Domenica 23 Settembre 2018 - 5:33

Tentata rapina ed estorsione ad Arzano, arrestato un 27enne

CASAVATORE. Deve espiare pena per tentata estorsione e rapina con metodo mafioso. I carabinieri della Stazione di Casavatore hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla  Procura  generale di Napoli, arrestando Eduardo Errichiello, 27 anni residente a Casavatore, già noto alle forze dell'ordine, rintracciato a Casoria. Il provvedimento dispone la carcerazione per espiare un anno, 11 mesi e 25 giorni di reclusione per i reati di tentata estorsione e rapina aggravati dal metodo mafioso commessi ad Arzano fino a dicembre 2013. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto nel Centro Penitenziario di Secondigliano.

Blitz a Scampia, trovato immobile utilizzato per i summit di camorra VIDEO

NAPOLI. Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Scampia, insieme alla Squadra Mobile, Reparto Prevenzione Crimine Campania  e con l’ausilio di unità cinofile ed elicottero, hanno effettuato numerosi controlli domiciliari nei confronti di appartenenti all’organizzazione criminosa presente su quel territorio. Durante i controlli che sono state estesi a terreni, pertinenze e tetti delle abitazioni, è stato individuato un immobile chiuso con il catenaccio, tra le abitazioni della Vela Celeste, probabilmente utilizzato per i summit e come nascondiglio dei vari affiliati. All'interno una valigia contenente materiale utilizzato per il confezionamento di stupefacenti, un kg di lattosio, una bilancia e circa 100mila cilindretti utilizzati per il riempimento di eroina o cocaina.

San Gennaro, il miracolo si ripete. Malore per Sepe sull'altare

NAPOLI. San Gennaro non tradisce Napoli, il prodigio del miracolo si è ripetuto (foto Agn/De Luca). L'annuncio del cardinale Crescenzio Sepe a è arrivato alle 10 e 05 minuti. Ed è stato salutato da un lungo applauso dei fedeli. Duomo gremito fin dalle prime ore della mattina in attesa del miracolo di San Gennaro. Un evento molto sentito dai napoletani che legano allo scioglimento del sangue buoni auspici per la città. In Cattedrale il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il prefetto di Napoli, Carmela Pagano e il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

LE INVOCAZIONI DELLE "PARENTI" DI SAN GENNARO (VIDEO)

IL CARDINALE. "Anche questa volta il miracolo è stato compiuto. Appena si è aperta la cassaforte, al primo inclino della teca il sangue era già tutto sciolto". Sono state queste le prime parole dell'Arcivescovo di Napoli, dall'altare del Duomo, subito dopo lo scioglimento del sangue di San Gennaro.

IL CARDINALE MOSTRA LE AMPOLLE CON IL SANGUE DEL SANTO (VIDEO)

L'OMELIA. "Napoli va amata, come l'ama San Gennaro. Ciò significa che, guardando alla città, il nostro sguardo deve andare oltre la cronaca che appare una continua condanna per Napoli, con le cifre agghiaccianti prodotte da una violenza che coinvolge non pochi giovani e giovanissimi e in alcuni casi, come una terribile bestemmia davanti a Dio, addirittura i bambini". Lo ha detto l'arcivescovo di Napoli in un passaggio della sua omelia in occasione della festività di San Gennaro. "La violenza purtroppo - ha aggiunto il cardinale Sepe - cerca continuamente di avvelenare anche i pozzi delle acque pulite di cui la città è sempre e ancora ricca. Tra i mali di Napoli la sofferenza più nuova e più orribile di tutte racconta la storia atroce e beffarda di una città malata in una parte della sua stessa gioventù. Sembra non bastare neppure la nomenclatura più ordinaria: quella delle baby gang è una definizione che sa già di muffa e le stese sono diventate così ordinarie da non fare quasi più notizia".

MALORE PER IL CARDINALE. Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, ha avuto un malore durante la cerimonia. Probabilmente a causa del gran caldo, è apparso bianco in volto; le persone che erano vicine a lui lo hanno invitato a lasciare l'altare, ma Sepe ha declinato l'invito. Attorno a lui, sull'altare maggiore, il segretario del cardinale, don Giuseppe Mazzafaro e un medico. Quando si è rialzato, è stato accolto dall'applauso dei fedeli, verso i quali è andato salutando. Il cardinale Sepe a causa del malore non ha potuto portare l'ampolla all'esterno della Cattedrale come avviene ogni anno in occasione del miracolo. A farlo sarà il vescovo Russo. 

IL CARDINALE BENEDICE I FEDELI E VA VIA. Il cardinale ha benedetto i fedeli, assiepati in una cattedrale gremita. Il cardinale - hanno fatto sapere dalla Curia - era già molto raffreddato e a causa del grande caldo di oggi nel Duomo ha iniziato a sudare molto; i paramenti liturgici erano bagnati. Sepe ha raggiunto il salone arcivescovile della Curia per un saluto agli invitati. Nel primo pomeriggio, la Curia ha fatto sapere che domani il Cradinal partirà per Lourdes come era in programma.

Terremoto a Pozzuoli, due scosse nella notte

NAPOLI. Una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 è stata registrata dall'Ingv nella notte vicino a Pozzuoli. I comuni più vicini all'epicentro della scossa, delle ore 23.36, sono stati, oltre a Pozzuoli, Quarto, Bacoli e Marano di Napoli. L'ipocentro è stato a soli 2 km di profondità, secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Epicentro l'area tra la Solfatara e la zona Pisciarelli. Il terremoto è stato avvertito sia nella zona di Pozzuoli alta che sull'intero litorale flegreo dai quartieri napoletani di Bagnoli e Pianura fino ad Arco Felice e nell'entroterra fino a Quarto. L'evento sismico è stato seguito da una seconda scossa di minore entità. Non si segnalano danni a persone e cose, ma la prima scossa è stata preceduta da un forte boato che ha scatenato il panico a Pozzuoli.

Colpo di pistola contro l'auto del fratello del capoclan

MASSA DI SOMMA. Un colpo di pistola contro l'auto del fratello del reggente del clan Piscopo. È successo a Massa di Somma, dove è stata colpita la vettura, parcheggiata in via Veseri, in uso al 62enne. Nessun ferito. Sull'episodio sono in corso indagini dei carabinieri. 

Vigilante pestato davanti alla Circum, domani i funerali a Quarto

QUARTO. Domani alle ore 15,30, alla chiesa di Santa Maria a Quarto, si terranno i funerali di Gennaro Schiano, il vigilante aggredito alla stazione circumflegrea “La Trencia" di Pianura mentre stava tornando a casa dal lavoro e che è deceduto dopo mesi di straziante agonia. L'amministrazione comunale di Napoli sarà presente alle esequie con l'assessore Alessandra Clemente, a ciò delegata dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che ha disposto l'invio di un cuscino floreale. 

Liceali danesi incontrano il sindaco de Magistris

NAPOLI. Una classe di un liceo danese, il Rodovre Gymnasium, che si trova a pochi Km da Copenaghen è stata a Palazzo San Giacomo ed è stata ricevuta dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. 24 tra ragazze e ragazzi, con due insegnanti, hanno “interrogato” il sindaco su molti temi riguardanti la città ed il nostro Paese, soprattutto nelle relazioni economico-politiche con l’Unione Europea; nel liceo danese infatti si approfondiscono i temi dell’economia e della politica in Europa ed ogni anno viene scelto un Paese ed una città in particolare per una “full immersion” di una settimana. Quest’anno è stata scelta Napoli e la classe proveniente dalla Danimarca sarà in città fino a venerdì. Tanti i temi trattati, dal sistema elettorale agli scenari politici italiani e napoletani, molte le domande sull’immigrazione, la sicurezza, il boom turistico-culturale che si respira a Napoli e tante le curiosità chieste al primo cittadino. Dopo un’ora del “fuoco di fila” di domande una foto di gruppo e la consegna del crest ufficiale della città, prima di una tappa e tanti selfie davanti al presepe dell’acqua pubblica.

Truffa dello specchietto, denunciata una coppia

NAPOLI. Ieri sera un agente della Polizia di Stato del Commissariato Vicaria Mercato, libero dal servizio, ha denunciato in stato di libertà due persone, una donna e un uomo, rispettivamente di 25 e 23 anni per il reato di truffa. Il poliziotto, libero dal servizio, mentre stava transitando con il suo motociclo in via Taddeo da Sessa, ha notato un’autovettura Renault Clio che lo precedeva, con a bordo due persone anziane e una Fiat Panda parcheggiata sul lato destro della carreggiata con due persone a bordo, di cui un uomo alla guida. Il passeggero della Fiat Panda, al passaggio della Renault Clio, con mossa fulminea colpiva lo specchietto destro dell’auto degli anziani, per poi fare cenno al conducente della vettura  Renault Clio, di fermarsi. L’agente, intuendo che si trattava della nota truffa dello specchietto, visto che il 23enne e la 25enne stavano accusando ingiustamente le due persone anziane della rottura dello specchietto, prontamente interveniva dopo aver sedato la discussione ed invitava i due anziani a sporgere denuncia. I due giovani sono stati denunciati per truffa.

 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli