Mancano pochi giorni e l'Italia sarà invasa dall'anticiclone africano che stenta di raggiungere tutte le regioni, frenato da un'ostinata circolazione instabile presente sui settori nordorientali. 

Fino a venerdì quindi dovremo fare i conti ancora con temporali a tratti intensi. Il team del sito iLMeteo.it informa che giovedì fenomeni temporaleschi colpiranno ancora l'arco alpino, quello prealpino e questa volta potrebbero raggiungere pure la pianura del Veneto e della Lombardia.

Altri temporali scoppieranno sui settori appenninici centro-meridionali e localmente fin sulle coste tirreniche, rovesci intensi pure sulla Sardegna e sulla Sicilia sudorientali, sarà soleggiato sul resto d'Italia. L'instabilità diminuirà gradualmente nella giornata di venerdì quando i temporali sulle Alpi saranno davvero isolati, mentre sugli Appennini continueranno a fiorire su molte zone. 

 

La svolta avverrà nel corso del weekend

Il sole sarà davvero prevalente su tutte le regioni e le temperature cominceranno a lievitare di molti gradi.

Tra sabato e domenica i valori massimi al Centro-Nord toccheranno picchi di 33-34°C in Emilia e in Toscana, fino a 32°C sul resto delle zone e qualche grado in meno al Sud, ancora accarezzato da una circolazione debolmente instabile.

 

NEL DETTAGLIO

Giovedì 10. Al nord: instabile con temporali su Alpi, Prealpi e localmente pianura veneta.

Al centro: pomeriggio diffusamente instabile sui rilievi, zone limitrofe, localmente su pianura toscana, laziale. Temporali sul Sud Sardegna.

Al sud: temporali in Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

 

Venerdì 11. Al nord: temporali sparsi sulle Alpi.

Al centro: temporali sul Lazio centro-meridionale e sul Sud Sardegna orientale.

Al sud: temporali su Appennini e zone adiacenti, occasionali su Sicilia sudorientale.

 

Sabato 12. Al nord: soleggiato e caldo.

Al centro: bel tempo e clima estivo.

Al sud: temporali su Cilento, Basilicata e Calabria.

Domenica soleggiata e calda.