Sarà l’ente di divulgazione scientifica Medeaterranea di Napoli ad affiancare, attraverso un programma divulgativo scientifico incentrato sui temi della sicurezza alimentare e tutela della legalità, le attività formative del primo Polo Agrario didattico in campo agrario, istituito in Italia il 15 febbraio scorso grazie ad un protocollo sottoscritto tra l’Istituto Agrario Garibaldi di Roma e il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara. Il documento segue dunque la ratifica dell’accordo quadro con l’Università Tuscia per l’apertura del primo semestre del percorso di Laurea del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali.

L’accordo tra Medeaterranea e l’Istituto Garibaldi è di durata triennale e, recependo il Protocollo nazionale del 2019 tra il Miur e l'Arma dei Carabinieri, consentirà l'avvio delle attività formative nelle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Roma, come per le altre province italiane nelle quali sono stati già sottoscritti le analoghe intese, con l’ausilio degli esperti dei Carabinieri del Nas.

A firmare il documento sono stati il dirigente scolastico dell'istituto Andrea Pontarelli ed il presidente dell'ente di divulgazione Medeaterranea Massimiliano Quintiliani.

Gli interventi divulgativo formativi, seminari scientifici ed incontri didattico-educativi, avranno come linee di comunicazione le la sicurezza alimentare come principio di precauzione nonché le biotecnologie per la salute, l'impatto dell'ambiente sulla salute umana e saranno svolti in una logica di formazione interattiva. «Decliniamo competenze scientifiche e cultura della legalità - sottolinea Massimiliano Quintiliani  - consapevoli di quanto questo esercizio di democrazia sia indispensabile a formare i buoni cittadini di domani».