Domenica 17 Febbraio 2019 - 14:10

Morta la mamma di Fatima,
aveva appena ottenuto i domiciliari

NAPOLI. È morta la notte scorsa all'ospedale di Vigevano Assunta Buonfiglio, la madre di Maria Giulia 'Fatima' Sergio, la ragazza italiana che si sarebbe unita all'Isis e che sarebbe ora latitante in Siria. 'Fatima', insieme al marito e ad altre tre persone, era sfuggita all'arresto il primo luglio scorso, quando scattò un'operazione antiterrorismo coordinata dalla procura di Milano. In quell'occasione finirono invece in manette i genitori e la sorella di Maria Giulia, con altre due persone. Ieri, dopo tre mesi di carcere, Assunta Buonfiglio e il marito Sergio Sergio, su richiesta dell'avvocato Erika Galati, hanno ottenuto gli arresti domiciliari. La donna, però, ricoverata da alcuni giorni per un intervento chirurgico, è deceduta nella notte.

Preso a Latina il boss Michele Cuccaro

NAPOLI. E' stato catturato a Latina dai carabinieri il boss latitante Michele Cuccaro. Si nascondeva in un casolare di campagna ed era armato. Circondato, si è arreso e ha consegnato la pistola ai militari del gruppo di Torre Annunziata. Il 49enne napoletano, ritenuto elemento di vertice dell’omonimo clan attivo nei quartieri a est della provincia di Napoli, in particolare a Barra, era ricercato dal luglio del 2013 e latitante dal novembre dello stesso anno, perchè colpito da più ordinanze di custodia cautelare per associazione per delinquere di tipo mafioso,  omicidio, traffico di stupefacenti, contrabbando e altro. Era stato anche inserito dal ministero dell’interno nell’elenco dei latitanti più pericolosi d’Italia. Il 21 giugno scorso  venne arrestato a napoli il fratello luigi cuccaro, era latitante anche lui, i carabinieri lo stanarono di notte nel quartiere Barra di Napoli. La folla tentò di impedire ai carabinieri di portarlo via. Approfondimenti sull'arresto e sugli scenari criminali dell'area orientale di Napoli domani sul ROMA in edicola.

Uccise la moglie a Torre del Greco, pm chiede giudizio immediato

TORRE DEL GRECO. La procura di Torre Annunziata ha chiesto il giudizio immediato per Umberto Scassillo, il 70enne che il 20 aprile scorso uccise con un colpo di piccone la moglie Ida Fontana, 72enne, nella cucina della loro villetta di via Nazionale, a Torre del Greco. Per il pm non ci fu alcuna premeditazione e si trattò di un raptus di follia. Lo stesso Scassillo, subito dopo l'omicidio, confessò il delitto ai carabinieri dopo essersi costituito, sostenendo di sentirsi «trascurato, da mia moglie e dai miei figli, nonostante avessi lavorato una vita intera per dare a tutti un futuro sereno».

Rubati i cavi elettrici,
a Portici stadio chiuso

PORTICI. Furto di cavi elettrici allo stadio comunale di Portici. Un vero e proprio raid quello messo a segno da sconosciuti la notte scorsa all'interno del "San Ciro", che adesso sarà costretto a chiudere alle attività sportive fino al ripristino dello stato dei luoghi. «Si tratta di un episodio doloroso per tutta l'amministrazione comunale», afferma l'assessore alle Politiche Giovanili con delega allo Sport, Valentina Maisto.

Vertenza Algida, prove di dialogo

CAIVANO. All’orizzonte spuntano spiragli che lasciano ben sperare. Se non altro per il fatto che domani si terrà un nuovo incontro tra le organizzazioni sindacali e i rappresentati della multinazionale. Stiamo parlando della vertenza lavoro alla Unilever di Caivano per il paventato licenziamento di 151 unità lavoratrici. Dopo una settimana di tensione, agitazioni, scioperi e proteste, la multinazionale olandese intende riaprire il tavolo delle trattative sulla paventata “idea-choc” del licenziamento. Come detto prima, azienda e sindacati si incontreranno di nuovo domani nello stabilimento di Pascarola, in pratica due settimane dopo il primo incontro che non ha dato esiti fruttuosi per la massa lavoro dello stabilimento che occupa oltre 800 unità.
In attesa dell’incontro di domani sospese tutte le agitazioni previste e proclamato dalle Rsu. I sindacati sperano che Unilver ritiri la procedura di licenziamento. In un comunicato congiunto i rappresentanti di categoria di Cgil, Cisl, Uil e Ugl auspicano «che questo tavolo che si sta riaprendo serva a rendere più competitivo l’impianto e a scongiurare i licenziamenti forzati, trovando anche soluzioni alternative che portino a un esito non traumatico di questa vertenza» hanno concluso Carmine Franzese di Flai-Cgil, Raffaella Bonaguro di Fai-Cisl, Maurizio Vitiello di Uila-Uil e Maurizio Figlioli di Ugl-agroalimentari.

