Si terrà Venerdì 21 giugno a partire dalle ore 15.30 nella sala del centro Studi della Clinica Ruesch in Viale Maria Cristina di Savoia n.39 a Napoli, il convegno dal titolo: Precision medicine: la genomica al servizio della medicina. Dal laboratorio alla clinica, nella lotta contro il cancro ed oltre.

Scopo dell’incontro è approfondire la conoscenza della medicina di precisione e la ricaduta che ha avuto e continua ad avere in diverse branche della medicina, dal momento diagnostico a quello prognostico e ancor più a quello terapeutico.

Ad introdurre i lavori saranno il Prof. Antonio Abbadessa, curatore scientifico dell’evento, già Primario di Oncoematologia e Docente di Ematologia ed Oncologia nella Seconda Università di  Napoli, il Dott. Antonio Merlino, presidente della Clinica Ruesch e AD della Clinica Montevergine di Mercogliano e il Dott. Carlo Varelli, direttore della sezione Diagnostica per immagini dell’Istituto Varelli di Napoli.  

Relatore d’eccezione sarà il Prof. Riccardo Dalla Favera, studioso di fama mondiale, Direttore dell'Institute for Cancer Genetics della Columbia University di New York.

Tra i relatori, il Prof. Francesco Perrone, Direttore della Unità Complessa Sperimentazioni Cliniche dell’Istituito Nazionale Tumori di Napoli, da sempre impegnato sul fronte della sostenibilità di questa nuova medicina e il Dott. Marco Varelli, responsabile tecnico del laboratorio di analisi dell’Istituto Varelli di Napoli.

Alle relazioni seguirà una tavola rotonda, cui prenderanno parte, tra gli altri, il Prof. Alessandro Weisz, Ordinario di Patologia Generale e Direttore del laboratorio di Medicina Molecolare e Genomica dell’Università degli Studi di Salerno, il Dott. Gerardo Casucci, socio fondatore della Fondazione Italiana Cefalee di Napoli e Franco Pepe, Maestro artigiano panificatore, ambasciatore pluripremiato della dieta mediterranea nel mondo e, per questo, nominato Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana

Il convegno è rivolto a tutti gli stakeholders della sanità, ossia a tutte le parti coinvolte nella sanità, pazienti compresi, affinché abbiano consapevolezza  delle opportunità e delle criticità di questa nuova medicina.

Il convegno è stato accreditato presso la Commissione Nazionale per la formazione continua in Medicina (ECM) del Ministero della salute per le seguenti figure professionali: medici specialisti, medici di medicina generale, biologi, infermieri, tecnici di laboratorio, tecnici di radiodiagnostica. L’iscrizione necessaria per gli ECM è gratuita e può essere effettuata in sede il giorno dell’evento sino ad esaurimento dei posti disponibili.