Tutto pronto alla Sala Assoli dei quartieri spagnoli, dove il 13 e 14 febbraio alle 20.30 con “Stand Up Opera” sarà di scena Luca De Lorenzo in un assolo tra lirica e comicità. Con i testi di Diego Lombardi e lo stesso Luca De Lorenzo, l'accompagnamento al pianoforte di Fabrizio Romano e la regia di Gianmaria Fiorillo, per il pubblico lo spettacolo si presenta come un omaggio alla lirica tramite i moduli della comedy, comicità e canto, racconto ed esibizione. “Stand up opera”, al suo debutto assoluto nella sala di Montecalvario con il basso-baritono De Lorenzo, propone uno spettacolo unico nel suo genere. O meglio, uno show, che vede la nascita di un genere vero e proprio pronto a fare incontrare la lirica con la comicità nel segno di un repertorio operistico trasmesso attraverso la moderna stand up comedy. Ed è proprio sul palco della Sala Assoli che, ad incontrarsi e a scontrarsi, saranno la trap e Mozart, il trash e i grandiosi scenari della musica classica. Il tutto mentre a prendere corpo sarà la sfilata dei ricordi di una vita sull’orlo della precarietà, ovvero quella di un giovane cantante lirico di oggi. E ciò, con racconti paradossali e spassosi, qualche licenza e molte provocazioni ben oltre il politically correct, più il resto che il pubblico scopre nell’ora di show.