NOLA. Appuntamento sabato 25 gennaio alle ore 17 presso il Seminario Vescovile di Nola della mostra fotografica “Contro ogni persecuzione". Sarà possibile vedere materiale fotografico tratto dal reportage da Aushwitz e Birkeanu, organizzato e curato dal fotografo Gigino Nostrale, socio fondatore e Presidente dell’Associazione Culturale “Image Club", che tutela e propaganda la fotografia artistica. Si potranno visionare anche due opere degli artisti contemporanei: Armando De Stefano, pittore italiano, artista “storico” (nel duplice senso che dipinge avvenimenti storici, ma anche perché fa parte della storia dell’arte della città) e Marisa Ciardiello (la sua attività di scultrice è iniziata a partire dagli anni ’60 ed è stata di continuo scandita da premi e riconoscimenti dalla critica), in esposizione nella biblioteca antica. Alle 18 seguirà la presentazione del libro di Eirene Campagna: "Racconti che sopravvivono. Le storie e i testimoni del campo". Interverranno: monsignor Francesco Marino, Vescovo di Nola; Gennaro Romano, rettore del Seminario vescovile; Gaetano Minieri, sindaco del Comune di Nola; Annalisa Sebastiani, assessore alla cultura del Comune di Nola. Coordina l'incontro Anna Maria Silvestro, dirigente scolastico dell’Istituto Masullo – Theti. Seguirà lo spettacolo di teatro e danza, Showup, “Come posso ricordare il volto che non so dimenticare" ispirato alla storia di Heinz Skall, uno degli internati nel campo di Campagna. L'evento è promosso dal Seminario vescovile, la Pro Loco Nola Città d’arte, l’Istituto Tecnico Commerciale “Masullo-Theti", la Fontana del Villaggio e l’Associazione Medici Cattolici Italiani. Dal 27 gennaio al 7 febbraio dalle 10 alle 13, le scuole del territorio sono state tutte invitate alla visita guidata della mostra fotografica e alla proiezione del filmato con le testimonianze di Nedo Fiano (per mantenere viva l’esperienza di uno degli ultimi sopravvissuti di Auschwitz ancora in vita) e Piero Terracina (è stato un dirigente d'azienda italiano, superstite dell'Olocausto, uno dei sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz, dove fu deportato in quanto ebreo).