Venerdì 1 dicembre alle ore 17,30 presso il Museo Archeologico di Nola si svolgerà la seconda edizione del Premio Giaguaro, indetto ed organizzato dalla dott.ssa Lina La Marca, presidente dell’Organizzazione Volontari di Prevenzione e Protezione Civile ‘Giaguaro’. Il premio vuole riconoscere l’onorificenza a quelle persone che nel percorso della loro vita si sono distinte per il loro operato, facendolo nel benessere della società. In riferimento a queste finalità il premio si articola in varie sezioni che sono: Premio Madre Teresa di Calcutta per il ‘Sociale’, Premio Malala per l’’Istruzione’, Premio Zamberletti per la ‘Protezione Civile’, Premio Palasciano per la ‘Croce Rossa’, Premio Falcone per la ‘Legalità’. Prenderanno parte allo svolgersi del premio: Carlo Buonauro Sindaco di Nola, Giacomo Franzese Direttore Museo Archeologico di Nola, Gemma De Falco Assessore all’Istruzione, Raffaele Giugliano Assessore alla Protezione Civile, Giuseppe Napolitano Assessore alle Politiche Sociali, Francesco de Falco presidente della fondazione Festa dei Gigli. A condurre l’evento Autilia Napolitano giornalista. Durante la premiazione sarà eseguito un concerto musicale dalla pianista e compositrice Giuseppina Torre: «La mia musica nasce dall'esigenza di raccontare la rinascita attraverso il pianoforte. Racconto ciò che il mio cuore ha provato.» L’effigie del premio è stata realizzata interamente a mano dai detenuti che seguono la rieducazione presso la cooperativa ‘L’Uomo e il Legno’ di Scampia. Un premio che vuole incoraggiare chi investe anni ed energie nel benessere collettivo, pensando al mondo come un posto migliore.