Domenica 18 Novembre 2018 - 16:21

Acquachiara, serve l'impresa con la Sport & Managment

NAPOLI. Imperativo vincere per la Carpisa Yamamay Acquachiara. I biancazzurri devono superare la Bpm Sport & Managment domani in gara due e domenica in gara tre della serie play off per il terzo posto. In palio oltre al piazzamento finale c'è un posto nella prossima Champions League. Domani in vasca anche la Canottieri. I giallorossi del Molosiglio sfideranno il Bogliasco in gara due della finale per il quinto posto. In caso di vittoria gli uomini di Zizza staccheranno il pass per l' Euro Cup.

Respinto il ricorso di Benitez
Col Cesena in panchina Pecchia

Niente da fare, Rafa Benitez non sarà in panchina col Cesena. Al suo posto Fabio Pecchia. Arriva il comunicato della Figc: "La 1ª Sezione della Corte Sportiva D’Appello Nazionale ha respinto il ricorso del Napoli, confermando la squalifica per 1 giornata comminata al tecnico Rafael Benitez in seguito alla gara di campionato con il Parma. Parzialmente accolto il ricorso di Daniele Padelli, con la squalifica per 1 giornata inflitta al portiere del Torino commutata in un’ammenda di 10mila euro. E’ stato parzialmente accolto anche il ricorso della Lazio avverso l’inibizione fino al 25 maggio e l’ammenda di 5mila euro nei confronti di Igli Tare: la sanzione per il dirigente biancoceleste è stata ridotta alla sola inibizione fino al 22 maggio. Respinti infine i ricorsi di Crotone e Varese avverso la sanzione della squalifica per 3 e 4 giornate comminata ai calciatori Bruno Martella e Martino Borghese.

Il Napoli e l'arbitro sbagliano tutto: il Dnipro vince e va in finale

A Varsavia ci va il Dnipro e non il Napoli. Gli azzurri avrebbero dovuto vincere la semifinale di ritorno e addirittura l'hanno persa. Nessuno ha giocato bene e gli ucraini ne hanno approfittato per conquistare la prima finale della loro storia. Male Higuaìn e sbagliate anche le scelte di Benitez. Poi lo scandaloso arbitraggio ha fatto il resto: il guardalinee ferma il Pepita lanciato a rete, il direttore di gara non vede il fallo dell'attaccante ucraino in occasione del gol e ben due calci di rigore.

FINE PARTITA

24' destro di Mertens di poco fuori

20' Destro di Mertens, Boyko mette in angolo

15' Mertens per Insigne

12' Andujar non esce e di testa Seleznyov segna il vantaggio

10' Hamsik per Gabbiadini

7' Contropiede del Dnipro che rischia di segnare

SECONDO TEMPO

Cosi come nel secondo tempo dell'andata, anche nel primo del ritorno la differenza la fa il portiere Boyko che evita due volte a Higuaìn di segnare il vantaggio. L'intervento sul colpo di testa del Pipita il portiere devia incredibilmente in angolo. Un peccato perché sotto la pioggia, il Napoli avrebbe potuto subito sbloccare il risultato contro un guardingo Dnipro. 

43' ammonito Fedorchuk

34' Andujar salva il risultato sul tiro di Seleznyov

28' Ghoulam al centro per Higuaìn che di testa prova a beffare Boyko che ancora gli dice di no

27' ammonito Gabbiadini

23' ammonito Leo Matos

7' Occasionissima per il Napoli, Higuaìn si trova di fronte a Boyko che gli para un tiro di destro destinato in porta

3' Destro di Konoplyanka su punizione, para Andujar

PARTITI

Le formazioni:

DNIPRO: Boyko; Fedetskiy, Douglas, Cheberyachko, Matos; Kankava, Fedorchuk; Luchkevych, Rotan, Konoplyanka; Seleznyov.In Panchina: Lastuvka, Vlad, Kalinic, Bezus, Gama, Shakhov, Matheus

NAPOLI: Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; David Lopez, Inler; Callejon, Gabbiadini, Insigne; Higuain. In Panchina: Rafael, Hnrique, Jorginho, Mertens, Hamsik, Koulibaly, Gargano.

La Juve Stabia spera di recuperare Caserta

CASTELLAMMARE. La Juve Stabia prepara il proprio assetto da battaglia. In vista del match in terra veneta contro il Bassano, le vespe proseguono la propria marcia di preparazione con l’obiettivo di recuperare tutti gli uomini a propria disposizione. Out per due turni per squalifica l’ingenuo Maiorano, espulso a Benevento per aver rifilato una manata ad un avversario a palla lontana, mister Savini punta soprattutto a ritrovare capitan Fabio Caserta e il bomber Francesco Ripa, ambedue alle prese con lievi acciacchi che non ne dovrebbero comunque mettere in dubbio la presenza nei quarti di finale dei play off. 

