Turista paga 15 euro per due cappuccini e due cornetti a Firenze. Scoppia il caso nella bellissima città toscana, che ha regalato una colazione decisamente troppo cara ad un cicloturismo milanese. Ogni estate accade qualcosa di simile in varie città italiane e puntualmente viene segnalato, ma evidentemente non è mai abbastanza.

Quest’anno, dopo il lockdown, il rischio che i prezzi vadano alle stelle è ancora più forte, con una mira specifica nei confronti dei turisti.

Turista a Firenze

Come riporta Notizie.it, un turista milanese, di passaggio nella meravigliosa Firenze, ha denunciato sui social di aver pagato un conto di 15 euro per due cappuccini e due cornetti. Il turista è in viaggio con la sua compagna, ma non ci ha pensato due volte a condividere la foto dello scontrino sui social network, scatenando gli utenti che hanno immediatamente commentato.

L’uomo ha raccontato quello che è accaduto, specificando che il bar si trova in centro, ma non ha fatto il nome. Il turista è stato invitato a consumare al tavolo, probabilmente per poter aumentare il conto. ù

Il milanese ha pagato nove euro per due cappuccini e sei euro per due cornetti vuoti.

Il web si è scatenato e ha fatto nascere una grande polemica. “Capisco tutto, ma nemmeno in piazza Duomo a Milano si spende così tanto… È stato talmente tutto così veloce che non abbiamo avuto nemmeno il tempo di capire se i prezzi fossero esposti al banco e riportati sul menu al tavolo. E quando siamo andati a pagare non ci hanno fatto nemmeno lo scontrino fiscale” ha spiegato il turista su Facebook.

Il giovane ha aggiunto di aver pagato e di non aver protestato, visto che il costo della colazione sarebbe motivato dalla fama del locale. Nonostante questo è scoppiata una polemica.