Martedì 18 Dicembre 2018 - 19:11

Restauro Teatro Grande, sequestro da 6 milioni di euro all'ex commissario straordinario degli Scavi

POMPEI. Il restauro che cementificò il Teatro Grande di Pompei negli Scavi avrebbe provocato un danno da 6 milioni di euro alle casse dello Stato. Questa, dunque è la somma sequestrata questa mattina dalla Guardia di Finanza al commissario straordinario dell'emergenza Scavi di Pompei, Marcello Fiori.

Il restauro, per il quale era stata programmata una spesa pari a 450mila euro, lieviò nei costi fino a 8 milioni di euro.

Le indagini erariali condotte dai finanzieri oplontini, diretti dal colonnello Carmine Virno e coordinati dal procuratore Donato Luciano, hanno permesso di accertare il danno pe le forniture in lavori condotti con aggiudicazioni dirette nel 2010.

Per questa vicenda è già in corso un procedimento penale davanti al tribunale di Torre Annunziata. Insieme a Marcello Fiori, la Procura della Corte dei Conti di Napoli indaga per danno erariale i funzionari Salvatore Nastasi, Giuseppe Proietti, Stefano De Caro, Raffaele Tamiozzo, Maria Grazia Falciatore, Roberto Cecchi, Jeannette Papadopoulos, Bruno De Maria e Maria Pezzullo.

Comune di Napoli contro Tangenziale spa, pronta la mozione in consiglio comunale

NAPOLI. Stop alle autorizzazioni e alle concessioni edilizie a Tangenziale di Napoli spa e la richiesta al Ministero delle Infrastrutture di rendere pubblica la convenzione stipulata nel 1972. Sono alcune delle richieste che saranno contenute nella mozione che Stefano Buono e Marco Gaudini, del gruppo Verdi-Sfasteriati e Gaetano Troncone, gruppo Misto, presenteranno in Consiglio comunale di Napoli. I consiglieri hanno annunciato la mozione in occasione della seduta della Commissione Politiche urbane, presieduta da Eleonora De Majo, che oggi ha discusso del piano di investimenti previsto da Tangenziale di Napoli e dei connessi aumenti dei pedaggi. Alla seduta erano stati invitati i vertici di Tangenziale di Napoli spa, presieduta da Paolo Cirino Pomicino: con una nota però i vertici aziendali hanno comunicato che non sarebbero intervenuti in quanto i temi all'ordine del giorno, e cioè il piano di investimenti, i pedaggi, i termini della concessione attualmente secretata, sono da trattare direttamente con il Ministero delle Infrastrutture. Il consigliere Stefano Buono ha quindi annunciato una mozione in Consiglio comunale, a firma del suo gruppo politico e di Gaetano Troncone, nella quale si impegna il sindaco Luigi de Magistris e la Giunta comunale «a sospendere le autorizzazioni e le concessioni edilizie in deroga al Piano regolatore per i progetti riguardanti la realizzazione di fabbricati e manufatti da parte di Tangenziale di Napoli». Nel documento si impegna l'Amministrazione anche a richiedere al Ministero delle Infrastrutture «di provvedere al progetto di fattibilità di un nuovo svincolo in entrata in entrambe le direzioni (Pozzuoli-Capodichino) a specifico servizio della Zona Ospedaliera, di rendere pubblica la convenzione stipulata nel 1972, che il canone di sublocazione versato all'Anas per oltre 5 milioni di euro venga almeno in parte reimpiegato per opere di manutenzione dei grandi assi viari inclusi nella viabilità cittadina e di valutare la legittimità del canone e la sua eventuale riduzione, impegnando tali proventi per opere di compensazione ambientale a favore della città di Napoli». De Majo, presidente della Commissione, ha annunciato che chiederà «un confronto con il Ministero delle Infrastrutture sia per conoscere i termini della convenzione che per mettere in campo eventuali aggiustamenti degli accordi attualmente in vigore».

Emergenza freddo, aperte di notte le stazioni della metro

NAPOLI. In previsione dell'ondata di freddo in arrivo secondo le previsioni, da oggi 19 dicembre saranno lasciate aperte le stazioni Museo e Municipio della Metro linea 1, per ospitare le persone senza fissa dimora. Il Comune di Napoli ringrazia l'ingegnere Nicola Pascale e tutto il personale dell'Anm per la consueta disponibilità e sensibilità. «Un gesto di cura e di attenzione per cercare di offrire un riparo, seppur di fortuna, alle persone che ne hanno bisogno per proteggersi dal freddo della notte» ha commentato Laura Mormorale, assessora ai Diritti di Cittadinanza e alla Coesione Sociale. 

