«Giorgia Meloni è uno dei parlamentari più assenteisti in questa legislatura, lei si che è strapagata anche se non mette quasi mai piede alla Camera e nelle commissioni di appartenenza».

E’ quanto afferma in una nota, dopo l’attacco al Rdc della leader di Fratelli d’Italia, la deputata del MoVimento 5 Stelle, Anna Macina, che aggiunge: «Infatti, in commissione Affari costituzionali non si è mai vista e, dall’inizio della legislatura, è stata assente al 70 per cento delle votazioni dell’Aula di Montecitorio».

«Nonostante questo - attacca l’esponente pentastellata - si permette di denigrare e offendere chi è in difficoltà, magari perché ha perso il lavoro, e riceve il reddito di cittadinanza che gli permette una vita dignitosa in un momento di difficoltà, così che possa rimettersi in carreggiata».

«Comprendiamo che, a coloro che non hanno mai avuto bisogno di lavorare per sopravvivere, perché hanno fatto della politica il loro lavoro, non interessino i cittadini in difficoltà, è evidente che non sanno cosa prova un padre licenziato, quando non sa come fare per assicurare un pranzo ai suoi figli, ma almeno tacciano e non pontifichino».

«Ogni tanto bisognerebbe provare un po’ di vergogna», conclude.