Oltre 200 moto provenienti dalla Campania, Calabria, Lazio e Puglia, si sono radunate a Messercola, in provincia di Caserta, per l’evento nazionale di mototerapia organizzato dal nuovo settore tecnico Asi che si rivolge a tanti giovani con spettro autistico, principali destinatari di questa forma di terapia promossa da varie associazioni in Italia, coinvolti dal Comitato zonale ASI Caserta-Avellino-Benevento che ha organizzato l’evento. 
Il motoraduno è stata anche l’occasione per presentare i tanti progetti di questo nuovo settore tecnico il cui responsabile scientifico è il dottor Luca Nuzzo. Inoltre sono stati presentati gli eventi in programma sul territorio nazionale nel 2024. Tra gli eventi di punta di questa stagione, spiccano i due promossi dall’associazione “La MotoTerapia": il "No Bruum Tour" del 14 luglio 2024 e l’8^ edizione del "Lynphis Ride per la Mototerapia" che si svolgerà il 1 settembre con partenza da Santa Maria a Vico (CE) con una partecipazione di oltre 1.000 moto. 
"I bambini seguiti dalla nostra associazione hanno fatto passi da gigante – ha detto il dott. Nuzzo – perché la mototerapia è psicomotricità in moto e non va confusa con chi effettua spettacoli o giri in moto". 
All’evento, erano presenti il campione europeo di rally Francesco Puocci, il presidente e il vice del Comitato zonale Asi, Ettore de Conciliis de Iorio e Lucio Cecere, e il Gen. B. Ciro Lungo, Comandante del Gruppo Regionale Campania dei Carabinieri Forestali e Presidente della Commissione Scientifica Cites su delega del Ministro dell'Ambiente.