Un aereo dell’Air India diretto da Dubai in India con 191 persone a bordo ha mancato l’atterraggio sulla pista di Kozhikode, nel Kerala, ed è finito in una vallata. Vigili del fuoco e ambulanze si stanno dirigendo sul posto. Si temono vittime ma al momento è ignoto il bilancio dei passeggeri coinvolti.
 

Tragedia ad alta quota nei cieli indiani

Come riporta Fanpage.it, un aereo dell’Air India (volo 344) diretto da Dubai a diretto a Kozhikode, nota anche come Calicut, nel Kerala, con 191 persone, tra passeggeri e membri dell'equipaggio,

ha mancato l’atterraggio sulla pista di Kozhikode ed è finito in una vallata, spezzandosi a metà. Vigili del fuoco e ambulanze si stanno dirigendo sul posto.

Ancora ignoto il bilancio dell'incidente, avvenuto intorno alle 19:40 ora locale, ma si temono vittime. Secondo le prime informazioni, rese note dalla stampa locale ma ancora non confermate dalle autorità,

ci sarebbero almeno due morti e una quarantina di feriti. A quanto pare le operazioni di atterraggio sarebbero state rese difficili a causa delle forte pioggia che sta colpendo la zona.

 

A bordo 191 passeggeri

Un volo Air India proveniente da Dubai con a bordo 191 passeggeri si è spaccato in due uscendo di pista durante l'atterraggio all'aeroporto Kozhikode di Calicut, nel Sud del Paese, nello Stato del Kerala. L'aereo sarebbe finito su una strada che costeggia le piste. Secondo i media locali, il pilota sarebbe morto, mentre il copilota sarebbe in gravi condizioni. Molti feriti anche tra i passeggeri.