Sabato 22 Settembre 2018 - 16:05

Tentata rapina a Ponticelli: ferito commerciante con un colpo di pistola

NAPOLI. Tentata rapina finisce nel sangue a Ponticelli. Il titolare di una nota salumeria del quartiere stava rientrando in negozio dopo alcune consegne a domicilio con 80 euro in tasca. Vincenzo Tuccio, 60 anni, si trovava in auto in via Botteghelle di Portici quando è stato affiancato da due malviventi a bordo di uno scooter. Il passeggero ha estratto una pistola e il 60enne appena ha realizzato di essere finito nel mirino di due rapinatori ha accellerato per fuggire. Il malvivente di istinto ha fatto fuoco ferendo di striscio alla tempia il salumiere che è stato ricoverato all'ospedale Villa Betania. Sull'episodio indaga la polizia. 

Pontefice a Napoli, sul lungomare un chilometro tra la folla in Papamobile

NAPOLI. Un mega-palco high-tech di 23 metri in piazza del Plebiscito, un ponte di 3 metri lo unirà alla Basilica di San Francesco di Paola. Sulla sommità, Papa Francesco celebrerà la messa. Una torre di 8 metri d’altezza, al centro della piazza riprenderà la cerimonia per le tv di tutto il mondo. Più tardi, l’arrivo in papa-mobile sul Lungomare. Il Santo Padre percorrerà più di un chilometro tra la folla, come a Rio de Janeiro, fino alla Rotonda Diaz, dove saranno allestiti il palco, l’arena con 600 posti a sedere e si terrà il concerto per i giovani. Non è escluso possa esibirsi anche qualche big. Per l’occasione, l’intera via Caracciolo sarà blindata e offlimits alle auto. I mezzi pubblici saranno gratis per tutta la giornata. Previsti un milione di pellegrini.

La macchina organizzativa per la visita pastorale di Papa Francesco a Napoli, il prossimo 21 marzo, si è messa in moto. Il Comune di Napoli ha già lanciato il bando da 122mila euro per la realizzazione dei palchi a piazza Giovanni Paolo II, a Scampia, a piazza del Plebiscito, e alla Rotonda Diaz.

La visita partenopea durerà circa 10 ore, dalle 9 del mattino, alle 19 del pomeriggio. Tra gli altri appuntamenti, l’incontro al Duomo con il cardinale Crescenzio Sepe ed i vescovi campani ed il pranzo con i detenuti al carcere di Poggioreale. L’iter del programma è curato direttamente dalla Curia e dalla gendarmeria vaticana, mentre una cabina di regia istituzionale, che comprende la Prefettura, il Comune di Napoli, la Regione Campania, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, è stata istituita per organizzare tutti gli aspetti logistici. Un’ulteriore task-force, guidata dal capo di gabinetto Attilio Auricchio, è stata istituita dal sindaco Luigi de Magistris a Palazzo San Giacomo per coordinare tutti i servizi che saranno impegnati nella realizzazione dell’evento.

 

A SCAMPIA L’INCONTRO CON GLI ULTIMI. Francesco raggiungerà il quartiere nord di Napoli in elicottero, direttamente dal santuario di Pompei, dove arriverà attorno alle 8 del mattino. L’atterraggio a Scampia, quindi, è previsto attorno alle 9, nel campo sportivo “Hugo Pratt”. Il Sommo Pontefice si tratterrà nel quartiere nord di Napoli per circa un’ora e mezza (9-10,30). In piazza Giovanni Paolo II sarà accolto dai rappresentanti istituzionali. Subito dopo, incontrerà i poveri, gli ammalati e gli emarginati. Bergoglio siederà su una sedia posta ad un metro e mezzo da terra. Per l’occasione, infatti, il Comune allestirà un palco coperto, costituito da una pedana di 6 metri per 8 e di 1 metro e 20 centimetri di altezza. Il tutto rivestito con moquette di finitura. La piazza sarà preparata per contenere 6mila posti, dei quali 1.200 a sedere. L’allestimento prevede anche un sistema di amplificazione e diffusione sonora, con mixer, regia audio, microfoni professionali, ring in americana, casse e monitor.

