Giovedì 15 Novembre 2018 - 12:40

Psg, Cavani si allena regolarmente: il Matador sarà convocato

Notizie fresche da Parigi. Il club transalpino si sta allenando questa mattina, trasmettendo la sessione con una diretta su Twitter. Nel video si vede un Edinson Cavani che si allena regolarmente con i compagni e che pone dunque la sua candidatura per una maglia da titolare al San Paolo. L'ultima decisione, ovviamente, spetterà al tecnico Tuchel.

Scherzo delle "Iene" a Insigne: finto tradimento della moglie

Lorenzo Insigne vittima Le Iene. La trasmissione satirica di Mediaset ha architettato un terribile scherzo per l'attaccante del Napoli, avendo come complici i la moglie di Insigne e un amico di famiglia, che lo hanno fatto ingelosire con diversi messaggi ed altre frecciate. Insigne nello scherzo registrato ha raggiunto sua moglie in un locale della movida napoletana, per cogliere sul fatto il presunto regista che ci provava con sua moglie. Di lì la rivelazione dello scherzo, chiuso con grandi risate da parte di tutti.

I figli di Cavani saranno in tribuna al San Paolo: tifano Napoli

Tre membri della famiglia Cavani al San Paolo nella notte di martedì e due di questi tiferanno Napoli. Lucas e Bautista, figli di Edinson Cavani ma ormai adottati dalla città di Napoli dove vivono con la madre, sono tifosi del Napoli ed in particolare di Hamsik ed Insigne, di cui hanno anche attaccati i poster in cameretta.

Napoli, col Psg verso la conferma dell'undici dell'andata

Stavolta Carlo Ancelotti non dovrebbe sorprendere i giornalisti e neppure i suoi calciatori". E già questa è una grossa novità. Martedì sera contro il PSG il Napoli potrebbe essere lo stesso visto all'andata a Parigi, quantomeno nel sistema di gioco e nell'undici. Dopo 14 formazioni diverse, potrebbe essere riproposta contro il Psg la squadra che tanto bene ha fatto nell’andata a Parigi (2-2). Insomma, la «formula Champions» con Maksimovic terzino destro e Fabian Ruiz ala sinistra. Ha funzionato bene al Parco dei Principi e il tecnico azzurro sta pensando di confermarla. Del resto, in modo simile, solo con Milik al posto di Mertens, ha messo in difficolta il Liverpool. Davanti non c’è ballottaggio e toccherà al belga, però sulla corsia mancina occhio a Zielinski, anche se Ruiz è favorito per quanto ha fatto vedere di recente. Su quella fascia, ma in difesa, ci sarà Mario Rui, mentre a destra è più Maksimovic che Hysaj.

Ancelotti: "Usiamo il Var per dare serenità agli arbitri"

Nel corso di 'Diletta Gol', la nuova trasmissione di Dazn, è stata mandata in onda un piccolo stralcio di un'intervista realizzata a Carlo Ancelotti, che andrà in onda in maniera integrale a partire da giovedì sulla piattaforma digitale. L'allenatore del Napoli, in questa circostanza, s'è espresso sul VAR e la tecnologia in campo: "Si tratta di uno strumento molto importante, serve a dare serenità agli arbitri e ad evitare quelle polemiche che abitualmente ci sono in Italia". La one to one con Diletta Leotta è andata in scena direttamente nella sala stampa di Castel Volturno: "Se si dicono bugie da questo tavolo? Come no, molte...", scherza Carletto.

Milik: "Accetto le critiche, so che devo migliorare"

Arkadiusz Milik è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, alla quale ha concesso una lunga intervista: “Siamo una squadra e un gruppo fantastico, abbiamo giocatori forti in ogni posizione e siamo tutti amici, è meraviglioso. Vogliamo continuare a far bene”.

Siete il miglior attacco della Serie A. “Siamo felici, sì, ma possiamo fare ancora meglio e la testa è al prossimo match col PSG, che vogliamo vincere. Ieri abbiamo giocato veramente bene, nell’inizio della ripresa abbiamo commesso qualche errore ma per fortuna siamo riusciti a raddrizzare la sfida”.

Ancelotti era arrabbiato, diceva che l’Empoli ha giocato bene. “(ride) Possiamo dire che il mister vuole sempre il massimo da noi”.

Col PSG vi aspetta una notte straordinaria. “Sarà dura, hanno giocatori davvero forti, ma queste partite si attendono una vita intera. Vogliamo far bene, vincere: quando giochiamo davanti ai tifosi, al San Paolo, tutto è possibile”.

