Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Mourinho avverte Roma “Non bisogna essere super ottimisti”

ROMA (ITALPRESS) - "Cinque vittorie non sono cinquanta. Non ci sono ragioni per essere fuori di testa o super ottimisti, serve equilibrio. Ma è bello avere lo stadio al massimo della capienza possibile e può spingere le autorità a capire che c'è voglia di normalità da parte della gente". Queste le parole del tecnico giallorosso Josè Mourinho alla vigilia di Roma-Cska Sofia, match di Conference League. All'Olimpico sono previsti più di 25.000 tifosi. "Farò cambi, non giocherò con la stessa squadra dell'ultima partita - ha aggiunto il mister portoghese - Ma l'importante è mantenere una struttura per conquistare un risultato positivo, vogliamo qualificarci. Calafiori? Domani gioca al posto di Vina". Chi avrà una chance dal 1' è El Shaarawy: "Per me è un titolare - ha detto Mourinho in conferenza stampa - Domani giocherà, Stephan è intelligente, sa di essere importante e che mi piacciono tanto le sue caratteristiche. Ma ha anche capito che doveva percorrere un percorso per arrivare alla forma migliore". "Partire dalla panchina non è una situazione che vivo con pressione. Ho esperienza in Serie A, so quel che chiede il mister e conosco le sue esigenze - le parole dell'attaccante Stephan El Shaarawy - C'è tanta competizione, ma è necessaria per ambire a obiettivi importanti. L'obiettivo di ognuno deve essere lavorare con serietà e impegno perchè ci saranno anche momenti in cui le cose non andranno bene. Siamo partiti forte ma dobbiamo tenere alta l'asticella". E su Abraham: "Si è ambientato veramente bene qui a Roma. E' stato accolto nel modo giusto, si è integrato nel migliore dei modi ed è un attaccante completo".
(ITALPRESS).