 

LA SANTA MESSA AL PLEBISCITO ALLE ORE 11. Uno degli eventi principali della visita del Papa si terrà a piazza del Plebiscito. Sarà proprio qui, infatti, che il Santo Padre celebrerà, la Santa Messa. L’arrivo di Bergoglio è previsto per le 11. Il Papa dovrebbe trattenersi fino alle 12,30. Durante il rito è previsto il saluto del Cardinale Crescenzio Sepe. Al termine della celebrazione il Pontefice si trasferirà alla Casa Circondariale “Giuseppe Salvia” di Poggioreale per il pranzo con i detenuti.

In piazza del Plebiscito il Comune allestirà una grande struttura proprio a ridosso della Basilica di San Francesco di Paola. Il palco coperto, di 23 metri per 11, con pedane, scale frontali e laterali, sarà collegato alla chiesa alle spalle con una rampa di collegamento. Il tutto rivestito di moquette. Nella piazza saranno predisposti 20mila posti, dei quali 3.600 a sedere. Una torre di 8 metri sarà realizzata in prossimità del palco per le riprese televisive in materiale multi direzionale e acciaio zincato. Sarà larga 5 metri e profonda 4, con zavorre e tiranti per resistere alle intemperie. Sarà corredata di botole e di scale di accesso. Nella piazza saranno realizzati anche 6 gazebo di 4 metri per 4.

L’appuntamento di piazza del Plebiscito sarà anche quello più delicato ai fini della sicurezza. Massima attenzione, quindi, sulle impalcature di Palazzo Reale, mentre per il 21 marzo dovrebbero essere state già smantellate quelle della Basilica.

 

L’ARRIVO TRA LA FOLLA SUL LUNGOMARE E IL CONCERTO ALLA ROTONDA DIAZ. La visita pastorale del Papa a Napoli si chiuderà alla Rotonda Diaz, attorno alle 16,30. Qui saranno allestiti il palco, l’arena con 600 posti a sedere, e si terrà il concerto. Non è escluso possa esibirsi anche qualche big. Gli organizzatori ci stanno lavorando proprio in queste ore. L’appuntamento è dedicato ai giovani e alle famiglie. L’intero Lungomare sarà blindato per l’occasione e offlimits alle auto. Si potrà raggiungere solo a piedi. Una corsia sarà lasciata libera per i mezzi di emergenza.

Il Santo Padre raggiungerà la Rotonda Diaz in papa-mobile, viaggiando sul Lungomare per un chilometro e duecento metri. Il tragitto sarà transennato, in modo da consentire alle migliaia di famiglie e di giovani che accorreranno a via Caracciolo di poter salutare il Papa lungo il percorso, al passaggio della vettura papale.

Alla Rotonda Diaz sarà allestito un palco coperto di 12 per 14 metri, con scale di accesso sia frontali che laterali, rivestito con moquette. Al centro della piazza, invece, saranno disposti i settori per il pubblico, con 600 posti a sedere. Gli altri fedeli potranno seguire l’evento dalla strada alle spalle, che resterà aperta, ad eccezione di una corsia riservata ai mezzi di emergenza. Una torre sarà allestita per le riprese televisive. Al termine dell’incontro con i giovani si terrà anche una manifestazione canora. Per questo è stato predisposto un settore ad hoc con sistema di amplificazione sonora, chitarre elettriche e bassi. Su tutto il Lungomare sarà allestito un sistema di illuminazione speciale.