L’esperienza di Ancelotti fa la differenza. “Lui ha vinto tutto, ha l’esperienza per vincere tutto anche qua. Vogliamo giocar bene, vincere ogni gara e passare il turno in Champions”.

Il Mondiale è andato male, ma l’esperienza ti ha fatto crescere? “Mi ha dato tanto, ma non abbiamo fatto bene, si poteva fare di più. Sono, però, esperienze sempre bellissime, un Mondiale non si gioca ogni giorno”.

La Polonia ha un attacco fortissimo. “Sì, oltre a me Lewandowski e Piatek ce ne sono tanti altri fortissimi. Io e Piatek possiamo ancora crescere tanto, siamo giovani”.

A febbraio compirai 25 anni, senti che nei prossimi 5 anni crescerai ancora? “Speriamo. Per un attaccante fare gol è la cosa più importante, se non segni tutti ti criticano e devo accettarlo. Devo crescere, posso dare ancora di più a questa squadra. Gli ultimi due anni sono stati, possiamo dire, brutti… Ma ho un grande futuro davanti e voglio crescere”.

Ancelotti ti ha difeso dopo la prestazione con la Roma. “Sono felice delle sue parole, ma fare gol mi dà felicità, fiducia, voglio segnare sempre. Purtroppo non accade sempre, in rosa abbiamo altri attaccanti fortissimi, li rispetto e quando ho un’opportunità cerco di approfittarla al massimo”.

Con l’esplosione tua e di Zielinski e col ritorno di Ghoulam, una squadra fantastica. “Sì, la nostra rosa è ottima, siamo sulla strada giusta. Vogliamo vincere ogni gara”.

Con Younes come giocavate all’Ajax? “Giocavamo col 4-3-3, un campionato bellissimo perdendo lo scudetto all’ultima gara, un peccato”.

I tifosi ti adorano. “Napoli è una città fantastica, mi piace tantissimo. Il tempo è stupendo, c’è quasi sempre il sole, si può stare in maniche corte e questo lo adoro. Ho giocato in Olanda, Germania, Polonia e questo per me è meraviglioso”.

Zielinski, quant’è forte? “Per me è un fuoriclasse”.

Napoli scatenato, cinquina di gol all'Empoli

NAPOLI. Dopo il pareggio casalingo contro la Roma per 1-1 nel precedente turno di campionato, il Napoli torna alla vittoria e lo fa contro l'Empoli per 5-1 al San Paolo in occasione dell'anticipo dell'undicesima giornata di Serie A. Tre punti meritati per i padroni di casa contro un Empoli coraggioso e organizzato per un'ora di gioco. In vista dell'impegno in Champions League contro il Paris Saint Germain, Ancelotti sceglie di effettuare ben sette cambi nell'undici titolare rispetto alla sfida contro la Roma. Ma la produzione offensiva del Napoli non risente del turn over e all'8' c'e' il vantaggio partenopeo: Koulibaly ruba palla in zona offensiva e serve in area Insigne che si libera di un avversario e con la punta batte Provedel. L'Empoli non ha intenzione di rinunciare a giocare al San Paolo e porta un numero di giocatori impressionante in area avversaria attaccando a pieno organico: al 15' dopo un rapido scambio in area tra Caputo e Antonelli, l'ex Milan mette in rete ma l'arbitro annulla per fuorigioco.

I padroni di casa non disdegnano la soluzione dalla distanza e al 38' c'e' il raddoppio: Di Lorenzo regala palla a Mertens che si invola verso la porta e da fuori area batte Provedel con un destro angolato. L'Empoli subisce il contraccolpo psicologico e il Napoli puo' amministrare il doppio vantaggio fino al duplice fischio. Non cambia la musica nella ripresa e gli uomini di Ancelotti sfiorano subito il tris: sugli sviluppi di un cross dalla destra, la palla finisce sui piedi di Hysaj che da pochi passi viene murato da Provedel in uscita. L'Empoli non riesce a prendere in mano il pallino del gioco e il Napoli prova a sfruttare il momento di difficolta' degli ospiti: Hysaj corre sulla fascia e disegna un traversone per Mertens che da posizione favorevole sbaglia la conclusione. Ma nel momento migliore di Insigne e compagni, i ragazzi di Andreazzoli trovano il modo di firmare il gol del 2-1: Krunic tra le linee al 57' lancia Caputo bravo ad infilarsi tra Maksimovic e Koulibaly e a mettere alle spalle di Karnezis con un diagonale preciso.  

