Terminato a notte inoltrata il vertice di governo a Palazzo Chigi: si attende un nuovo dpcm tra domenica e lunedì. 

La crescente curva dei contagi da Coronavirus, con il superamento dei 10mila nuovi casi nelle ultime 24 ore ha fatto crescere non poco la tensione tra il governo.
 

Come riporta Notizie.it, per questo motivo si è tenuto a Palazzo Chigi un vertice per definire le misure restrittive da includere in un nuovo dpcm da varare tra domenica e lunedì. 

La riunione si è protratta fino alle 4 di notte e l’esecutivo prenderà ancora alcune ore per confrontarsi con tecnici ed esperti.
 

Tra le ipotesi più probabili l’introduzione di un coprifuoco alle 22 e la chiusura di circoli, palestre, parrucchieri, centri estetici e negozi non essenziali (probabilmente solo nelle regioni con più alto tasso di contagi).

Conte, in arrivo nuovo Dpcm

Un altro tema caldo è quello delle scuole per le quali sarebbe stato chiesto un ingresso scaglionato e didattica online.

Il ministro della Salute aveva dichiarato: “Nessuna decisione è stata assunta in questo momento. Leggo un’abbondanza di indiscrezioni, ma noi siamo qui e analizziamo tutti i dati, ci confrontiamo con le Regioni. Non inseguiamo le indiscrezioni. C’è un problema serio, non dobbiamo nasconderlo”.

Il Presidente del Consiglio, durante il suo recente intervento da Genova ha parlato dei vaccini le cui sperimentazioni sono già in corso.

“L’Unione europea sta finanziando le più importanti ricerche ed è in condizione di potersi garantire varie centinaia di milioni di vaccini.
 

È stato un investimento ad ampio spettro, alcuni gruppi prospettano esiti per fine novembre o dicembre, potremmo avere molto presto 200 o 300 milioni di vaccini”, ha dichiarato il Premier.