Lo scorso 23 settembre 2022, l'Università di Atene, la più antica Università dell'Europa Sudorientale, ha conferito la laurea ad honorem al Prof. Ciro Esposito, ordinario di Chirurgia Pediatrica all'Università Federico II di Napoli per il suo impulso allo sviluppo della Chirurgia Laparoscopica e Robotica Pediatrica in Europa negli ultimi 30 anni.

Il Rettore dell'Università di Atene Prof. Theodosis Pelegrinis ha assegnato il prestigioso riconoscimento al Prof. Esposito nella bellissima Aula Magna dell'Università di Atene costruita nel 1837 davanti al Senato Accademico della prestigiosa Università Greca.

“Sono onorato di aver ricevuto tale onorificenza da un'Università così antica e prestigiosa - ha detto il Prof. Esposito - Dedico questo premio a mio padre che è stato un grandissimo chirurgo pediatra e mio maestro ed a tutti i bambini che curiamo ogni giorno con la promessa di utilizzare le tecniche mini-invasive e le nuove tecnologie per guarirli dalle patologie da cui sono affetti con una precisione sempre maggiore e soprattutto senza farli soffrire”.

Il Prof. Esposito, Accademico della Società Francese di Chirurgia di Parigi, è stato recentemente premiato dal Convention Bureau di Napoli insieme al Magnifico Rettore dell'Università Federico II Matteo Lorito e ad altri personalità napoletane come ambasciatore di Napoli nel mondo per la sua attività di docente a livello internazionale presso l'IRCAD di Strasburgo.

Nel 2015 la Chirurgia Pediatrica dell’Università Federico II di Napoli diretta dal Prof. Esposito è stata nominata Centro di Riferimento Nazionale di Chirurgia Laparoscopica e mini-invasiva Pediatrica e nel 2021 è stato nominato Centro di riferimento per la Regione Campania di Chirurgia Mini-Invasiva e Robotica Pediatrica.

“Sono contento di poter dire che anche a Napoli si può fare della buona Sanità - ha aggiunto Esposito - come dimostra questo riconoscimento internazionale ricevuto ad Atene, e devo ringraziare tutto il mio team medico ed infermieristico con cui lavoro ogni giorno ed in particolare devo ringraziare il nostro Direttore Generale Giuseppe Longo che supportato con entusiasmo il nostro lavoro di ricerca e di sviluppo nel campo della Chirurgia Pediatrica”.