La rete da' una iniezione di fiducia agli ospiti che al 63' spaventano i partenopei: Ucan sugli sviluppi di un cross si coordina e calcia senza trovare la porta da pochi passi. L'occasione convince Ancelotti a correre ai ripari: dentro Allan e Callejon. Ed e' dai piedi dello spagnolo che nasce il gol del 3-1: l'ex Real Madrid scarica per Mertens che da fuori area colpisce e spedisce il pallone all'incrocio dei pali. Andreazzoli scuote i suoi e cambia sistema di gioco: spazio al 4-4-1-1 e al 71' Silvestre va vicino al gol di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 78' c'e' l'occasione del poker: Mertens lancia di prima Callejon che da posizione defilata calcia sull'esterno della rete. L'Empoli continua ad affidarsi alla velocita' di Caputo ma concede inevitabilmente piu' spazi al Napoli che non si accontenta del doppio vantaggio. Al 90' il neo entrato Milik si toglie la soddisfazione del poker con una zampata in area che non lascia scampo a Provedel e al 94' Mertens sfrutta il lancio di Insigne per saltare il portiere e appoggiare in rete per il 5-1 finale: il Napoli sale a venticinque punti e si porta a ridosso della Juventus, l'Empoli colleziona la settima sconfitta stagionale e resta a quota sei.

Serie D, Savoia in anticipo sabato. Intanto penalità per la Turris

Domenica, alle ore 14.30, si giocherà l'ottava giornata del campionato di Serie D, la decima dei gironi E, F e G. Il turno si aprirà però domani con cinque anticipi: alle 14.30 si disputano Cjarlins Muzane-Chions (C), Olympia Agnonese-Sangiustese (F – campo “Acquasantianni di Trivento) e Castiadas-Anagni (G), alle 15.00 Budoni-Torres (G), alle 20.00 Savoia-Cerignola (H). Il programma di domenica, inoltre, è movimentato da cinque variazioni d’orario: alle 15.00 prendono il via Sanremo-Borgaro Nobis (A), Nardò-Francavilla e Sarnese-Gragnano, alle 15.30 Gravina-Picerno (H) e alle 16.00 Fidelis Andria-Pomigliano (H). Tre le variazioni di campo: Bolzano-Este (C) si disputa al “Righi” di Bolzano, Viareggio-Prato (E) al “Necchi Balloni” di Forte dei Marmi e Locri-Messina (I) al “Muscolo” di Roccella Jonica. Due le partite che si giocheranno a porte chiuse, si tratta di Classe-Calvina (D) e Gela-Roccella (I). Intanto, il Tribunale Sportivo Territoriale del Comitato Regionale LND Campania ha sanzionato il sodalizio della Turriscon la penalizzazione di 2 punti in classifica.

Serie C, sale l'attesa per il derby Juve Stabia-Casertana

La Juve Stabia, domani alle ore 20.30 affronterà nel derby campano la Casertana. Mister Fabio Caserta dovrebbe affidarsi al consueto 4-3-3 con Branduani tra i pali. In difesa Marzorati farà coppia con Troest con Vitiello terzino destro e Aktaou sul fronte mancino. Lungo la mediana spazio a capitan Mastalli accanto a Calò e Carlini alle spalle del tridente che dovrebbe avere in Canotto l'ala sinistra con Melara sul fronte opposto e Paponi punta centrale. Arbitrerà il signor Giovanni Nicoletti della sezione di Catanzaro coadiuvato dagli assistenti Francesco Bruni di Brindisi e Paolo Laudato di Taranto. La bolgia del Menti si prepara alla battaglia del derbyssimo ad alta quota, tra vespe e falchetti sarà una sfida a chi volerà più in alto.

Pallanuoto: Posillipo domani sfiderà la Lazio

Domani alle 18 a Roma al Foro Italico Piscina dei "Mosaici" la squadra di pallanuoto maschile del Posillipo sfiderà il Lazio nella quarta giornata di campionato di serie A1. I rossoverdi sono reduci dalla netta vittoria di sabato scorso contro la pallanuoto Trieste per 13-7, ma anche la Lazio viene da una vittoria casalinga e un pareggio fuori casa contro il Bogliasco Bene, e la squadra del Circolo Posillipo conosce bene le insidie nascoste in questa gara. "Siamo consapevoli delle difficoltà di questa gara e della voglia degli avversari di far bene in casa, davanti al proprio pubblico, ma noi restiamo concentrati sui nostri obiettivi", ha detto l'allenatore del Posillipo, Roberto Brancaccio. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici