Filaindiana.it e dovefila.it sono due web-app che le persone possono utilizzare per scoprire la coda presente nei supermercati. 

App per la code al supermercato: Filaindiana

Il nome di quest’applicazione ricorda il modo in cui si entrava in classe alle elementari: quante volta la maestra ci raccomandava di rimanere in fila indiana per evitare disordini e caos? Filaindiana.it probabilmente nasce da quest’idea, ma è pensata per monitorare le file fuori dai punti vendita. Il sito web per funzionare ha bisogno di geolocalizzare il dispositivo dell’utente.

Il sito web mostra sulla mappa i punti vendita vicini alla posizione e le rispettive file. Per i negozi in cui è attivo, si apre una finestra che mostra sia il tempo di attesa stimato, sia le persone in coda. È facile da usare ed è completamente gratuito. Il servizio è nato per i cittadini della Lombardia, in seguito è stato esteso a tutta Italia.

Basta code con DoveFila: come funziona

Un’altra web-app interessante è DoveFila ed è pensata per tutti coloro che hanno necessità di fare la spesa, naturalmente ben distanziati tra loro. Si può usare sia dallo smartphone che dal computer e anche in questo caso è necessario avere il GPS attivo in modo che il segnale possa indicare i negozi vicini. Per ogni punto vendita, c’è una scheda da toccare. Al suo interno è presente il tempo di attesa stimato. Per esempio, mostra 8 persone in attesa e una stima di 20 minuti circa prima di poter raggiungere l’ingresso. Sotto questa schermata appare una stringa rossa, dove ogni cliente può inserire i suoi dati.

App collaborative per monitorare la fila

Entrambi i servizi funzionano grazie alla collaborazione degli utenti, che possono segnalare nuovi punti vendita e soprattutto inserire il numero di persone in attesa e i tempi stimati. Le persone, una volta arrivate al supermercato, possono quindi contare i componenti della fila che si trovano davanti. In alternativa possono scrivere quanto hanno impiegato a raggiungere l’accesso. È utile anche per capire quali sono gli esercizi commerciali vicini alla propria abitazione. Insomma, i due siti web sono fondamentali in un momento delicato e possono aiutare le persone a gestire meglio la spesa.