Mercoledì 14 Novembre 2018 - 8:45

Insigne show a Parigi: "Che rammarico, meritavamo di più"

E' come la più bella delle favole, che eccezionalmente si ripeta ad ogni notte di Champions League. Lorenzo Insigne, l'unico napoletano del Napoli, nato, cresciuto e affermatosi alle pendici del Vesuvio, che giganteggia in Europa, nei palcoscenici più prestigiosi. Sul red carpet del Parc des Princes ad attirare tutti i riflettori è proprio lui, ancora una volta dopo il gol-vittoria contro il Liverpool. Un'altra rete, la seconda in Champions League, l'ottava stagionale. "Ho fatto un gran movimento, ma il merito è dei miei compagni che mi servono sempre nel modo giusto", precisa il numero 24, che fa come al solito dell'umiltà un valore forte.

COME A MADRID. Ad un certo punto è sembrato di rivedere lo spetto di Madrid, quando con Sarri il Napoli stupì tutti, passò in vantaggio e poi venne beffato dai campioni avversari. A qualcuno, al momento del fortunato pareggio transalpino con l'autogol di Mario Rui, sicuramente sarà tornato alla mente. Anche perché la rete, bella in egual misura, anche lì portò la firma di Lorenzo. Stavolta è finita diversamente, 2-2, ma i rimpianti restano. "Siamo un po' rammaricati perché dopo la prestazione che abbiamo fatto, di squadra come al solito, è triste. Guardiamo però il lato positivo. L'importante è non aver perso, ora ci giocheremo tutto in casa nostra e proveremo a fare risultato pieno al San Paolo". Suona la carica Insigne, a 27 anni ormai si sente maturo e parla da capitano, senza porre limiti, con la sicurezza nel tono di chi sa di poter battere chiunque.

RUOLI INVERTITI. Di solito Lorenzo resta in campo tutta la partita, mentre stavolta viene fermato ad inizio ripreso da un colpo allo sterno rimediato in uno scontro di gioco. S'inverte il ruolo con Hamsik, che invece resta inconsuetamente in campo per tutto il tempo. Al rientro da titolare, anche lo slovacco ha convinto al Parc des Princes e lo riconosce: " E' stata una bella serata. Fa male perdere due punti a due minuti dalla fine della partita, ci avrebbe fatto piacere vincere, ma è ancora tutto aperto. Ci giochiamo tutto in casa contro il PSG, abbiamo dimostrato stasera di potercela giocare". Con grandissima lucidità, da leader vero, Marek analizza la situazione e manda anche un messaggio a tutti i tifosi: "I due punti di Belgrado mancano, non possiamo nasconderlo. Se avessimo messo più cattiveria come abbiamo fatto con Liverpool e PSG sicuramente a Belgrado avremmo vinto. Ma mancano ancora tre partite, di cui due in casa. Il San Paolo è la nostra forza, dobbiamo fare sei punti".

Grande Napoli a Parigi, il Psg pareggia solo in extremis

PARIGI. Un grande Napoli sfiora l'impresa a Parigi, dove contro il Paris Saint Germain alla fine finisce 2-2 con gli azzurri in vantaggio fino a 120 secondi dal termine. Alla fine resta un pizzico di delusione per una vittoria che sarebbe stata meritatissima. Al 17' gran botta di Cavani a cui ospina si oppone con i piedi. Ma la risposta del Napoli è un tiro di Mertens al 23' che solo la traversa riesce a fermare. Splendida rete di Lorenzo Insigne, che al 29' mette a segno un pallonetto dopo essere giunto davanti al portiere avversario Areola. Boato dei tantissimi tifosi azzurri sugli spalti. Grande pericolo corso dal Napoli al 37', ma Ospina effettua una grande parata su Mbappé. Partita difficilissima per il Napoli, visto il grande livello tecnico di Cavani e compagni, ma il primo tempo si chiude con gli azzurri in vantaggio. Azzurri sfortunatissimi al 60': autogol di Mario Rui su tiro-cross di Meunier. Poi Mertens riporta il Napoli avanti. Ma al 93' Di Maria pareggia con un gran gol.

Nel secondo tempo per il Psg entra Kehrer ed esce Bernat. I parigini spingono al massimo, il Napoli resiste. Al 52' il Napoli perde Insigne, costretto a uscire per una botta rimediata allo sterno, al suo posto in campo Zielinski. 

 

Queste le formazioni ufficiali:

PSG (4-2-3-1): Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat; Verratti, Rabiot; Mbappé, Di Maria, Neymar; Cavani. A disposizione: Cibois, Kehrer, Choupo-Moting, Diaby, Nkunku, Draxler, Nsoki. Allenatore: Tuchel.

