Venerdì 21 Settembre 2018 - 5:07

Jammer per bloccare il satellitale, in manette ladro d'auto

NAPOLI. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Poggioreale hanno arrestato Pasquale De Micco, 45anni napoletano, per il reato di furto aggravato. I poliziotti, nel pomeriggio di ieri, mentre, percorrevano la Strada Vicinale Mulino Annunziata, che collega Ponticelli a Casoria, hanno incrociato un Nissan Quashqai seguito da un’altra autovettura, che alla vista della pattuglia ha arrestato immediatamente la marcia. Il conducente del Qashqai, ha abbandonato l’auto tentando di raggiungere i complici che lo seguivano sull’altra macchina, i quali invece riuscivano a fare inversione e  a scappare. Il 45enne ha tentato di scappare a piedi ma è stato inseguito e bloccato all'interno di un canale di irrigazione dove si era nascosto per far perdere le sue tracce. Gli agenti hanno accertato che l’auto era stata rubata poco prima in Ottaviano. L’auto recuperata presentava evidenti segni di forzature ed all’interno era stato installato un Jammer, collegato alla presa accendisigari dell’auto che disturbava le frequenze del segnale dell'antifurto satellitare; inoltre il ladro aveva anche una schede codificata elettronicamente ed appositamente clonata per consentire l'accensione del veicolo, il tutto sottoposto a sequestro. L’uomo è stato arrestato. Sono incorso indagini per identificare i due uomini alla guida dell’auto scappata.

Pozzuoli, parcheggiatore abusivo finisce nei guai grazie a YouPol

POZZUOLI. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pozzuoli, nel primo pomeriggio di ieri, hanno denunciato in stato di libertà  A. D.A, 38enne napoletano per inosservanza agli obblighi a cui era già sottoposto. Gli agenti, impegnati nel controllo del territorio, su segnalazione dell’App YouPol hanno raggiunto il lungomare Cristoforo Colombo antistante gli imbarchi per le isole del golfo dove era stata segnalata la presenza di un parcheggiatore abusivo. I poliziotti, una volta raggiunto il sedime portuale, hanno notato l’uomo aggirarsi tra per le auto in sosta invitando quelle in transito a sostare sull'area degli imbarchi, esercitando abusivamente la professione di guardiamacchine. L’uomo, con precedenti di polizia specifici, era già stato sottoposto lo scorso mese di maggio alla misura preventiva del Questore di Napoli del divieto di far ritorno nel Comune di Pozzuoli per due anni. Divieto inatteso già in altre due occasione nei mesi giugno e luglio. Ieri è stato denunciato per la terza volta e gli è stato notificato anche l’ordine di allontanamento come previsto dalla recente normativa sulla sicurezza urbana, e sanzionato amministrativamente.

Tentano rapina a bar tabacchi, sono giovanissimi: 14enne ferisce il titolare

GIUGLIANO. Nella sera di ieri gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano – Villaricca hanno arrestato due giovani rapinatori. Davide Porro, 21anni e F.P. M 14anni, entrambi di Giugliano, sono stati arrestati per il reato di tentata rapina aggravata e lesioni personali in concorso. I poliziotti, durante il controllo del territorio, sono intervenuti in Via Casacelle per la segnalazione, giunta alla sala operativa, di una rapina in atto presso un bar tabacchi. Gli agenti hanno accertato che i due giovani, poco prima, travisati e armati di pistola, avevano tentato di rapinare i soldi dalla cassa ed i tabacchi espositi. Durante il tentativo di rapina, il gestore del bar ha reagito, riuscendo a bloccare l’arma impugnata dal minorenne sganciandone il caricatore; il ragazzino a questo punto è riuscito a liberarsi e con la pistola ha colpito la testa della vittima causandogli lesioni personali. Gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato l’arma, risultata essere una replica in metallo di una semiautomatica privata del trappo rosso. Il complice che aveva tentato la fuga è stato bloccato ed arrestato unitamente al minore. Gli agenti hanno anche sequestrato lo scooter con cui si era recati a commettere la rapina e i passamontagna indossati. Su disposizione dell’autorità giudiziaria il 21enne è stato condotto presso la casa circondariale di Poggioreale mentre il minore è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