Torre del Greco, rubano bobine di rame: presi in tre

TORRE DEL GRECO. I carabinieri di Torre del Greco, agli ordini del maggiore Michele De Rosa, hanno arrestato per furto aggravato tre rumeni già noti alle forze dell'ordine: Adrian Florin Mutis, 18 anni, Florina Paun, 19 anni, ed un 17enne, tutti domiciliati nel campo rom di Ponticelli e già noti alle forze dell'ordine. I  tre sono stati sorpresi e bloccati su via Sardegna mentre tentavano la fuga, immediatamente dopo aver rubato da una società del luogo specializzata nella manutenzione di pompe idrauliche, diverse bobine di rame estratte dalle pompe in manutenzione presenti nell’azienda. Un quarto complice, che li attendeva a bordo di un’auto è riuscito a far perdere le tracce. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Ercolano, nasce un nuovo parcheggio gratuito

ERCOLANO. Un nuovo parcheggio gratuito nel centro della città. È stato firmato tra l’Agenzia Regionale del Demanio e il comune di Ercolano un accordo per la cessione in comodato d’uso gratuito all’amministrazione comunale dell’area “Ex Piazza d’Armi” situata in corso Resina, nelle adiacenze di Villa Favorita. L’area verrà utilizzata dal Comune come parcheggio gratuito riservato ad auto e moto.

Torre del Greco, la Finanza sequestra 28,7 milioni agli armatori. La Rdb: non c'entriamo

TORRE DEL GRECO. Le Fiamme Gialle effettuano un maxisequestro per 28,7 milioni di euro di beni nei confronti degli armatori Giuseppe Mauro Rizzo e Michele Bottiglieri, nonché di Rosaria Savastano, moglie di Bottiglieri. Gli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto emesso dal gip del tribunale di Torre Annunziata, dopo indagini coordinate dalla Procura oplontina, fino a 28,7 milioni di euro. L'inchiesta riguarda una presunta maxievasione da 120 milioni di euro. Sequestrati beni immobili, denaro e altre liquidità. Tra i beni sequestrati ci sono anche due ville a Torre del Greco e una in Abruzzo.

La Rizzo-Bottiglieri-De Carlini armatori Spa è intervenuta, attraverso una nota, sulla vicenda del sequestro preventivo «per equivalente» di beni immobili, denaro e altre liquidità eseguito oggi dalla Guardia di Finanza nei confronti degli armatori Giuseppe Mauro Rizzo e Michele Bottiglieri e della moglie di quest'ultimo, Rosaria Savastano precisando che «la società Rbd armatori di Torre del Greco (Napoli) è del tutto estranea al provvedimento di sequestro dal Tribunale di Torre Annunziata».

Torre del Greco: non si fermano all'alt, agente ferito

TORRE DEL GRECO. In due a bordo di un ciclomotore non si fermano all'alt, un agente di polizia resta ferito. È accaduto sabato notte nei pressi della rotatoria di Sant'Antonio, a Torre del Greco. I due giovani proseguivano in direzione opposta al senso di marcia e non si sono fermati all'alt intimato dai poliziotti, proseguendo la loro corsa. Uno dei due agenti è riuscito ad afferare per il giubbino uno dei due, ma i centauri hanno proseguito scaraventando l'agente a terra. I poliziotti non si sono dati per vinti e hanno inseguito i due riuscendo ad arrestare un 19enne, già noto alle forze dell'ordine. Per lui sono scattate le accuse di resistenza, guida senza patente e lesioni aggravate. Per il poliziotto 5 giorni di prognosi. 

Schianto sull'A1, morto un altro operaio

SANT’ANASTASIA. Si aggrava il bilancio dell’incidente di Orvieto: salgono a due i morti. Dopo il 57enne Gaetano Barile perde la vita anche un secondo operaio, un giovane papà di Sant’Anastasia. Non ce l’ha fatta Antonio Esposito che, in seguito allo schianto avvenuto sull’autostrade del Sole, fu condotto in fin di vita all’ospedale Belcolle di Viterbo.  L’uomo, di 38 anni, è deceduto sabato. Esposito venerdì sera era a bordo di un furgone Peugeot con Barile e altri tre dipendenti della Entalpia Sas, un’azienda specializzata nella manutenzione di impianti di condizionamento nel settore navale che ha lo stabilimento a Pomigliano d’Arco. I cinque lavoratori stavano rientrando da La Spezia a casa, dalle proprie famiglie in provincia di Napoli, quando in prossimità del casello autostradale di Orvieto si è verificato il tragico incidente.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno