Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

Roma, 23 feb. (Adnkronos) - "In materia di vigilanza sugli enti passerebbe al ministero della Transizione ecologica (Mite) la vigilanza su Enea, Gse e Sogin mentre resterebbe al ministero dello Sviluppo economico (Mise) la vigilanza su Gme (che gestisce le piattaforme informatiche di scambio di energia) e su Acquirente Unico (che gestisce i servizi di tutela dei consumatori e le scorte petrolifere di sicurezza da utilizzare in caso di emergenza)". E' quanto si legge in una bozza dello schema di articolazione delle competenze Mise da trasferire al Mite visionata dall'Adnkronos. "Dei 19 posti di dirigente più i due posti di direttore generale ne risulterebbero trasferiti al Mite 15 e il resto rimarrebbe al Mise", si legge ancora nella bozza.

Data Notizia: 
23-02-2021
Ora Notizia: 
18:21