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Fabian; Insigne, Mertens. A disposizione: Karnezis, Malcuit, Hysaj, Rog, Diawara, Zielinski, Milik. Allenatore: Ancelotti.

Arbitro: Zwayer (Germania) 

 

 

Coppa Italia Dilettanti: bene il Casoria

Si sono disputate nel pomeriggio di oggi le partite di andata dei quarti di finale della fase regionale della Coppa Italia Dilettanti. Il match clou si giocava al Vallefuoco di Mugnano, dove il Giugliano "ospitava" l'Afro Napoli (entrambe le squadre giocano abitualmente nell'impianto di Mugnano), nella sfida tra terza e prima del girone A di Eccellenza. Gara ferma sullo 0-0 fino al 78', poi sono iniziati i fuochi d'artificio, con il Giugliano capace di portarsi due volte in vantaggio (con Sardo prima e Caso Naturale poi) ma sempre raggiunto dall'Afro Napoli (reti di Babù e Sogno). Verdetto rimandato dunque alla sfida di ritorno, in programma (come tutte le altre) il 7 novembre. Decisamente più lanciato verso le semifinali, invece, è il Casoria, che ha sconfitto con un secco 2-0 il Gladiator (reti di Incoronato nel primo tempo e Ioffredo nella ripresa). Occasione persa, invece, per la palmese, che ad Agropoli passa in vantaggio con Carnicelli e gioca per un'ora in undici contro dieci (espulso Pappalardo al 30'), ma proprio al 90' Russo salva l'Agropoli e firma l'1-1. L'ultima sfida, quella tra Cervinara e Santa Maria, vede il netto successo degli irpini per 3-0. 

Serie D: scivolone dell'Avellino. Addio primato

Continuano i problemi dell'Avellino lontano dal Partenio-Lombardi. Il turno infrasettimanale del girone G costa infatti agli uomini di Graziani il primato in classifica. A determinare il declassamento dei biancoverdi è la sconfitta, netta, subita dagli irpini sul campo del Flaminia. Dopo una prima mezz'ora giocata sul filo dell'equilibrio, i padroni di casa hanno trovato il vantaggio al 33' con Abate. Poco prima dell'intervallo è stato Mattia a siglare la rete del 2-0, che ha messo in ginocchio i campani. Nella ripresa De Vena e compagni ce l'hanno messa tutta, ma al 28' è arrivata la rete di Di Maira, che ha di fatto chiuso con un quarto d'ora di anticipo la partita. Ora in classifica guida il Trastevere a quota 19, seguito dal Lanusei a 17, mentre l'Avellino scivola al terzo posto, a quota 16, appaiato al Monterosi. 

Riparte il progetto "Acquachiara nelle Scuole"

Con l'inizio dell'anno sportivo riprende il fitto calendario d'incontri che vede protagonista la società Acquachiara ed il suo presidente Franco Porzio nelle scuole del territorio campano. Un'iniziativa, quella del club biancazzurro, sviluppata negli ultimi cinque anni ma che va ad inserirsi all'interno di una serie di progetti sociali messi in campo da oltre un ventennio. Tema principale degli incontri è quello del cyber-bullismo e come lo sport può combattere questo fenomeno attraverso i principi etici di lealtà, aggregazione e spirito di sacrificio. Ad inaugurare la stagione dei progetti acquachiarini sono stati gli istituti “Fresa-Pascoli”e “I Circolo Didattico” di Nocera Superiore; agli incontri hanno preso parte oltre duecento studenti, divisi in due turni. Ulteriore obiettivo degli incontri è quello di promuovere e diffondere la cultura dello sport, dunque, stimolando la curiosità degli alunni e favorendone una costruttiva interazione. Riscontrato il notevole successo della giornata i dirigenti scolastici Cirino e Pizzarelli hanno deciso di replicare per ben due volte il format, consentendo anche ad altri studenti di conoscere ed interagire con l'attuale consigliere allo sport della Regione Campania. Data prevista per il prossimo incontro Martedì 30 Ottobre.

Coppa Italia Dilettanti, domani si gioca l'andata dei quarti di finale

E' già vigilia di Coppa Italia Dilettanti. Domani, infatti, alle 15.30 sono in programma l'andata dei quarti di finale della compatizione tricolore. Sono quattro le partite del terzo turno (il cui ritorno andrà in scena il prossimo 7 novembre 2018): Casoria-Gladiator (a Cardito), Giugliano-Afro Napoli United (a Mugnano di Napoli), Agropoli-Palmese (ad Agropoli) e Audax Cervinara-Santa Maria Cilento (a Cervinara). 

