Un clochard è stato trovato questa mattina morto a piazza San Pietro. Si tratta di un uomo di 46 anni di origini africane che viveva nella zona e forse è morto per ipotermia o per un malore legato alle sue condizioni. "Si chiamava Edwin, era molto riservato. Siamo molto addolorati per l'accaduto.

E' la decima persona che da novembre muore a Roma in queste circostanze", ha detto Carlo Santoro, volontario della Comunità di Sant'Egidio. 

"Siamo preoccupati e facciamo appello non solo alle istituzioni ma anche alle persone per aiutarci. Il freddo e il Covid sono una miscela letale per questa povera gente che vive in strada", ha aggiunto Santoro.
 

Episodio analogo a Firenze

Il cadavere di un uomo è stato trovato sabato pomeriggio a Firenze, in viale Pieraccini, all'interno di Villa Monna Tessa, la struttura sanitaria dismessa dell'area ospedaliera di Careggi, che ne è proprietaria.

Secondo quanto riporta il sito lanazione.it, potrebbe trattarsi di un senzatetto ed è verosimile che possa essere morto per ipotermia.

Sulla salma, in stato di decomposizione, non sono stati rilevati segni di violenza. Sarà comunque l'autopsia a chiarire le cause del decesso.

A fare la scoperta, intorno alle 15.30, è stato un vigilante che ha l'incarico di controllare periodicamente la struttura.

La guardia ha quindi allertato il commissariato di Rifredi e sul posto sono intervenute le volanti. Addosso al cadavere non sono stati trovati documenti: all'apparenza, secondo quanto spiegato dalla questura, l'uomo avrebbe un'età tra i 50 e i 55 anni.

 

Clochard morto a Milano: si era sentito male per strada

Un clochard di 76 anni è morto a Milano dopo essersi sentito male per strada. È successo nella mattinata di lunedì 28 dicembre, alla periferia ovest del capoluogo lombardo.

Nelle ore in cui un'intensa nevicata imbiancava le vie e i tetti di Milano, l'anziano – un senzatetto conosciuto nel quartiere – è stato trovato riverso al suolo in via Fratelli Zoia, in zona Quarto Cagnino. In un primo momento non è apparso chiaro se fosse rimasto vittima di una caduta, di un malore o di un evento violento.

 

Inutile la corsa in ospedale
Sul posto attorno alle 9.30 è intervenuta un'ambulanza della Croce verde, secondo quanto comunicato da Areu (Azienda regionale emergenza e urgenza). L'uomo all'arrivo dei sanitari era in arresto cardiaco. È stato trasportato d'urgenza all'ospedale al San Carlo, poco lontano dal luogo dove l'anziano è caduto a terra. I medici del pronto soccorso non hanno potuto però fare niente per salvarlo e ne hanno dichiarato il decesso.

Resta da chiarire cosa sia accaduto al 76enne. Il personale del 118 ha allertato anche la Questura, che indaga sull'accaduto.

Al momento non ci sarebbero elementi per ipotizzare un atto doloso come un'aggressione. È probabile che l'uomo, che era un senzatetto, si sia sentito male a causa del gelo delle ultime ore.

 

Ondata di freddo: timore per i senzatetto a Milano
A Milano da questa notte a mezzogiorno, quando ha smesso di nevicare, sono caduti circa 20 centimetri di neve e la temperatura è andata sotto zero.

Mentre la città è paralizzata per effetto della coltre che ha coperto strade e marciapiede, ma anche per diversi alberi caduti, preoccupa la situazione delle persone senza fissa dimora, aumentate in epoca di emergenza Covid e più restie e rifugiarsi nei dormitori a causa del timore di essere contagiati dal virus.