NOLA. Sabato 15 e Domenica 16 febbraio, presso l'Ospedale di Nola, un appuntamento con Donation Italia, un’associazione che promuove la cultura del dono, intesa come fratellanza, solidarietà e rispetto dei diritti umani. L'associazione da otto anni sostiene il progetto #DonaConAmore, realizzando una settimana d'amore per aiutare i più bisognosi, donando sangue per salvare vite.

La novità è che finalmente quest'anno l'associazione Saviano 2.0 e Unitas, nate entrambe a Saviano, si sono attivate per contribuire alla diffusione di questa iniziativa di vitale importante. In riferimento a ciò, nell'aula consiliare del Comune di Saviano, con l’approvazione del sindaco, il dottor Carmine Sommese e nella palestra dell'istituto Tecnicno Commerciale “Masullo Theti" di Nola, con la fattiva ed attiva partecipazione della dirigente scolastica Annamaria Silvestri, si è svolta una cerimonia legata alla condivisione e diffusione di questa associazione. In particolare la dirigente scolastica Annamaria Silvestri ha voluto sensibilizzare gli studenti sull'importanza.

Per la prima volta il territorio è testimone di questa lodevole iniziativa, in modo particolare per l’interesse e la diffusione da parte delle due associazioni e all’impegno del segretario della camera Luigi Iovino.

I presidenti delle rispettive associazioni, Sirico Raffaele e Luciano Fuschillo insieme al segretario della camera dei deputati Luigi Iovino, il 13 febbraio sono stati presenti per esporre i vari pensieri in merito.In conferenza sono state elencate anche le date della donazione, che sono: Sabato 15 e Domenica 16 febbraio, presso l'Ospedale di Nola.

I presidenti delle due associazioni, Sirico e Fuschillo hanno preso parte anche all’iniziativa che si è svolta il 10 febbraio nella biblioteca della Camera dei Deputati a Roma, per rendersi protagonisti attivi di un progetto positivo e propositivo per il bene della collettività. «Donare è importante, è regalare tempo alle persone, farle sentire partecipi per avere un riscontro forte e chiaro.Da sempre pensiamo che puntare sui giovane sia la scelta più saggia, perché essi sono il futuro, il motore del Mondo. Una vera sinergia tra le Istituzioni e il mondo del volontariato è il modo migliore di dimostrare che qualcosa di concreto per il prossimo è possibile, anzi è gia realtà» spiegano i due presidenti.