Napoli basket, il futuro è incerto

NAPOLI. Ancora nessuna novità sostanziale in questi giorni, in casa Azzurro Napoli, con molti interrogativi da sciogliere a breve sul futuro del club e la sua esistenza. Dopo lo scampato pericolo dell’esclusione dal prossimo campionato di A2 unica con il pagamento delle ultime tasse federali, ora si guarda con grande interesse al futuro e al salvataggio definitivo del club e agli sviluppi immediati della situazione ancora decisamente poco chiara. Nella società partenopea, ci sono vari scenari all’orizzonte da analizzare e che potrebbero avere anche sviluppi decisivi, come un nuovo cda o l’attribuzione di nuove cariche. 

Martone crea il gruppo "Salviamo il Gragnano Fc"

GRAGNANO.  Bellissima iniziativa del capitano del Gragnano Savino Martone (nella foto) che ha creato il gruppo “Sosteniamo il Gragnano Calcio F.C.”, con l’intento di raccogliere i fondi necessari per salvare il club e consentire alla propria squadra di disputare il prossimo campionato di serie D, dopo la splendida promozione conquistata sul campo in questa stagione. «La gente sta rispondendo alla grande. – dichiara proprio Savino Martone - Abbiano attivato un codice iban dove versare il contributo la gente sta dimostrato l’amore verso la squadra e verso la città per salvare il calcio a Gragnano ed evitare che ogni volta che si vince poi si fallisce».

La Juve pareggia a Madrid e vola in finale di Champions League

MADRID. Ancora l'ex Morata fa male al Real Madrid. Stavolta il suo gol dell'1-1 vale la finale di Champions League. Non è bastato ad Ancelotti il rigore siglato da Cristiano Ronaldo nel primo tempo. Nella ripresa, infatti, l'ex madrilista, su un pallone ricevuto al centro dell'area spagnolo, calcia di destro e beffa il suo amico Casillas. Un gol pesantissimo che lo fa entrare nella storia e poco importa se poi quando esce i suoi ex tifosi lo fischiano. Ottima la partita della Juve che soffre poco e si difende bene e con ordine sfiorando addirittura più volte la vittoria. L'appuntamento è adesso per il 6 giugno a Berlino per affrontare il Barcellona. 

Serie D, Nutolo: «Arzanese, devi battere
il Pomigliano per salvare la stagione»

ARZANO. La salvezza passera dai play out, ma mister Vincenzo Nutolo ha le idee chiare in vista del derby che la sua Arzanese dovrà affrontare contro il Pomigliano per conquistare la permanenza in Serie D. I quattro punti raccolti nelle ultime due gare di campionato testimoniano il buon lavoro di Vincenzo Nutolo che spiega come con le giuste motivazioni sia possibile conquistare ogni tipo di risultato: «Il lavoro è stato di natura mentale piuttosto che fisica - spiega il tecnico -  ma, soprattutto, è stato fatto in funzione della gara con il Pomigliano. Ogni giocatore è pienamente consapevole che fare bene contro il Pomigliano servirà a cancellare un annata non positiva. Battere il Pomigliano servirà a salvare questa stagione per poi pensare alla prossima».

Domani sul Roma l'intervista completa

Benitez: «Ci giochiamo la storia dopo 26 anni. Un gol riusciremo a farlo»

KIEV. "Dopo 26 anni siamo qua per giocarci una semifinale europea, una cosa importantissima per la nostra società, pensiamo a questo. Tornando ai fatti di domenica, sono sorpreso che siano riusciti a sentire una frase detta ad ostruzione del calcio italiano, quando invece non hanno sentito i cori contro i napoletani che sono durati per tutta la partita allo stadio Tardini. Detto questo, non voglio più parlare di ciò", l'ha detto Rafa Benitez nella conferenza stampa di presentazione della semifinale di ritorno di Europa League tra Dnipro e Napoli in programma domani sera. 

Benitez ha parlato anche del regalo del guardalinee al Dnipro nella partita di andata: "Altro che incidente, tutti sappiamo come sia andata realmente. Abbiamo visto benissimo cosa è successo e ciò ci aiuterà. Un errore di questo genere in semifinale può succedere una sola volta, mi aspetto che domani sarà diverso e tutti saranno concentrati per fare il meglio con una gara normale senza strascichi polemici. La possibilità che ci sia un altro errore arbitrale è minima, dopo l'errore dell'andata saranno tutti molto concentrati".  

Lega Pro, Manniello: «Juve Stabia,
c'è un premio solo per il salto in B»

CASTELLAMMARE DI STABIA. Nessun premio play off, la Juve Stabia punta al grande salto. A sfatare il falso mito del premio elargito alla squadra per la qualificazione alla post-season è un patron Franco Manniello che guarda a Bassano con il cuore diviso tra speranze e timori. «I quarti di finale in gara unica rappresentano un’insidia abnorme per chiunque - ammette il massimo dirigente gialloblù -, in più affronteremo in trasferta una squadra che ha totalizzato i medesimi punti di una corazzata come il Novara avendo la peggio solo in virtù degli scontri diretti. I 74 punti del Bassano, ben 4 in più dei nostri, sono davvero tantissimi, guai dunque a sottovalutare un organico in grado di garantirsi una tale continuità di risultati. Sarà un match delicatissimo».

Domani sul Roma l'intervista completa

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale