eccessiva. Rastelli? È un grande allenatore, ho un ottimo rapporto e non sarò certo io a mandarlo via“.

Juve Stabia, Manniello: «La pagherete»

 I play-off sono fatti per spazzar via qualsiasi certezza.C’è davvero tanto da attendere anche se non è escluso che al termine dei play-off, smaltita l’amarezza, Franco Manniello possa tornare a battagliare come un tempo. In fondo uno dei suoi ultimi cinguettii su Twitter, diretto alla Figc e risalente a poche settimane or sono subito dopo le dimissioni presentate e immediatamente ritirate da Improta, è stato chiaro: “Ve la faremo pagare”. E il 2 giugno ha messo a segno un’altra stoccata, stavolta alla Lega Pro: “Persino Blatter ha avuto la dignità di dimettersi. E Macalli?”. Non esattamente messaggi di addio.

Atletica leggera, Antonietta Di Martino
si ritira: «C'è un tempo per ogni cosa»

NAPOLI. Antonietta Di Martino abbandona le gare e si ritira ufficialmente. La campionessa campana ha scelto il giorno della presentazione del Golden Gala di atletica di Roma, in programma domani, per annunciare il suo ritiro ufficiale dalle gare. Campionessa di salto in alto, Antonietta Di Martino ha spiegato: «Ho cercato di recuperare e tornare l'atleta che ero prima. Ho capito che avrei avuto bisogno di tanto altro tempo. C’è un tempo per ogni cosa». Nata a Cava de' Tirreni il 1º giugno del 1978 la Di Martino in carriera è stata medaglia d'argento ai Campionati del mondo di atletica leggera di Ōsaka 2007 con il nuovo primato italiano di 2,03, mentre ai Campionati europei di atletica leggera indoor di Birmingham 2007 con la misura di 1,96. Medaglia di bronzo ai Campionati del mondo di atletica leggera di Daegu 2011 con 2,00 m lo stesso anno è diventata campionessa europea indoor a Parigi. Nel 2012 ha guadagnato la medaglia d'argento ai mondiali indoor di Istanbul superando l'asticella posta a 1,95 m.

Pietre e calci contro il taxi che trasportava Higua^n e Andujar

NAPOLI. Paura per Gonzalo Higuain e Mariano Andujar. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport "domenica notte, mentre a bordo di due automobili diverse rientravano a casa dopo la partita con la Lazio, i due giocatori del Napoli si sono trovati al centro di un'aggressione". A farne le spese le macchine colpite con calci e pugni. Nessun problema per i giocatori ed i loro accompagnatori. Una quindicina i tifosi contestatori che hanno seguito le due vetture che conducevano i giocatori fuori dallo stadio verso le loro abitazioni. Secondo la ricostruzione dopo la partita "il portiere lascia il San Paolo a bordo della propria auto e il Pipita lo segue a ruota con un taxi insieme con suo fratello manager, Nicolas detto Nico, e anche sua madre Nancy (in città da qualche giorno). La mini carovana intraprende il percorso obbligato che dallo stadio porta alla Tangenziale, quando, all'altezza dei semafori che precedono l'incrocio tra via Claudio e via Terracina, ovvero la strada che conduce verso le abitazioni di Higuain e Andujar e che le auto si apprestavano a imboccare, spunta il branco". Parabrezza in frantumi, calci, pugni, nessuna conseguenza fisica per i giocatori che già lunedì hanno preso un volo per l'Argentina dove disputeranno la coppa America.

Per Emery trattativa non facile
Benitez: «Porterò Napoli nel cuore»

NAPOLI. Emery e il Napoli non sono così vicini come sembra. Aurelio De Laurentiis, nonostante la proposta economica indecente, dovrà aspettare le scelte del tecnico del Siviglia. Il numero uno azzurro, volato a Madrid per convicerlo, è tornato a casa assieme all'amministratore Chiavelli senza una risposta. Solo la consapevolezza del fatto che Emery dovrà valutare bene alcune cose prima di lasciare la Spagna.

Intanto in Spagna c'è tornato Benitez che ha voluto mandare un messaggio ai napoletani poiché domenica non lo aveva fatto per il silenzio stampa imposto dalla società: «Visto che tutti siete a conoscenza delle circostanze, non sarà difficile per voi capire che non ho potuto salutare Napoli, i napoletani e i tifosi come avrei voluto. Per questo, adesso che termina una tappa e prima che ne cominci un'altra, voglio che conosciate i miei sentimenti. Ho trascorso a Napoli due anni indimenticabili, godendomi una città unica, bellissima, un posto incredibile, con la sua gente e la loro personale forma di essere e di pensare. Adesso, nel momento dell'addio, voglio ringraziarvi per tutte le attenzioni ricevute, che sono state tantissime, e tutte le dimostrazioni d'affetto che mi sono giunte da li. Porterò con me per il resto della mia vita, un ricordo indelebile di due anni meravigliosi e con tantissime esperienze nella mia memoria. Per tante e tante cose, per tanti e tanti momenti, grazie di cuore».