Sicurezza al rione Sanità, riattivate le telecamere di sorveglianza

NAPOLI. «Torna a funzionare l'impianto di videosorveglianza alla Sanità. Sono attive infatti da stamattina 44 delle 49 telecamere di videosorveglianza e le ulteriori 5 saranno accese in serata a seguito di intervento tecnico da parte dell'Enel». È quanto si legge in una nota del Comune di Napoli. «Non vi è mai stato alcun problema di bollette non pagate dal Comune - aggiunge la nota - perché semplicemente non c'erano bollette da pagare, dato che la ditta che aveva realizzato l'impianto di videosorveglianza aveva disdetto il contratto. Appena ricevuta dall'Enel la comunicazione che la richiesta di 'voltura' era stata bocciata in mancanza di un contratto da 'volturare', l'Amministrazione comunale ha presentato immediatamente richiesta di 'subentro', subito accettata da Enel. Il contratto stipulato dal Comune di Napoli il 6 settembre, inoltre, prevede la 'non disalimentabilità' degli impianti ovvero l'impossibilità di interruzione della fornitura elettrica per motivi di ordine pubblico» conclude la nota.

Piantagione di marijuana nel Salernitano, tre arresti

SALERNO. Nel quadro della sistematica e costante attività di prevenzione generale e controllo economico del territorio con particolare attenzione ai traffici illeciti di sostanze stupefacenti, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno colto in flagranza di reato e arrestato tre persone intente coltivare una piantagione di canapa indiana nel comune salernitano di Roscigno. In particolare, i militari della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno scoperto una piccola zona all'interno di un vasto appezzamento di terreno ubicato nel comune in provincia di Salerno ove venivano coltivate, abilmente occultate, centinaia di piante di marijuana, ormai diventate alte oltre i due metri di altezza. L'irrigazione dell'intera piantagione era garantita da un tubo, lungo oltre 150 metri, collegato ad una autoclave e ingegnosamente nascosto. I tre responsabili, tra i quali figura anche un noto trafficante originario di Lettere con numerosi precedenti, sono stati colti in flagranza e arrestati proprio mentre erano intenti al taglio e alla raccolta delle piante. Sono stati portati presso la casa circondariale di Salerno. Gli arbusti di marijuana nell'occasione scoperti si vanno ad aggiungere alle oltre 1000 piante di canapa indiana sequestrate quest'anno sempre dalla Guardia di Finanza di Castellamare di Stabia. Tali illecite piantagioni avrebbero garantito una produzione di stupefance dal cui spaccio sarebbero derivati introiti per oltre mezzo milione di euro.

Intercity si blocca nelle campagne del Casertano con 200 passeggeri a bordo

SESSA AURUNCA. L'intercity 724 di Trenitalia, partito da Siracusa e diretto a Roma, è fermo da più un'ora nelle campagne del Casertano per un guasto al locomotore. A bordo ci sono circa duecento passeggeri. Il guasto si è verificato tra le stazioni di Falciano e Sessa Aurunca. Trenitalia informa che è stato già fatto partire un locomotore sostitutivo, che aggancerà il convoglio per proseguire il viaggio il più presto possibile.

Piazza Municipio, si cambia: ecco il nuovo assetto

NAPOLI. La notte tra il 13 e il 14 settembre saranno eseguiti alcuni interventi di riconfigurazione stradale in piazza Municipio in corrispondenza degli incroci con via Depretis e via Acton.  Limitatamente a tale notte sarà chiusa al traffico la corsia antistante il Tar in direzione via Acton. Pertanto i veicoli provenienti da via Depretis e via Medina, diretti verso via Acton (Galleria Vittoria), non potranno percorrere tale viabilità e saranno deviati verso via Riccardo Filangieri di Candida Gonzaga. A partire dal giorno 14 la percorribilità della strada antistante il Tar sarà ripristinata in entrambi i sensi di marcia, anche per i veicoli diretti a via Acton. Contestualmente, sempre a partire dal 14, sarà chiuso al traffico l'accesso a via Umberto Giordano da piazza Municipio, mentre piazza Francese sarà percorribile in entrambi i sensi di marcia. Il nuovo assetto viabilistico resterà in vigore sino al 10 gennaio 2019. Nella foto lo schema delle deviazioni del traffico previste nella notte tra il 13 e il 14 settembre.