 

Presepe vivente al Rione Terra di Pozzuoli

POZZUOLI. Giovedì 20 e venerdì 21 dicembre 2018 andrà in scena al Rione Terra il Presepe Vivente, rinviato la scorsa settimana per il maltempo, che vede come protagonisti gli alunni degli otto circoli didattici di Pozzuoli. L'iniziativa, promossa dall'amministrazione comunale di Pozzuoli di concerto con le dirigenze scolastiche, avrà luogo dalle ore 10 alle 17. Gli alunni metteranno in scena, con abiti e scenografie appropriate, mestieri, arti e tradizioni del presepe napoletano e si alterneranno tra gli edifici e gli anfratti di via San Procolo, via Sant'Artema e via Duomo. Nel corso della due giorni, i visitatori potranno degustare piatti tipici della tradizione flegrea preparati dagli allievi dell'istituto alberghiero "Petronio" di Pozzuoli.

In auto con passamontagna e attrezzi per il furto, tre arresti

SANTA MARIA LA CARITà. I carabinieri arrestano tre persone trovate in possesso di materiale per travisamento e furti. Nelle tasche di uno le chiavi di un mezzo appena rubato. I carabinieri della compagnia di Castellammare hanno arrestato Vincenzo Malafronte, un 25enne di Sant’Antonio Abate, Alessandro De Rosa, un 20enne di Gragnano, M. A., 17 anni, di Gragnano, tutti sono già noti alle forze dell'ordine e ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso. I tre sono stati fermati per controlli in piazza Borrelli mentre transitavano a bordo di un’utilitaria presa a noleggio. Sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso di 4 passamontagna, 3 torce elettriche, 3 paia di guanti e le chiavi dell’autocarro di un 57enne di Gragnano rubato poco prima e del cui furto non si era accorto nemmeno il proprietario. I maggiorenni sono in attesa di rito direttissimo. Il minorenne è stato portato nel centro di prima accoglienza sul viale Colli Aminei.

Friggitoria sequestrata a Casandrino

CASANDRINO. Sequestrata friggitoria/paninoteca di un cingalese. Due persone vi lavoravano “a nero”. Titolare denunciato dai carabinieri per violazioni in materia di sicurezza. Nel corso di un servizio di con­trollo del territorio predisposto per contrastare violazioni a norme in materia di sicurez­za sul luogo di lav­oro e il “lavoro nero”, i carabinieri della stazione di Grumo Nevano, coadiuvati nella fase esecutiva da person­ale dell’Asl Napoli 2, hanno denunciato il tito­lare 55enne di una friggitoria-panino­teca sul corso Carlo Alberto. All’interno dell’esercizio sono stati trovati due lavoratori a nero. Sono state inoltre contestate violazi­oni penali quali la mancata nomina del responsabile del servizio di preven­zione e protezione dai rischi, la mancata redazione ed elaborazione del documento di valutazione dei rischi per i lavoratori, il non aver fornito ai lavoratori una formazi­one adeguata in materia di salute e sicurez­za e non aver preso le misure necessarie affinché i lavoratori fossero salvaguardati dai rischi di natura elettrica connessi all’impiego dei mac­chinari e delle appa­recchiature. Nel contesto sono state comminate a carico del titolare sanzioni amministrat­ive per 9.269,30 euro. Il locale e le attrezzature sono stati sottoposti a seque­stro.

In astinenza picchia madre e moglie, trauma cranico per le due donne

TORRE ANNUNZIATA. In astinenza picchia madre e moglie provocando loro trauma cranico, arrestato dai carabinieri. Un 33enne, convivente con la madre e la moglie, in preda a una crisi d’astinenza ieri sera le ha malmenate tanto da provocare loro un trauma cranico e varie ecchimosi. Le donne sono riuscite a scappare trovando asilo da alcuni vicini ed hanno quindi chiamato il 112 per essere messe in salvo. Lui, sul pianerottolo, continuava a sbraitare dall’altra parte della porta ed i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, giunti nel frattempo, lo hanno bloccato proprio mentre tirava calci al portoncino. I militari lo hanno immediatamente arrestato e ammanettato. Il 33enne risponderà di maltrattamenti in famiglia ed è stato tradotto in carcere. Le due donne sono state affidate ai medici dell’ospedale di Boscotrecase e dimesse con una prognosi di 25 giorni. In sede di denuncia hanno raccontato tutti gli episodi simili verificatisi negli ultimi quattro anni ma che non avevano mai denunciato alle forze dell’ordine.