Super Avellino, ma non basta: in finale ci va il Bologna

BOLOGNA. Che delusione. Nonostante una partita strepitosa, e una magnifica vittoria, l'Avellino di Rastelli viene eliminato dai play off e dice addio ai suoi sogni di serie A. In finale ci va il Bologna. Incredibile allo "Stadio Dall'Ara". Gli irpini vincono 3-2 grazie alla doppieta di Trotta e al super gol di Konè, ma in virtù del successo del Bologna all'andata (0-1 ad Avellino) e il peggior piazzamento in classifica dei lupi, ad andare in finale sono proprio i rossoblù. Tanta, tantissima delusione in casa Avellino, per quella che assume sempre di più i canoni di una vera beffa.

Juve Stabia, Cerruti si defila
«Non ci sono le condizioni»

CASTELLAMMARE. ll patron dell’Agropoli Cerruti ha tenuto a smentire le voci che lo volevano pronto ad affiancare Manniello al timone della Juve Stabia. «Tale accostamento mi lusinga - ha ammesso il patron del club salernitano impegnato in serie D - tuttavia non ho mai avuto alcun contatto con i vertici della Juve Stabia. Anche se mi piacerebbe poter cimentarmi in un’avventura tanto stimolante, al momento non sussistono le condizioni affinché ciò avvenga». Insomma, il leitmotiv è quello ascoltato tante volte, peccato che stavolta Manniello sembri davvero non esser più disposto a combattere da solo. E un ridimensionamento del progetto rappresenterebbe un supplizio per una piazza desiderosa di tornare a masticare il calcio cadetto.

Europei di Montreux, i convocati: ci sono
Occhiuzzi, Curatoli, Boscarelli e Gregorio

ROMA. Sono state rese note ieri le convocazioni della squadra azzurra che rappresenterà l’Italia ai Campionati Europei Assoluti in programma a Montreux, in Svizzera, da venerdi 5 a giovedi 11 giugno prossimi.
Tra i ventisei convocati ci sono anche quattro atleti campani, che in Svizzera potranno andare a caccia non solo delle medaglie continentali, ma anche di punti utili per rafforzare il proprio ranking in vista dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016.
è la sciabola, come quasi sempre accade, a regalare le soddisfazioni migliori alla Campania, con le convocazioni, tra gli uomini, del vice campione olimpico di Londra Diego Occhiuzzi e del giovane talento in rampa di lancio Luca Curatoli, e tra le donne di Rossella Gregorio, atleta di punta della squadra del ct Sirovich. Ad essi si aggiunge poi la spadista Francesca Boscarelli, che il ct Sandro Cuomo (a sua volta gloria della scherma partenopea) ha voluto premiare dopo la recente prima vittoria in Coppa del Mondo, ottenuta proprio a Rio.

Trionfano Lib.Am. Benevento e Arca Aversa

SALERNO. Week-end di atletica giovanile allo Stadio Vestuti di Salerno con le due giornate di gare della fase finale del C.d.S. Cadetti/e. Tra gli uomini si è imposta la Lib. Am. Atl. Leggera Bn (con 9891 punti), davanti all’Atletica Cercola (9361 punti), terza l’Ideatletica Aurora con 8000 punti. Tra le Cadette ha vinto l’Arca Atl. Aversa che con 9785 punti ha preceduto Lib.Am. Atl. Leggera Bn (9099 punti) ed  Hinna S.Antimo con 7407 punti. Nell’Arco delle due giornate di gara diversi atleti hanno colto la doppia vittoria individuale: Andrea Tatafiore (Enterprise Young); Alessandro Marasco (Ideatletica); Lorenzo Celiento (Arca Atl. Aversa); Antonio Ievolella (Lib. Am.Atl. Leggera); Martina Spezzaferro (Enterprise Young); Giorgia Romano (Arca Atl. Aversa); Sara Maaroufi (Atl.Marano).

De Laurentiis vola a Madrid per convincere Emery

NAPOLI. De Laurentiis vuole Onai Emery per la prossima stagione. Il patron è volato a Madrid per convincere il tecnico del Siviglia. Insieme al consigliere delegato Andrea Chiavelli - è partito per la capitale spagnola. Il presidente del Napoli incontrerà Unai Emery, ma - riferisce Sky - l'allenatore spagnolo sta rientrando dal Marocco, dove il suo Siviglia ha giocato un'amichevole. Al rientro in città incontrerà il numero uno del club azzurro che intanto potrebbe cominciare a parlare con l'agente del tecnico. L'intenzione del presidente è di tornare in Italia con il nome dell'erede di Benitez.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale