Il digitale ha trasformato la nostra società, in modi impensabili fino a pochi anni fa, traghettandola verso un’epoca all’insegna delle nuove tecnologie e del web. Sono stati numerosi i settori coinvolti da questa trasformazione, e la musica non ha ovviamente fatto eccezione. Oggi approfondiremo come fare per ascoltare intere playlist musicali online grazie alla connessione Internet, e quali sono i generi maggiormente apprezzati dalla generazione dei più giovani.

 

Come trovare le proprie canzoni preferite

 

Esistono diversi modi per creare una playlist online, ad esempio ricorrendo a specifiche app e a servizi come Spotify, ma esistono anche altrettanti modi per ricercare la propria canzone preferita tra tante, come Shazam. La ricchezza di questi servizi risiede proprio nella possibilità di creare delle lunghe liste di canzoni online in base ai propri gusti e di procedere al loro salvataggio in memoria, così da tenere sempre a portata di mano il suono giusto per ogni momento. Per rilassarsi quando si trascorre qualche ora sul divano di casa, ad esempio, o per svagarsi durante le pulizie domestiche, durante il lavoro o lo studio: tutti hanno bisogno di un sottofondo musicale che faccia da contorno ad un’azione quotidiana. Una buona connessione internet, dunque, agevola chi vuole ascoltare musica ad ogni ora. Per garantire un buon funzionamento dei servizi di riproduzione musicale online, senza per questo dover rinunciare al risparmio, è possibile far riferimento ad alcune offerte solo Internet per la casa, come quelle proposte da Linkem, ad esempio, che permettono una notevole riduzione dei costi di connessione.

I servizi di creazione delle playlist, inoltre, danno anche la possibilità di restare sempre aggiornati sulle ultime uscite dei propri artisti preferiti.

 

I generi musicali più amati dai giovani

 

Cambiano i tempi, cambia la musica, cambiano anche i gusti delle nuove generazioni. Basti pensare alla trap che ha riportato melodia nel panorama musicale, un vero e proprio fenomeno di massa per la generazione Z, nonostante ad oggi non sia già più da considerare un genere innovativo, poiché arrivato al suo massimo potenziale, o alle varie contaminazioni di genere provenienti dall’hip hop e dall’r&b.

Si aggiungono il pop asiatico, la trap latinoamericana o la EDM trap, frutto della fusione fra la trap classica e il dubstep (altro genere che andava molto di moda fino a pochi anni fa).

In sintesi, i generi musicali attuali sono profondamente diversi da quelli amati dalle generazioni precedenti. Il linguaggio innovativo di molti artisti emergenti genere delle vere e proprie tendenze musicali, un po’ come accadeva anni fa con quelli che oggi sono i generi considerati “classici”.  La rapida trasformazione legata al digitale ha accentuato anche le differenze tra i diversi generi musicali: è evidente che i gusti dei più giovani, oggi, siano totalmente diversi da quelli degli adulti.