 

Csm a Napoli, approvata risoluzione sul fenomeno delle babygang

NAPOLI. È stata approvata all'unanimità dal Csm la risoluzione proposta dalla Sesta commissione sul fenomeno della criminalità minorile. Il plenum del Csm si è riunito per l'occasione nel Palazzo di Giustizia di Napoli, nell'area metropolitana sulla quale si sono concentrati i lavori della commissione. Nella risoluzione si individua, per fronteggiare il fenomeno della criminalità minorile, la necessità di un supporto «al forte impegno degli uffici giudiziari» attraverso «un intervento più ampio che valorizzi appieno le esperienze, le metodologie e le buone prassi già in atto e che coinvolga le istituzioni tutte in un disegno organico». Tra le proposte indicate nella risoluzione «la rilevazione tempestiva della dispersione scolastica», la «mappatura del rischio di devianza per i minori», la «promozione di iniziative didattiche, sociali, culturali, sportive, religiose e di educazione alla legalità». Vengono suggeriti inoltre «l'istituzione di un ufficio di coordinamento dei servizi socio-assistenziali dei minori» e il «consolidamento, anche attraverso l'introduzione di normativa specifica, di un circuito informativo tra gli uffici giudiziari che consenta, senza compromettere gli esiti delle indagini, l'attivazione tempestiva di rimedi a protezione dei minori, con rispetto del contraddittorio tra le parti». Domani il documento sarà inviato ai presidenti del Senato e della Camera; al presidente della Commissione Parlamentare Antimafia; ai ministri della Giustizia e dell'Istruzione; alla Regione Campania, a cui si chiede l'istituzione di un ufficio di coordinamento dei servizi socio-assistenziali dei minori; al Coni, al Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione, ai Dirigenti degli Uffici giudiziari, al Procuratore Nazionale Antimafia. 

Sette cuccioli salvati dalla polizia

NOLA. Sette cuccioli salvati dalla Polizia Stradale. I componenti di una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Nola, nel corso della consueta attività di vigilanza stradale sulle principali arterie stradali della provincia di Napoli, mentre transitavano al km 39 della S.S. 7 Bis Variante, notavano alcuni cuccioli di cane tra la corsia di emergenza e la corsia di marcia normale. Gli agenti, al fine di evitare pericoli alla sicurezza degli utenti in transito sulla tratta stradale ed ai cuccioli, fermavano il veicolo di servizio e riuscivano, con non poche difficoltà, a recuperare i piccoli animaletti. Gli stessi, mentre effettuavano un sopralluogo tra i cespugli limitrofi, rinvenivano, tra le sterpaglie, ulteriori cuccioli per un totale di addirittura 7. I cagnolini venivano rifocillati sul posto dai poliziotti, sistemaiti in alcuni cartoni e successivamente affidati al canile convenzionato “Fido e Felix” di Frattamaggiore.

Furti di pneumatici, sgominata la banda: era l'incubo degli automobilisti

NAPOLI. Sono da poco passate le 5 di questa mattina, quando un cittadino ha allertato la Polizia di Stato tramite il 113 per segnalare, in viale Raffaello, tre uomini giunti a bordo di due auto intenti a smontare dei pneumatici da un autovettura in sosta. Gli agenti del commissariato Dante hanno prontamente raggiunto il viale intercettando e bloccando due autovetture, una Lancia Musa con a bordo un uomo ed una Fiat Idea con a bordo altri due uomini. Gli agenti hanno accertato che i tre avevano appena smontato i quattro pneumatici da una Renault Scenic parcheggiata a pochi metri di distanza posizionandola su dei mattoni. I pneumatici sono stati rinvenuti all’interno della Lancia Musa e coperti da un telone. I tre uomini, Giovanni Viggiani, 39 anni, Gaetano D’Ambrosio, 50anni, e Giuseppe De Filippo, 55anni, tutti napoletani e con precedenti di polizia, sono stati arrestati per il reato di furto aggravato. Il 39enne e il 50enne erano stati arrestati in flagranza nell’ottobre del 2017, nonché più volte denunciati per avere tenuto analoga condotta criminosa.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli