Un’esperienza "multisensoriale" che unisce arte, cultura e tradizioni. È “Mitica - connessioni musicali, fisiche, digitali”, l'evento organizzato da Octopus Records e in programma a Monte di Procida il prossimo 30 luglio alle ore 21,30. Sul prato di villa Matarese, in particolare, si esibiranno gli artisti Gnut e Sollo, in uno spettacolo di musica e parole. In anteprima, inoltre, la proiezione del cortometraggio "Acqua, sale, pietre e cielo". L'iniziativa è supportata dalle associazioni Spinapolice Ets- Comunità di Creanza Creativa, Le 8 Isole, Vela Latina Monte di Procida.

L'appuntamento del 30 luglio rappresenta solo l'ultima tappa di un percorso che parte da lontano. La Octopus Record, infatti, nella persona del direttore artistico di Mitica Giuseppe Fontanella, ha ospitato nell'arco degli ultimi due weekend del mese di giugno, il poeta e cantautore Alessio Sollo ed il cantautore Gnut nei luoghi più caratteristici a Monte di Procida per farli immergere nella cultura della cittadina. Nel tour in giro per il paese, i due artisti sono stati scortati da diversi "ciceroni" del luogo che hanno descritto le tradizioni greche, romane, quelle legate ai fenomeni migratori e l'arte della zona, anche scoprendone gli aspetti culinari.

Tra le esperienze vissute dai due artisti, un giro lungo la costa su un'imbarcazione a vela storica, organizzato grazie alla disponibilità di “Vela Latina Monte di Procida”, l'associazione che da anni si propone di preservare la tradizione della vela latina e delle imbarcazioni tipiche sul territorio flegreo. Particolarmente suggestiva anche la visita al quartiere “Coricella” che nel nome e nelle caratteristiche architettoniche ricorda il forte legame con la dirimpettaia isola di Procida (Monte di Procida ha fatto parte del comune di Procida fino agli inizi del ‘900), eletta Capitale italiana della Cultura 2022. A conclusione di questa esperienza multisensoriale e sulla scorta dei numerosi stimoli visivi, olfattivi, storici ricevuti, Sollo ha scritto una poesia inedita e Gnut un pezzo strumentale a corredo. Il risultato, assieme alle immagini raccolte durante le visite, è confluito in un video documentario realizzato dalla Drazil Production che sarà proiettato proprio in occasione dell'evento finale del 30 luglio.

 “Il progetto – spiega il Direttore Artistico di MITICA, Giuseppe Fontanella - prevedeva un forte radicamento sul territorio. Il mio compito è stato quindi di scegliere artisti con la giusta sensibilità, e di offrire loro gli input consoni alla finalità che mi ero prefissato. Da musicista ho immaginato quali stimoli mi avrebbe fatto piacere avere per entrarvi appieno. I risultati ottenuti sono stati emozionanti e mi confermano che l'argomento è vasto e veramente interessante. Del resto, il radicamento sul territorio è stato sempre un elemento fondamentale delle mie precedenti direzioni artistiche. Stare in contatto col luogo, le tradizioni, la gente del posto è fondamentale, affinché la location di un concerto, di un festival non siano solo un contenitore vuoto”.

 

L'evento è organizzato nell’ambito del progetto “Monte di Procida riparte dalla cultura” finanziato dal Comune di Monte di Procida, con il contributo del Comune di Monte di procida, Assessorato alla cultura, coordinamento artistico M° Antonio Colandrea.