L'estate ormai è entrata nel vivo ed ora è ormai imminente la prima vera forte fiammata di caldo africano sull'Italia che farà salire i termometri fino a toccare punte eccezionali (soprattutto per essere solo a giugno) di 45°C!. L'anticiclone nord africano si è dunque scrollato di dosso tutte le incertezze che lo avevano caratterizzato come il grande assente di tutta la primavere e anche dell'inizio di questa stagione estiva. estate.

 

Punte di caldo fino a 45°C

Già da alcuni giorni l'atmosfera è cambiata e le temperature hanno cominciato a scalare progressivamente la colonnina di mercurio, fino a raggiungere punte davvero notevoli per il periodo.

Nei prossimi giorni i termometri sono destinati a salire ulteriormente fino ad infrangere con buone probabilità parecchi record storici (ovviamente considerando il mese di giugno) pure quelli della famigerata estate 2003, considerata la più calda da quando si effettuano rilevazioni. Stiamo parlando di temperature che potranno salire ben oltre i 40°C su molte regioni d'Italia, fino a toccare picchi eccezionali addirittura di 44/45°C. Insomma, una bella botta per essere solo all'inizio della stagione.

 

Ondata di caldo tra martedì 22 e giovedì 24

Ma vediamo di fare una veloce carrellata sui "numeri" del caldo che registreremo nei prossimi giorni, cercando anche di capire quanto durerà questa fase.
La fase più incandescente è attesa tra martedì 22 e giovedì 24. A salire sul gradino più alto del podio sarà la Sicilia, con Siracusa: qui i termometri toccheranno valori davvero eccezionali con picchi fino a 45°C con un generale bollore esteso comunque un po' a tutta l'Isola.

 

Ecco le zone più colpite 

Seconda migliore classificata (o peggiore a seconda dei punti di vista ) sarà la Puglia con il foggiano che punterà verso la quota di 43/44 gradi. Seguirà a ruota la Calabria, con Catanzaro intorno ai 41°C.
Picchi fino a 39/40°C saranno registrati anche sulle Marche e almeno 36/38°C nelle zone interne della Toscana, in Umbria e su alcuni tratti dell'Emilia.

Solo qualche grado in meno, ma livelli davvero molto importanti, anche a Napoli, Roma, e sul resto del Centro-Nord, con la colonnina di mercurio attestata intorno ai 34/35°C.

 

 

Quanto durerà allora questa super fiammata africana?
Se tutto verrà confermato, per vedere una moderata flessione dei termometri, bisognerà attendere quanto meno la parte conclusiva della settimana, ma un cambiamento più marcato potrebbe aver luogo non prima del prossimo weekend: secondo l'ultimo aggiornamento sul sito ufficiale del meteo.it, un peggioramento si avvertirà al Nord e su alcune aree del Centro potrebbe avvenire nel corso di domenica 27.

Niente da fare invece per quanto riguarda il Sud che continuerà a restare intrappolato in una bollente atmosfera, con temperature costantemente di parecchi gradi sopra la media climatologica del periodo.