Attività sospesa e lucchetti al San Luigi di Bologna, centro estivo dove si è registrato il caso di contagio di una maestra risultata positiva al Covid-19. Cinque i bambini del suo gruppo, tra i 3 e i 5 anni che adesso si trovano in isolamento precauzionale.

Termina con qualche settimana di anticipo la didattica al centro estivo San Luigi di Bologna. Come riporta il Resto del Carlino, un’educatrice della struttura, dopo aver accusato i noti sintomi del virus, si è recata, sabato scorso, all’ospedale Sant’Orsola che ha certificato con il tampone il contagio del Coronavirus. A quel punto, immediatamente sono scattate le telefonate tra il centro estivo e l’Ausl bolognese per organizzare la chiusura immediata della scuola.

Cautela e precauzione spiega Maria Maddalena Bottazzo, coordinatrice della didattica del Collegio San Luigi: "La decisione della chiusura totale è stata presa di comune accordo da noi e dai genitori, perché per l’Ausl sarebbe stato sufficiente sospendere l’attività della bolla guidata dall’educatrice contagiata, ma per maggiore sicurezza si è deciso di chiudere questa avventura”

Bottazzo ha poi precisato che erano state prese tutte le misure di sicurezza necessarie, a partire dal triage all’ingresso, con tre orari distanziati per l’arrivo e l’uscita, con mascherine, visiere e tutti i dispositivi previsti, oltre al distanziamento sociale.