Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

(Adnkronos) -
Poi ancora un riferimento a Walter Virga, imputato del processo è figlio del giudice Tommaso Virga, ex componente del Csm. Il giudice Tommaso Virga "non mi ha mai segnalato il figlio Walter" per la nomina ad Amministratore giudiziario, dice durante le dichiarazioni spontanee. “Non c'è una sola conversazione, una frase, o un rapporto con il dottore Tommaso Virga - dice - L'ho incontrato rare volte andando a messa e neanche mi ricordavo il nome tanto è vero che lo chiamavo Antonio. Quindi quale potrebbe essere l'interesse di nominare il figlio?", sottolinea l’ex giudice.
E ricorda la intercettazione in cui definisce il giovane Virga un "ragazzino da niente". "L'ho definito così perché non ha detto l'impatto mediatico che tutti avevamo retto, ciascuno con i propri fastidì". E ricorda che il figlio del giudice "aveva una efficienza superiore alla media". Ma il colpo di scena arriva alla fine della prima giornata dedicata alla requisitoria: “Siamo arrivati alle battute finali di questo processo ma non sarà la fine di questa vicenda giudiziaria perché ci sarà un altro processo, perché al termine della requisitoria chiederemo anche la trasmissione degli atti per un numero considerevole di testimoni che sono venuti qui a dire il falso", annuncia a sorpresa il pm Maurizio Bonaccorso. “Ci sarà un processo che può essere definito un 'maxi processo' e mi riferisco a magistrati ancora in servizio, avvocati, ex prefetto”, ma non fa i loro nomi. Per ora. L'udienza termina poco prima delle 19.30. E riprenderà domani mattina alle 9.30 per la seconda udienza dedicata alla requisitoria fiume, che terminerà il 28 gennaio quando saranno avanzate le richieste di pena.

Data Notizia: 
14-01-2020
Ora Notizia: 
19:43