 

LUNGOMARE VIETATO ALLE AUTO. Per l’evento, l’assessorato alla Viabilità del Comune di Napoli sta predisponendo un piano traffico straordinario. Il Lungomare sarà chiuso alle auto e potrà essere raggiunto solo con i mezzi pubblici. Tutti i trasporti saranno gratuiti per la giornata. Non si pagherà il biglietto. Il Comune sta organizzando dei parcheggi per la sosta dei bus dei fedeli provenienti dalla provincia.

 

TOUR DE FORCE PER APRIRE LA STAZIONE MUNICIPIO. Il Comune di Napoli e l’Anm stanno facendo gli straordinari per riuscire ad inaugurare la stazione Metro Linea 1 di piazza Municipio prima della visita del Papa. Due settimane fa, infatti, il cantiere è stato dissequestrato.

Incendio nel Centro storico di Castellammare di Stabia

CASTELLAMMARE DI STABIA. È divampato da circa un quarto d'ora l'incendio di un appartemento in via Gesù, nel centro storico di Castellammare di Stabia. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e operano le forze dell'ordine. Si tratta di un rogo di importanti dimensioni, come si osserva dalle foto  che sono state scattate da piazza Giovanni XXIII, nei pressi della sede del Comune che si trova a pochi metri dal rogo.

Vomero, centrale del riciclaggio in via Falcone

Quando gli agenti della sezione “Volanti” dell’Upg, della Polizia di Stato, venerdì sera, hanno alzato la serranda di un’officina meccanica, ubicata in Via Aniello Falcone, hanno scoperto un locale pieno zeppo di parti di auto, di moto, delle mini-car, attrezzature meccaniche, lime in ferro ed arnesi vari, numerosissimi pezzi di ricambio, targhe, punzoni metallici alfanumerici, ma anche bossoli calibro 357 magnum e farmaci anabolizzanti e dopanti. Il sospetto che in quella officina si verificasse qualcosa di poco lecito, è venuto ad un poliziotto che abita in zona, proprio vedendo giungere una mini-car nuovissima. I poliziotti, infatti,  hanno accertato che a quella mini-car, di marca Chatenet era stata abbinata una targa “ripulita”, in quanto il veicolo con la sua targa originale, era stato denunciato quale rubato il giorno prima in Battipaglia. All’interno dell’autofficina sono state rinvenute altre 3 mini-auto della stessa casa costruttrice. Il titolare dell’autofficina, Carmine Giugliano, 39enne del quartiere Sanità, ma residente a Bologna, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria perché indiziato dei reati di riciclaggio, ricettazione, detenzione di sostanze psicotrope/anabolizzanti/dopanti e munizionamento da guerra.
 

Chiaia, ruba vestiti all'Ovs: preso

NAPOLI. È entrato nell’Oviesse come un normale clienti, cercando di confondersi tra gli acquirenti ma senza destare sospetti ha nascosto in una borsa capi d’abbigliamento per un valore complessivo di 200 euro. A finire nel mirino del ladro la sede dell’Oviesse di via Carducci. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per furto aggravato Bitsadze Gocha, 39 anni, della georgia, senza fissa dimora, incensurato. L’uomo è stato bloccato su via carducci mentre tentava la fuga, immediatamente dopo aver rubato nel negozio oviesse capi di abbigliamento che aveva nascosto in una borsa. La refurtiva, del valore complessivo di 200 euro, è stata restituita all’avente diritto.
L’arrestato è in attesa di rito direttissimo. Stando ai dati del “Barometro mondiale dei furti”, l’indagine sul fenomeno delle ruberie nella grande distribuzione condotta dal Centre for Retail Research e patrocinata da Checkpoint Systems, il numero dei colpi rispetto al 2010 è cresciuto del 7 per cento. 

Torre del Greco, scoperti due rom con arnesi da scasso: un arresto

TORRE DEL GRECO. I carabinieri della aliquota operativa di Torre del Greco, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto di furti in casa, hanno fermato per controlli due persone sospette che erano a bordo di furgone con targa straniera, in sosta nel centro cittadino. Sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso di arnesi atti allo scasso, venendo così denunciati in stato di libertà per loro illecito possesso. Con successive verifiche i carabinieri hanno accertato che uno di loro, Asan Dan, 22 anni, rumeno, domiciliato a Napoli nel campo nomadi su via Gianturco, già noto alle forze dell’ordine, era destinatario di un ordine di carcerazione emesso il 4 febbraio dal Tribunale di Avellino per furto aggravato in abitazione in concorso commesso il 4 luglio scorso ad Avellino e dovrà espiare la pena residua di un anno e 3 mesi di reclusione. 

Spacciatore padre e pusher il figlio, arrestati a Lettere

LETTERE. Detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: è questa l'accusa a carico di Salvatore Comentale, 37enne di Lettere, e del padre 74enne, entrambi già noti alle forze dell'ordine. Ieri i carabinieri della locale stazione, insieme ai colleghi della stazione Sant'Antonio abate e del personale nucleo cinofili di Pontecagnano, hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto della spaccio di stupefacenti, traendo in arresto per detenzione di a fini di spaccio di stupefacenti Salvatore Comentale, 37 anni e denunciato in stato di libertà per lo stesso reato il padre 74enne .
Durante controlli, i militari dell'Arma hanno perquisito l'abitazione dei due uominii, trovandoli in possesso di 800 grammi di marijuana. Alla vista dei carabinieri, Salvatore Comentale, grazie alla complicità del genitore, ha tentato la fuga venendo comunque bloccato dopo breve inseguimento e trovato in possesso di ulteriori 200 grammi di marijuana. L'arrestato è in attesa di rito direttissimo.

Nascondeva la droga sotto la cuccia del cane

TRECASE. Nasconde marijuana sotto la cuccia del cane, arrestato. I carabinieri della stazione di Trecase hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di stupefacente Domenico Izzo, 24 anni, del luogo, incensurato.
Il giovane è stato notato a piedi nel centro cittadino, in atteggiamento sospetto, dai militari dell'Arma che lo hanno avvicinato per controlli. sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di 8 grammi di marijuana, divisa in confezioni. con successiva perquisizione domiciliare i carabinieri hanno rinvenuto ulteriori 35 grammi di marijuana che erano nascosti in terrazza, sotto la cuccia del cane, inoltre sono stati trovati materiale vario per il confezionamento dello stupefacente e 300 euro in denaro contante, ritenuti provento d'illecita attività. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Caivano, armi e droga nel Parco Verde e nel Bronx: un arrestato e tre denunciati

CAIVANO. Blitz nel “Parco Verde” e nel “Bronx”: rinvenuti pistola e droga. Un arresto e tre denunciati. I carabinieri della tenenza di Caivano hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio ad "alto impatto", con perquisizioni e controlli di pregiudicati della zona. In manette per evasione dai domiciliari a cui era stato sottoposto per rapina e lesioni personali è finito G. V., 41 anni. Tre persone, invece, sono finite nei guai per guida senza patente. Drante i controlli, inoltre, sono stati rinvenuti 109 grammi di eroina, 23,8 grammi di cocaina, due bilancini di precisione e una pistola calibro 38 special, con matricola abrasa.

Autostrada Napoli-Salerno: chiusure notturne per lavori

NAPOLI.  La Concessionaria Autostrade Meridionali comunica che sull'A3 Napoli-Salerno, per quatro notti consecutive, da lunedì 23 a giovedì 26 febbraio con orario 22.- 06, sarà chiuso il tratto Torre del Greco -Torre Annunziata nord in direzione Salerno. La notte di venerdì 27 febbraio, invece, sempre dalle ore 22 alle 6, sarà chiuso il tratto autostradale Torre Annunziata sud - Castellammare in direzione Salerno. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità sono diramati tramite i notiziari "my way" in onda sul canale Sky Meteo24, su RTL 102.5, Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli