Un vortice ciclonico collocato sul centro Europa sta favorendo l'irruzione di venti freschi dai quadranti settentrionali che oltre a generare, scontrandosi con il caldo presente nei bassi strati, forti temporali,

hanno provocato un generale calo delle temperature che ora sta raggiungendo anche il Sud. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che i temporali continueranno a colpire molte regioni anche nei prossimi giorni.

Nella giornata di mercoledì le zone a rischio saranno ancora i versanti adriatici dalle Marche alla Puglia, le zone interne del Lazio, della Campania, della Basilicata e al Nord il Piemonte, come il torinese e il cuneese.

 

Ultimo weekend di agosto tra pioggia e temporali

Dopo una breve pausa dalle piogge attesa per giovedì (temporali solo in Puglia), da venerdì il vortice ciclonico scenderà ulteriormente di latitudine.

Questo movimento causerà un nuovo impulso perturbato e freddo che interesserà entro il weekend un po' tutta Italia, a partire dal Nord per poi scendere al Centro e quindi al Sud.

In questo contesto le temperature subiranno una nuova diminuzione portandosi fino a 10°C sotto la media del periodo.

 

 

METEO, STOP AL CALDO

Le correnti fresche e instabili non mollano la presa sull'Italia. Da giorni ormai piogge e temporali ci tengono compagnia a macchia di Leopardo e non hanno intenzione di abbandonare il nostro Paese neanche nell'ultimo weekend di Agosto.

Saranno giorni infatti a tratti poco estivi a partire da venerdì sera, quando ulteriore aria fredda farà ingresso sul Mediterraneo.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa ci aspetterà e chi vedrà i fenomeni più intensi considerando sempre che si tratta ancora di una linea di tendenza. 

 

 

IL METEO DI SABATO

Ennesimo ingresso di aria più fresca e instabile da Nord con lo sviluppo di forti piogge e temporali su gran parte dell'Italia.

Le regioni più colpite inizialmente saranno l'Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Molise e soprattutto Marche e Abruzzo.

Su queste ultime due regioni i fenomeni potrebbero risultare intensi intorno a metà giornata, con possibili grandinate e disagi.

In serata il maltempo si sposterà verso le regioni meridionali interessando soprattutto Puglia settentrionale e Campania.

Più stabile e soleggiato al Nord ed in Sardegna, specie nella seconda parte della giornata. Brusco calo termico. 

Temperature massime ovunque sotto i 30°C ad eccezione di Sicilia, Sardegna e Puglia meridionale.

 

 

IL METEO DI DOMENICA

Condizioni meteo più clementi sul nostro Paese, ma non per tutti.

Mentre sul Centro Italia il tempo migliorerà in modo netto rispetto ai giorni precedenti su alcune aree dell'Italia rimarrà un po' di instabilità, in particolare nelle ore pomeridiane.

Al mattino ancora qualche rovescio residuo sul verdante tirrenico tra Campania e Calabria in veloce esaurimento. Soleggiato altrove.

Dal pomeriggio tornano piovaschi e acquazzoni su Liguria, rilievi dolomitici, in particolare sull'Alto Adige, Appennino Tosco-emiliano e Calabria interna.

Nulla di intenso, si tratterà di un po' di instabilità con fenomeni di breve durata. 

Temperature minime in leggero calo, massime stazionarie o in leggero rialzo laddove splenderà il sole, ma comunque sotto la media del periodo con le massime che da Nord a Sud non dovrebbero superare i 30°C.

 

 

NEL DETTAGLIO

Giovedì 26. Al nord: soleggiato. Al centro: sole prevalente. Al sud: a tratti instabile, temporali in Puglia.

Venerdì 27. Al nord: subito temporali sul Friuli Venezia Giulia, poi basso Veneto ed Emilia Romagna. Al centro: peggiora fortemente sulle Marche, temporali su Toscana interna. Al sud: soleggiato.

Weekend a tratti temporalesco o piovoso su molte regioni.