Basket: GeVi Napoli, domani derby con Battipaglia

Domani sera, alle 20.30 presso il palasport di Casalnuono, la GeVi Napoli Basket ospiterà la Polisportiva Battipaglia (ingresso gratuito) per il primo turno infrasettimanale della stagione di Serie B maschile di basket, girone D. La squadra azzurra, reduce dalla vittoria contro la Iul Basket Roma, affronta la formazione salernitana che è invece ancora a digiuno di vittorie in questo avvio di stagione del campionato cadetto, dopo la netta sconfitta casalinga con la Viola di Reggio Calabria. Coach Gianluca Lulli presenta così la sfida di domani: "E' una partita che nasconde delle insidie essendo un derby con le due squadre che entrambe vorranno ben figurare. Ma noi vogliamo assolutamente dare continuità al risultato di sabato, migliorando la nostra pallacanestro soprattutto dal punto di vista offensivo e cercando di limitare al massimo quei "blackout" avuti nelle prime partite che sono dovuti anche dal poco vissuto che abbiamo insieme e che tutte le squadre completamente rinnovate possono avere ad inizio stagione".

di Paolo Amalfi

Insigne, recupero completato: ci sarà contro il Psg

Pericolo scampato: Lorenzo Insigne ci sarà domani sera contro il Psg. Nessun timore per la sua presenza al Parco dei Principi per la prestigiosa sfida di Champions League contro i francesi. Insigne aveva saltato l'Udinese ma, per fortuna di Ancelotti, ha recuperato e dunque domani dovrebbe essere regolarmente in campo dal primo minuto. "Per nulla al mondo Lorenzo avrebbe voluto perdersi questa sfida. Troppo intrigante il confronto con i fuoriclasse del Psg per farsi intimorire da un doloretto muscolare. Al di là della questione Champions e della volontà di voler superare la fase a gironi, per lui c’è la possibilità di misurarsi con le stelle parigine e di dimostrare che a quei livelli potrebbe starci senza difficoltà" si legge". Al suo fianco ci sarà Mertens e non Milik perché Ancelotti lì davanti vuole maggiore movimento e rapidità.

Ancelotti sa come battere il Psg: "Onorati di questa sfida"

"Come incartare il Psg? Speriamo non sia il contrario". Una battuta per sdrammatizzare e consolare l'attesa, una semplice frase ironica per avvicinarsi al Psg. Domani, al Parco dei Principi, il Napoli affronterà un attacco atomico, una squadra stellare capace di segnare 37 reti nelle prime dieci gare (tutte vinte) di Ligue 1. Sarà un test delicato, una sfida teoricamente improbabile, un confronto già decisivo a tre giornate, poi, dal termine della fase a gironi di Champions League.

LA STRADA E L'OBIETTIVO - Dopo la vittoria contro l'Udinese, lo stesso Ancelotti ha indicato la strada da seguire: "Siamo onorati di giocare questa partita, l'affronteremo con grande entusiasmo". Primo nel girone, reduce dal pesante successo contro il Liverpool, il Napoli affronterà il Psg ponendosi come obiettivo principale quello di giocare senza pressioni. Perdere a Parigi contro Neymar e Mbappé era da mettere in preventivo, non sarebbe un dramma, anche in chiave classifica, eppure questa squadra, così solida e cinica, camaleontica e imprevedibile, ha tutto per stupire, per sorprendere, per affrontare il Psg a testa alta. Non parte già battuto, il Napoli, ma l'aspetto mentale sarà fondamentale. Divertirsi con entusiasmo sarà la chiave per esaltarsi anche al Parco dei Principi. Mal che vada, altre tre sfide (due in casa) per qualificarsi agli ottavi di finale. 

Riecco Cavani, il sogno estivo dei tifosi del Napoli

Domani sera il Napoli ritroverà Edinson Cavani. S'è discusso tanto, in estate, di un suo ritorno in azzurro:  Il suo nome ha caratterizzato l’estate dei napoletani, circolavano indiscrezioni secondo le quali l’attaccante uruguaiano sarebbe potuto ritornare. Ecco, si è trattato soltanto di voci, perché l’interessato pur confermando il suo sentimento per la gente e per il club, ha sempre smentito l’eventualità di un suo ritorno, anche se a Napoli vivono i suoi due figli, insieme all’ex moglie.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici