Coronavirus, mega festa con 3mila persone: si teme un'ondata di nuovi contagi. E' accaduto a Berlino, mentre il tasso di contagio è in crescita e si attesta a 1,66, più di tremila persone hanno preso parte ad un mega party presentandosi tutti

senza mascherina e non mantenendo la distanza di sicurezza. Sarebbe dovuta essere una protesta in solidarietà ai club della Capitale che, anche nella fase di riapertura, sono costretti a rimanere chiusi perché considerati locali ad alto rischio.

Ma in realtà si è trasformata ben presto in una festa sulle rive del Landwehrkanal, un canale artificiale nel cuore della città. Seduti sulle barche o direttamente nell’acqua, più di tremila persone hanno preso parte all’evento rischiando

di trasformarlo in un focolaio. Come riporta il Corriere della Sera, la Clubcommission, che riunisce tutti i 245 club e strutture per feste o concerti di Berlino, ha lanciato un appello sui propri canali social chiedendo che tutte le persone presenti

limitino i contatti sociali per le successive due settimane. Sull’accaduto si è espressa anche la politica e in particolare la senatrice socialdemocratica del Land alla Salute Dilek Kalayci.

Parlando di irresponsabilità, ha affermato che festa e pandemia non vanno d’accordo. Cosa dimostrata anche dal fatto che all’inizio dell’emergenza i due principali focolai dell’infezione erano stati due locali notturni, il Trompete e Kater Blau.