Stalkerizza per mesi la ex e le incendia l’auto, arrestato

NAPOLI. Stalkerizza per mesi la ex, ieri le ha incendiato l’auto: carabinieri arrestano 38enne. Era da almeno 6 mesi che una 20enne subiva offese e percosse da parte dell’ex compagno 38enne ma non aveva ancora denunciato fino a ieri sera, quando la persecuzione ha raggiunto il culmine. La coppia aveva avuto l’ennesima discussione, l’uomo per tutta risposta aveva trovato la vettura della ex parcheggiata poco distante da casa e dopo averla cosparsa di benzina le ha dato fuoco. I carabinieri del nucleo radiomobile del reparto operativo di Napoli, intervenuti d’urgenza su via del Cassano, dopo avere identificato il 38enne lo hanno rintracciato e arrestato mentre si allontanava dalla zona. In mano aveva ancora una bottiglia di plastica contenente residui di benzina. Dovrà rispondere di atti persecutori, minacce aggravate e danneggiamento a seguito di incendio. Dopo le formalità è stato condotto in carcere.

Panetti di hashish con le scritte “Instagram" e "Oscar"

NAPOLI. Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Scampia hanno arrestato Salvatore Cutarelli, 35enne, con precedenti di polizia, per il reato di detenzione e vendita di sostanza stupefacente tipo hashish. Grazie all’operosità investigativa, supportata da strumentazioni elettroniche, gli agenti sono riusciti a mettere a scacco il fiorente mercato dello spaccio messo in essere dal 35enne, nel parco Castellino di Scampia. I poliziotti hanno rinvenuto, nascosti all’interno di una lavatrice e di un grosso vaso decorativo, adiacente all’abitazione del Cutarelli, 6 panetti di hascisc, per un peso complessivo di circa 600 grammi. Inoltre all’interno dell’abitazione è stato rinvenuta una lama di 17 cm e tutto l’occorrente per il taglio e il confezionamento delle dosi. Elemento che ha incuriosito i poliziotti è che sui panetti venivano riportati i nomi di “instagram” o “oscar”, utilizzati per differenziare la qualità della droga. Salvatore Cutarelli è stato arrestato e condotto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso il carcere di Poggioreale.

Falò della camorra, lettera a Salvini: alzare il livello di attenzione

CASTELLAMMARE. «Elevare il livello di attenzione su Castellammare di Stabia» attraverso un maggiore impiego di Polizia di Stato e Carabinieri. È quanto chiede al ministro dell'Interno Matteo Salvini il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, in una lettera scritta alla luce di quanto avvenuto la notte dell'Immacolata, la ricorrenza più sentita a Castellammare, quando «uno striscione intimidatorio e un manichino sono stati appesi e dati alle fiamme insieme a una catasta di legna». Un falò, scrive il sindaco, «acceso in spregio all'ordinanza da me emanata» e «una sfida allo Stato che si è materializzata sotto gli occhi dei residenti del quartiere». Cimmino ricorda al vicepremier che «la mia Amministrazione  si sta battendo per dare un'impronta di legalità alla città, ma dinanzi a simili accadimenti ci accorgiamo  che, anche in ragione della carenza di personale nell'organico della Polizia municipale, da soli non possiamo farcela». Ecco perché il primo cittadino stabiese chiede che «venga incrementato l'impiego sul territorio del Reparto anticrimine della Polizia di Stato e della Cio dei Carabinieri in modo che la gente perbene possa sentirsi al sicuro nella propria città, terra di lavoro e di straordinarie risorse naturali e culturali». Cimmino conclude invitando Salvini a Castellammare, «città le cui eccellenze non meritano di essere oscurate da simili scempi. Conoscendo la sua grande attenzione su tematiche così importanti - conclude il sindaco di Castellammare di Stabia - sono certo che saprà dare la giusta risposta a quanto descritto».

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano